24 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA TORNA SUL LUOGO DEL DELITTO PER "LA PROVA DEL 9" - Reduci da 8 vittorie di fila, i rossoblù contro l´Acquedoicese, tornano da capolista sul campo da cui è partita la prodigiosa rimonta.

11-02-2016 21:30 -




Contravvenendo un po’ a quelle che sono state finora le consolidate abitudini di questa stagione, è arrivato con ventiquattro ore di anticipo il “rompete le righe” col quale il tecnico ha dato appuntamento a tutti alle 12,15 di sabato quando dal piazzale antistante l’impianto di Viale Europa, la comitiva rossoblù partirà alla volta di Capo d’Orlando.
Si è infatti chiusa con la rifinitura di questa sera, la preparazione del Torregrotta all’undicesima trasferta di questo campionato, con la squadra che dopo l’allenamento defaticante di lunedi, smaltita l’euforia e smessi i panni dei travestimenti carnevaleschi, ha ripreso ad indossare quelli degli umili operai, rimettendosi al lavoro in vista di un nuovo probante impegno.

Torregrotta che torna dunque da capolista al “Micale”, laddove è iniziata poco meno di appena due mesi addietro, una clamorosa rimonta che partita dal 19 dicembre, giorno in cui la stoccata vincente di Rasà, determinò la prima sconfitta stagionale di un Città di Sant´Agata alla vigilia con un "+9", ha visto i rossoblù operare il sorpasso e dare il cambio al vertice dove da due turni Maisano e soci stazionano con due lunghezze di vantaggio, sia pure con il turno di sosta ancora da osservare.

Stavolta, a frapporsi dinanzi all’undici del presidente Nino Sindoni, c’è un’Acquedolcese col morale in rialzo dopo la vittoria “di rigore” sul difficilissimo campo del Città di Mistretta e che occupa con i suoi 25 punti, la decima posizione in graduatoria, con un vantaggio di sei lunghezze dal tandem delle più immediate inseguitrici Pistunina e Sinagra. Classifica alla mano, un avversario che, pur disponendo di una rosa in grado di dire la sua in questo campionato, si ritrova invece suo malgrado a dover lottare per conquistare punti utili a blindare la permanenza, un obiettivo del quale a bocce ferme, per il team nebroideo sarebbe stato riduttivo parlare e che mal fotografa il reale valore di un complesso accreditato alla vigilia di ottime credenziali e che ha finito col raccogliere molto meno di quanto in realtà possa meritare.

Non sarà dunque una passeggiata, quella che attende il manipolo di Giunta, che in serie positiva da 10 turni (9 vittorie ed un pari) e con 8 vittorie consecutive, 4 delle quali in trasferta dove finora è arrivato a 7 successi, si appresta ad affrontare l’unica compagine capace finora in tutta la stagione, di mettere il bavaglio alle punte rossoblù, rimaste a secco di reti soltanto il 25 ottobre in occasione del match del Comunale terminato a reti bianche e che sul sintetico orlandino, quest’anno eletto a proprio domicilio, ha ottenuto ben 5 pareggi a fronte di due vittorie (con Mistretta e Messana) e altrettanti k.o. (con Merì e Barcellona), vantando tra gli acuti di questa stagione per certi versi contraddittoria, il 3-3 in rimonta nel derby col Città di Sant’Agata, a dimostrazione che, per quanto attardata dalle posizioni che contano, la squadra di Mezzanotte e del presidente Princiotta, in presenza di determinate motivazioni, possiede uomini e mezzi in grado di mettere in difficoltà chiunque.

In casa torrese, a prescindere dal primato virtuale o fittizio che sia per via del turno di riposo ancora da osservare, regna sempre sovrana la massima serenità di chi sa comunque che, per dirla alla Chiambretti, “comunque vada sarà un successo”.
Niente tabelle quindi, quanto piuttosto la consapevolezza di dover andare avanti di partita in partita, guardando più a se stessi ed al proprio cammino, che non a quello delle altre, in un campionato che ad 8 gare dal termine della stagione regolare, giunge probabilmente al bivio conclusivo, con la trasferta di sabato a fare da apripista ad un trittico di gare (Città di Messina, Città di Mistretta e, dopo la sosta del 6 marzo, Barcellona) che dirà con maggior chiarezza, cosa attende Bertino e compagni, da qui e fino al termine della stagione regolare.

Sul fronte dei convocati, Giunta dovrà fare a meno per la seconda settimana consecutiva di Giacomo Campanella, ancora alle prese con i postumi della forte contusione alla caviglia destra, rimediata in allenamento durante la settimana del derby col Città di San Filippo del Mela.
A far idealmente compagnia in infermeria all´attaccante classe ´96, è costretto a mordere il freno da un forte attacco influenzale che lo ha tenuto lontano dagli allenamenti per l’intera settimana, il ‘98 Angelo Falcone, l’eclettico “trottolino” di centrocampo, che con ogni probabilità potrà tornare in campo agli ordini del “coach” in vista del prossimo turno interno, in programma domenica 21 contro il Città di Messina.

Questa pertanto la lista dei convocati che saliranno sul torpedone che li condurrà sabato al “Micale”.
Il fischio d’avvio è fissato alle 15 e sarà fischiato dal signor Lorenzo Fragalà della sezione di Acireale, coadiuvato dai signori Raspanti e Pernicone di Catania.

Diretta-web su questo sito, a partire dalle 14,55, con le formazioni ufficiali e le fasi salienti del match, minuto per minuto.
Il tabellino completo sarà pubblicato nel corso della tarda serata.




I CONVOCATI



PORTIERI

MARINO (96) - VINCI (96)


DIFENSORI

BONAFFINI – CUCE’ – GIORGIANNI (99) - LEO – MONDO (98) - SGRO´

CENTROCAMPISTI

BATTAGLIA - BERTINO – GRINGERI - MAISANO (97) – SQUADRITO

ATTACCANTI

ISGRO’ (96) – RASA’ - SCILIBERTO - SITTINERI (98) - TROVATO (98)

SQUALIFICATI: nessuno
DIFFIDATI: Bertino e Squadrito
INDISPONIBILI: Cambria, Campanella (96), Falcone (98) e Pedroni


L’ACQUEDOLCESE NON PERDE IN CASA DAL 31 OTTOBRE CONTRO IL BARCELLONA (0-1)

1) ACQUEDOLCESE – MERI’ – 1-2
2) MESSANA – ACQUEDOLCESE – 1-2
3) ACQUEDOLCESE – CITTA’ DI S.FILIPPO DEL MELA – 1-1
4) Turno di riposo
5) CITTA’ DI MESSINA – ACQUEDOLCESE – 3-2
6) ACQUEDOLCESE – CITTA’ DI MISTRETTA – 2-0
7) TORREGROTTA – ACQUEDOLCESE- 0-0
8) ACQUEDOLCESE – BARCELLONA PG – 0-1
9) JONICA F.C. – ACQUEDOLCESE – 1-1
10) ACQUEDOLCESE – CAMARO 1969 – 0-0
11) SINAGRA – ACQUEDOLCESE—0-2
12) ACQUEDOLCESE- CITTA’ DI S.AGATA – 3-3
13) PISTUNINA – ACQUEDOLCESE – 1-2
14) ACQUEDOLCESE – L’INIZIATIVA – 1-1
15) SANTANGIOLESE – ACQUEDOLCESE – 2-0
16) MERI’ – ACQUEDOLCESE – 1-0
17) ACQUEDOLCESE – MESSANA – 6-3
18) CITTA’ DI S.FILIPPO DEL MELA – ACQUEDOLCESE – 3-2
19) Turno di riposo
20) ACQUEDOLCESE – CITTA’ DI MESSINA – 2-2
21) CITTA’ DI MISTRETTA – ACQUEDOLCESE – 0-1

GIOCATE: 19 (9C + 10F)
VINTE:6 (2C + 4F)
PAREGGIATE: 7 (5C + 2F)
PERSE: 6 (2C + 4F)
RETI SEGNATE: 28 (16C + 12F)
RETI SUBITE: 25 (13C + 12F)


TORREGROTTA SENZA RETI SEGNATE SOLO CONTRO L´ACQUEDOLCESE AL COMUNALE

1-TORREGROTTA – PISTUNINA – 1-1
2-L’INIZIATIVA – TORREGROTTA – 1-1
3-TORREGROTTA – SANTANGIOLESE – 3-1
4-MERI’ – TORREGROTTA – 0-1
5-TORREGROTTA – MESSANA – 2-0
6-CITTA’ DI S.FILIPPO DEL MELA – TORREGROTTA – 2-4
7-TORREGROTTA – ACQUEDOLCESE – 0-0
8-CITTA’ DI MESSINA – TORREGROTTA – 0-1
9-TORREGROTTA – CITTA’ DI MISTRETTA – 1-1
10- Turno di riposo
11-BARCELLONA PG – TORREGROTTA – 2-1
12-TORREGROTTA – JONICA F.C. – 2-1
13-CAMARO 1969 – TORREGROTTA – 1-1
14-TORREGROTTA – SINAGRA – 2-0
15-CITTA’ DI SANT’AGATA – TORREGROTTA – 0-1
16-PISTUNINA – TORREGROTTA – 1-2
17-TORREGROTTA – L’INIZIATIVA – 5-2
18-SANTANGIOLESE – TORREGROTTA – 1-3
19-TORREGROTTA – MERI’ – 6-0
20-MESSANA – TORREGROTTA – 0-3
21-TORREGROTTA-CITTA’ DI S.FILIPPO DEL MELA – 3-1

GIOCATE: 20 (10C + 10F)
VINTE: 14 (7C + 7F)
PAREGGIATE: 5 (3C + 2F)
PERSE: 1 (0C + 1F)
RETI SEGNATE: 43 (25C + 18F)
RETI SUBITE: 15 (7C + 8F)


“-8” ALLA FINE DELLA STAGIONE REGOLARE

21/2…..TORREGROTTA – CITTA’ DI MESSINA
27/2…..CITTA’ DI MISTRETTA – TORREGROTTA (sabato)
06/3…..turno di riposo (10^ giornata)
13/3…..TORREGROTTA – BARCELLONA PG
20/3…..JONICA F.C. – TORREGROTTA
03/4….TORREGROTTA – CAMARO 1969
09/4….SINAGRA – TORREGROTTA (sabato)
17/4….TORREGROTTA – CITTA’ DI S.AGATA

Realizzazione siti web www.sitoper.it