28 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

GLI ALLIEVI SI REGALANO UN POMERIGGIO...DE VITA - Ottima prova dei ragazzi di Santoro, che piegano nel recupero il Città di Villafranca

12-03-2016 21:40 -
De Vita (col n.11) sta per realizzare il gol-vittoria degli Allievi sul Città di Villafranca



CAMPIONATO PROVINCIALE ALLIEVI – CP MESSINA – GIRONE A
13^ GIORNATA – 6^ DI RITORNO
TORREGROTTA – Campo Sportivo Comunale – sabato 12/3/2016 – ore 15



TORREGROTTA – 2
CITTA’ DI VILLAFRANCA – 1


RETI: 40’ +2 p.t. Mici (CV), 6’ s.t. Bonaffini (T), 40’ +2 s.t. De Vita (T)

TORREGROTTA: Previti, D’Andrea, Bonaffini, Nastasi, Merlino, Giorgianni, Di Pietro, La Spada. Gangemi, Marchese, De Vita
A disp.: Magazzù, D’Angelo, Irrera
All.: M.Santoro

CITTA’ DI VILLAFRANCA: Giunta, De Luca, Calderone, Presti, Patti, Scarpino, Matroieni, Romano, Maiorana, Mici, Policastrese (17’ s.t. Salvo)
A disp.: Imbesi, Pollicino, Russo, Capilli
All.: P.Piraino

ARBITRO: Pietro FRASSICA di Messina

ANGOLI: 5-4 per il Torregrotta (p.t. 3-2)

AMMONITI: 4’ s.t. Patti (CV), 6’ s.t. Bonaffini (T), 16’ s.t. De Vita (T)

RECUPERO: 2’ + 4’


All’andata era stata una “magia” su punizione del biancoverde Mici a regalare al 3’ di recupero della ripresa, la vittoria ai padroni di casa. Stavolta, per la serie “chi di recupero ferisce, di recupero perisce”, a gioire nell’extra-time sono gli Allievi rossoblù, che con un’inzuccata di De Vita nel secondo dei quattro minuti di recupero concessi dal direttore di gara, consegnano alla squadra di Melchiorre Santoro, una meritatissima vittoria che se non serve a migliorare la posizione in classifica e se non risolve d’incanto tutti i problemi, permette però all’undici torrese, sia pure tra non pochi rimpianti, di chiudere la stagione-regolare con più di un motivo per guardare ai play-off con maggiore serenità.

Con questa affermazione, Giorgianni e soci salgono in classifica a quota 21, tre punti in più rispetto alla Polisportiva Cristo Re, alla vigilia dell’ultimo turno in calendario, che propone per la truppa torrese proprio la trasferta in casa dei messinesi, sabato 2 aprile al "Bonanno" e che dovrà stabilire terzo e quarto posto nella griglia del primo turno degli spareggi promozione. Magra consolazione ovviamente per la squadra torrese, che anche questo pomeriggio, al cospetto della seconda della classe, ha dimostrato di non meritare le posizioni di immediato rincalzo alle due battistrada, fornendo peraltro una prova d’orgoglio che per le occasioni create avrebbe forse meritato ben altro risultato contro un Città di Villafranca, apparso in giornata poco felice e con i nervi a fior di pelle di parecchi dei suoi elementi, con il solo e “solito” Mici, così come all’andata unico vero baluardo della pur volenterosa formazione allenata da Placidino Piraino.

La cronaca si apre al 6’ con Marchese che raccoglie in elevazione un cross su punizione di Di Pietro, costringendo un difensore ospite, a portiere ormai battuto, a liberare in prossimità della linea di porta.
Al 15’ si fa viva la squadra ospite con Mici che dal fondo mette sottoporta per Mastroieni che manca il comodo appoggio in rete da pochi passi.

Due minuti più tardi, da azione di calcio d’angolo per il Città di Villafranca, si sviluppa una velocissima ripartenza torrese con de Vita che si presenta dinanzi a Giunta vanamente inseguito dai difensori ospiti e conclude rasoterra con palla bloccata a terra dall’estremo difensore.

Trascorre appena un minuto e ancora De Vita, lanciato dalla linea mediana del campo da un onnipresente Di Pietro, si smarca, fa fuori il portiere in uscita, ma sciupa tutto non inquadrando la porta.

Al 20’ tocca a D’Andrea insidiare la porta difesa da Giunta, con un’incornata su traversone dalla bandierina, sulla quale il portiere del Villafranca si esibisce in uno spettacolare colpo di reni, alzando sopra la traversa.

Dopo una fase di sostanziale equilibrio, al 40’ Marchese intercetta in area ospite un errato disimpegno in fase di appoggio, ma conclude debolmente in diagonale, per la facile parata a terra di Giunta.

Quando sembra che le squadre siano destinate ad andare al riposo sul nulla di fatto, una punizione ingenuamente causata quasi all’altezza della trequarti di campo rossoblù, viene affidata al capitano ospiti, Mici, che dalla lunga distanza sorprende Previti, con palla che si insacca nell’angolo più lontano e siglando il gol col quale il Città di Villafranca va al riposo sul vantaggio di 1-0.

Nella ripresa, dopo una blanda conclusione ospite, finita al 3’ abbondantemente sopra la traversa della porta di fesa da Previti, il Torregrotta raggiunge subito il pari al 6’ quando sul primo angolo della ripresa, il cross in area bianco verde trova pronto all’appuntamento Bonaffini che impatta di testa e spedisce imparabilmente il pallone alla sinistra di Giunta.

Al 14’ ancora Torregrotta in avanti con Nastasi che vince un rimpallo al limite dell’are avversaria e palla calciata da La Spada, che termina alta di poco.

Al quarto d’ora, si rifà vivo il Città di Villafranca, ma Maiorana appostato nell’area piccola, si vede chiudere lo specchio della porta dall’attento Previti. Il portiere torrese, si ripete al 24’ su un’insidiosissima punizione calciata da Patti.

Gli ultimi quindici minuti del match sono un monologo rossoblù. Si comincia al 28’ con Marchese che in slalom in area avversaria, semina lo scompiglio tra un nugolo di difensori, salvo concludere debolmente da posizione decentrata.
Un minuto più tardi viene imitato da De Vita che lanciato a rete non imprime alla sfera la giusta forza, calciano in maniera poco convinta.
Al 31’ altra ghiotta occasione per i rossoblù che sugli sviluppi di un’iniziativa di D’Andrea proseguita da Nastasi all’ingresso in area dalla destra, mettono De Vita in condizione di battere a rete da pochi passi ma l’attaccante torrese, “sbuccia” il pallone al momento dell’impatto, con sfera che finisce docilmente tra le braccia del portiere ospite.

Al 35’ De Vita vede Marchese lanciato verso l’area di rigore e serve un pallone in profondità, sul quale il compagno di reparto si vede rimpallare il tentativo di conclusione a rete.
Lo stesso Marchese, nel primo minuto di recupero, fa tutto bene in prossimità dei 16 metri, ma entrato all’interno dell’area, non chiude a dovere il diagonale, spedendo direttamente sul fondo.
Al 42’ però, giunge il meritato gol-vittoria. Lo realizza De Vita che raccoglie ben appostato sul secondo palo, un cross proveniente dalla sinistra, gonfiando la rete per la giusta esultanza dei ragazzi torresi, che al triplice fischio del signor Frassica, possono festeggiare il successo nel derby.

Realizzazione siti web www.sitoper.it