21 Giugno 2021
NEWS
percorso: Home > NEWS

AL BABY-TORREGROTTA LA "CORRIDA" COL MASCALUCIA - Con le reti di Aricò, Isgrò e Villari, i rossoblù domano gli etnei e portano a +4 il vantaggio sulla zona play-out

07-02-2018 22:55 -




CAMPIONATO PROMOZIONE GIRONE C – 21^ GIORNATA – 6^ DI RITORNO
TORREGROTTA (ME) – Campo Sportivo Comunale "P.Gangemi" – mercoledi 7/2/2018 – ore 15


TORREGROTTA – 3
CITTA´ DI MASCALUCIA – 1

MARCATORI: 10´ Aricò (T), 22´ Benivegna (M), 31´ Isgrò (T), 36´ Villari (T)


TORREGROTTA: Vinci, Mondo, Isgrò, Cannistrà, Di Stefano, Giorgianni, Aricò, Maisano, Villari (53´ Abate), Sindoni, Sittineri
a disp.: Foti, Arizzi, Merlino, Mamone, La Spada, Gambino
all.: G.Borelli

C. MASCALUCIA: Spina, Spartà (75´ Marletta), Aidala, Galiano (59´ Mauro), Benivegna, Fazio, Palma (27´ Di Mauro), Florio, Tenerelli, Billa, Cannarozzo (46´ Costanzo)
a disp.: Barbagallo, Scuto, Arena
all.: M.Anastasi

ARBITRO: Giuseppe MERENDINO (Messina)
ASSISTENTI: Davide DI DIO e Umberto TAIBI (Caltanissetta)

NOTE
AMMONITI: 12´ Florio (M), 20´ Giorgianni (T), 27´ Aricò (T), 72´ Di Mauro (M), 75´ Benivegna (M)
ESPULSI: 85´ Aricò (T) e Benivegna (M) per reciproche scorrettezze



Matura interamente nel primo tempo, il successo dl un gagliardo Torregrotta che nel turno infrasettimanale della sesta di ritorno, mette a tacere le velleità di un Mascalucia battagliero e intenzionato a racimolare dalla trasferta in terra torrese i restanti punti necessari per blindare la propria permanenza.
La preziosa affermazione dei ragazzi di Peppe Borelli, giunge a conclusione di una gara "maschia" condotta su toni agonistici che nella ripresa sono diventati più elevati, con il risultato messo in discussione soltanto per 9 minuti, tanti quanti ne sono trascorsi dal momentaneo pareggio etneo di Benivegna e il gol del nuovo vantaggio rossoblù realizzato da Isgrò. Nel prosieguo del match infatti, il taccuino del cronista annota quasi solo azioni da rete di marca locale, fallite per un nonnulla e che hanno impedito alla formazione di casa di dare il colpo del k.o. ad un avversario che conferma ancora una volta la propria allergia alle messinesi avendo rimediato le 6 sconfitte esterne, tutte nella nostra provincia.
Grazie a questa vittoria, l´undici torrese allunga il proprio vantaggio sulle dirette inseguitrici tutte sconfitte e può affrontare con maggiore serenità, il secondo match casalingo consecutivo che vedrà ospite al "Gangemi" il forte Giardini Naxos.
A guastare in parte la giornata del clan rossoblù, per la serie "facciamoci del male da soli", l´espulsione a 5 dal termine e con il risultato praticamente acquisito, del centravanti torrese Aricò, che già ammonito nel primo tempo, è ingenuamente caduto nella trappola tesa dagli ospiti e durante una rissa verbale, si è visto sventolare la doppia ammonizione che lo ha costretto, insieme al centrale difensivo etneo Benivegna, ad uscire anzitempo dal rettangolo di gioco.

LA CRONACA

Il Torregrotta inizia il match in maniera contratta e col freno a mano tirato. Ne approfittano gli ospiti per imbastire la prima opportunità da rete con Palma che si presenta dalla destra davanti a Vinci. Il portiere rossoblù, al rientro dopo i due turni di squalifica, timbra subito il cartellino chiudendo lo specchio della porta sulla conclusione ravvicinata del n.7 rossoazzurro e rifugiandosi in corner.
10´ La squadra di Borelli, in completa tenuta bianca, passa in vantaggio al termine di una caparbia azione personale di Maisano sulla destra. Il centrocampista milazzese, si destreggia incuneandosi di forza tra due difensori sul lato corto dell´area e dal limite crossa sul secondo palo dove Aricò in elevazione trova il tempo giusto per incornare e spedire la sfera nell´angolo alla sinistra di Spina.
22´ Il Città di Mascalucia replica costringendo il Torregrotta ad arretrare e guadagna due angoli. Sul secondo, Billa mette sottorete per Benivegna che ben appostato gira imparabilmente alle spalle di Vinci riportando il punteggio in parità.
31´ La gara si mantiene su ritmi più che accettabili e aumenta di intensità con le due squadre che si fronteggiano senza esclusione di colpi. Il Torregrotta appare però particolarmente motivato e deciso a fare sua l´intera posta in palio. E´ così che Sittineri vince un contrasto aereo all´interno dell´area di rigore ospite, con palla che giunge ad Isgrò, che controlla e dopo essersi accentrato lascia partire dai 16 metri il sinistro che finisce la sua corsa nell´angolo alla sinistra di Spina per il 2-1 torrese.
36´ Giunge la terza rete dei padroni di casa. L´azione nasce ancora una volta dalla destra con Sittineri che porge al centro verso Aricò in leggero controtempo. Il passaggio mancato veso il centravanti, si trasforma così in un prezioso assist per Villari che appostato al limite, si gira prontamente lasciando sul posto due difensori e fatti pochi passi entro l´area, fa secco Spina portando il risultato sul 3-1.
37´ Il Città di Mascalucia è in evidente affanno e appare ormai alle corde in attesa del colpo del k.o. Ne approfitta Sittineri che ricevuta palla si accentra e verticalizza per Isgrò che scatta sul filo del fuorigioco e presentatosi a tu per tu con Spina, conclude addosso al portiere in uscita con palla in angolo.
Sul prosieguo dell´azione, lo spiovente dalla bandierina, trova pronto alla deviazione aerea Mondo che si vede negare la gioia del gol dall´intervento di un difensore nei pressi della linea di porta.

Nella ripresa, il Torregrotta amministra il vantaggio ma non disdegna alcune puntate verso la porta etnea senza però riuscire a chiudere il match.
65´ Invito di Sittineri per il neo-entrato Abate che spreca da posizione vantaggiosa tirando su Fazio.
74´ L´ultimo acuto della partita di marca etnea con Tenerelli che penetra in area e calcia verso la porta difesa da Vinci che si distende e respinge.
80´ Sittineri si produce in un nuovo assist per Abate che si presenta davanti a Spina ma lo grazia calciando a lato.
82´ Lo stesso Sittineri va in rete su assist di Aricò, ma il signor Merendino ravvisa l´azione viziata da un fallo di Aricò su un difensore ospite al momento del lancio e annulla nonostante il guardalinee indicasse il centro del campo.
85´ Reazione di Sindoni a centrocampo su un avversario. Ne nasce un parapiglia che il direttore di gara risolve con qualche difficoltà, sventolando il cartellino giallo ad Aricò e Benivegna, che già ammoniti in precedenza, vanno anzitempo negli spogliatoi.


Realizzazione siti web www.sitoper.it