25 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

18 GIOVANISSIMI TITOLARI ED UN ALLENATORE ...Le pagelle di una stagione

28-04-2013 09:30 -


Federico MEO 10
Migliora e acquisisce fiducia nei propri mezzi di anno in anno, sfoderando prestazioni con interventi salva-risultato. Per la sua categoria (è un classe 2000) è un lusso. Se continua a lavorare con il consueto impegno, non potrà che migliorare. Importantissimi il calcio di rigore neutralizzato a San Filippo del Mela e i tre interventi durante il primo tempo della finale di Villafranca Tirrena.

Peppe TROVATO 10
Rientrato a Torregrotta a dicembre dopo un breve periodo trascorso a Rometta (sponda Giovanile), ha messo al servizio dell´allenatore e dei suoi compagni, l´esperienza maturata nel campionato Regionale che unita alla tecnica di base, ne hanno fatto un portiere di sicura affidabilità. Determinante a Bisconte durante l´arrembaggio della Trinacria in avvio di ripresa.

Luca MONDO 10
Sornione, mai fuori dalle righe sia con i compagni che col tecnico, compie sempre il suo compito diligentemente senza troppi fronzoli ma badando al sodo e senza concedere troppo alla platea.
Qualche passaggio a vuoto durante la stagione che ci può stare, ma una sicurezza ed un´autostima che sono andate aumentando di partita in partita, sempre applicandosi con estrema umiltà. Alla fine, se sulla fascia di destra gli avversari hanno avuto difficoltà, è merito anche suo.

Salvatore MAMOLA 10
Un altro rientro alla base, di un elemento che per grinta, determinazione e capacità di fare spogliatoio, ha pochi eguali. E´ una delle piacevolissime sorprese di questa stagione (3 gol), la cui voglia di fare, è stata premiata con la convocazione nelle ultime partite della squadra Juniores.
Il suo impegno, ha trovato il giusto premio con una finale giocata alla grande e coronata dal gol che ha chiuso definitivamente ogni discorso.

Alessandro VILLARI 10
Eccellente in fase di interdizione e di collegamento tra difesa e centrocampo. Il giovane ´99 di Venetico, svolge i compiti assegnatigli con la massima serietà e senza rudezze, proponendosi talvolta anche in zona tiro. Ha ampissimi margini e tanta volontà da mettere a disposizione della squadra Regionale.

Adriano ABATE 10
Rientrato a Torregrotta dopo l´esperienza al Valle del Mela, sembrava destinato ad un anno da trascorrere all´ombra o comunque senza eccessi, invece ha dimostrato di essere migliorato e parecchio e, pur con un caratterino mica male, ha giocato sempre con maturità e senso di responsabilità, mettendo a disposizione dei compagni la sua fisicità e rivelandosi grande uomo-spogliatoio insieme a Pruiti Ciarello.
Per Adriano anche 2 gol nella stagione.

Carmelo GIORGIANNI 10
L´autentica rivelazione di questa squadra, senza nulla togliere a tutti gli altri. Un centrale difensivo con un gol all´attivo, classe ´99, come pochi in circolazione nella sua categoria e che per la pulizia dei suoi interventi e la capacità di uscire dall´area palla al piede e riproporre un´azione dei suoi, ricorda i migliori liberi del passato. Esempio di correttezza in campo e fuori, mai una parola di più e, nonostante l´ingrato ruolo al centro della difesa, a dimostrazione di quanto detto sopra, mai un´ammonizione.

Roberto CRIMALDI 10
Il rinforzo che ci voleva sulla corsia di destra per dare maggior profondità e pericolosità all´attacco rossoblù. Roberto è una forza della natura, dai cento anzi mille polmoni, ha dimostrato anche lui di aver preso a cuore la causa del Torregrotta e di sentirsi cucita addosso la gloriosa maglia rossoblù, profondendo fino all´ultima goccia di sudore in ogni partita, unendo quantità e qualità in un mix esplosivo che spesso ha fatto saltare le difese avversarie.
La partita simbolo della sua stagione, quella del Marullo dove ha scardinato letteralmente la retroguardia della Trinacria Messina.
E´ il capocannoniere assoluto di tutte le squadre rossoblù in questa stagione, con 17 reti (15 tra i Giovanissimi più 2 con gli Allievi).

Angelo FALCONE 10
Un anno speciale per Angelo che anche in questa stagione è stato determinante. A segno 8 volte, il suo ruolo a centrocampo di mediano-metodista gli calza a pennello. Le sue leve non saranno lunghe, ma laddove non vi arriva con quelle, sopperisce ed alla grande con ottima tecnica, grande tenacia su ogni pallone e su qualsiasi tipo di avversario o campo, al punto da risultare determinante nei momenti critici delle partite in cui c´è da ragionare.

Totò BASILE 10
Partito dalla scuola calcio con il ruolo di portiere, lo scorso anno si è battuto per passare a quello di attaccante e non gli si può dar torto essendo stato a suon di gol (ben 13), uno degli artefici di questa fantastica stagione. Dotato altresì di uno stacco imperioso e di una capacità di scatto incredibili, ha nella doppietta decisiva realizzata in casa della Giovanile Milazzo, l´immagine simbolo di una stagione davvero da incorniciare.

Augusto SITTINERI 10
Il capitano rossoblù. Quando c´è stato da togliere le castagne dal fuoco, ci ha pensato lui con gol risolutori come quello nella trasferta "stregata" in casa della Vincenzo Patti o caricandosi il peso dell´attacco in gare come quella del Marullo. Quando c´è da dare ordine e mettere fosforo in campo, entra in azione insieme al suo "compare" Angelo Falcone. Stagione positiva dall´inizio alla fine, ma la fase conclusiva è stata sicuramente un crescendo coronato dal gol che ha sbloccato la finale, ma soprattutto dalla prova fornita, a colpi di assist al servizio dei compagni. Ha inoltre simpaticamente conteso fino alla fine, il titolo simbolico di capocannoniere del Torregrotta 2012/13 a Crimaldi, fermandosi (si fa per dire) a 16 reti (14 con i Giovanissimi più 2 con gli Allievi).

Antonio SAPIENZA 10
Senza far torto agli altri, è uno di quelli la cui generosità è senza confini. Sente la partita come pochi e spesso questo lo induce ad errori grossolani, ma che si fa perdonare con la caparbietà con cui va a caccia di ogni pallone, facendosi trovare peraltro sempre presente in zona-gol.
L´intesa con i compagni non gli manca, anzi è sempre al top e il fatto di essere uno da "spogliatoio" fa sì che si tratti di un elemento irrinunciabile e che di recente si è scoperto anche abile nel ruolo di mediatore (...).
Nella speciale classifica dei marcatori rossoblù di tutte le squadre, con 13 marcature (10 tra i Giovanissimi più 3 con gli Allievi) è a pari merito con Basile.

Saverio IRRERA 10
Il 13° titolare della squadra, dopo i soliti 11 e Peppe Trovato che si è alternato con Federico Meo a guardia dei pali. Fatte le debite proporzioni e considerato l´impiego in campo, Saverio è la seconda piacevolissima sorpresa dopo Giorgianni. Serietà e pacatezza fuori, ma un mastino quando c´è da fare sul serio e che il tecnico ha schierato dal 1´ della finalissima dopo l´incoraggiante secondo tempo di Messina. Stilisticamente ha ancora margini di miglioramento, ma chi se ne frega, l´importante è il contenuto e se qualcuno aveva dei dubbi sul giovane classe ´99, è stato servito.

Ninetto BATTAGLIA 10
Il contributo della piccola "pulce" di Fondachello Valdina non è stato da poco. Magari non avrà giocato con continuità, ma per il piccoletto del luglio ´99 (a segno anche in un´occasione), l´esser stato accanto ai "colleghi" più grandetti gli ha giovato senz´altro e la prossima stagione, con le qualità che si ritrova, mantenendo anche lui come tutti gli altri i piedi ben piantati per terra, avrà modo di far impazzire le scorbutiche difese avversarie regionali.

Placido "Davide" DE VITA 10
Fiuto del gol quasi "animalesco" per Davide (Placido al Battesimo) dal sorriso e dall´allegria contagiosi e che al suo primo anno da Esordiente schierato tra i Giovanissimi, ha trovato anche il modo per mettere 9 volte il proprio nome nel tabellino dei marcatori.
Il prossimo anno, in coppia con Battaglia potrebbe costituire l´accoppiata spauracchio delle difese avversarie.

Claudio DONATO 10
Nella prossima stagione sarà senza ombra di dubbio alcuno un elemento cardine della formazione e su cui poter fare affidamento.Quest´anno è rimasto spesso in panchina ad osservare i compagni con tanta umiltà ma al tempo stesso con la gioia di stare in un gruppo nel quale è perfettamente integrato al punto da farne un riferimento nello spogliatoio.


Stefano PRUITI CIARELLO 10
Grande comunicatore e intrattenitore, fa da collante del gruppo con disinvoltura quasi disarmante. Gioca poco ma quando lo fa, non dispiace, fungendo da "guastatore" delle manovre avversarie.

Rosario SIDOTI OLIVO 10
Per Rosario, anche un gol all´attivo e qualche partita nel corso della quale ha evidenziato discrete qualità e spirito di sacrificio. E´ un giocatore sul quale si può fare affidamento per la serietà mostrata e per la capacità di interagire con il resto del gruppo.



Piero PINO (l´allenatore) 10

Ha preso in mano questi ragazzi, tanti tanti anni fa, con l´intento di dar loro un´identità di squadra e di gruppo coeso al di là dei risultati che inizialmente stentavano ad arrivare. Lo scorso anno, con una rosa forse sulla carta qualitativamente più forte, ha mancato i play-off per un punto soltanto, beffati dal Carnevale che nella partita interna contro la demotivata Pro Mende, ha riservato lo scherzo di un 1-3 micidiale.
Quest´anno ha lavorato sodo sin da metà settembre, sia per realizzare un piccolo miracolo sportivo grazie all´impegno dei ragazzi che si riconoscono nel progetto del loro tecnico, sia soprattutto per dare attraverso il linguaggio dello sport e del calcio in particolare, un impulso determinante per fare di loro oltre che Campioni Provinciali Giovanissimi, soprattutto in futuro Campioni nella vita.

Realizzazione siti web www.sitoper.it