28 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

ALLIEVI, ARRIVA UN´ALTRA DURA PUNIZIONE - Un rigore discutibile spiana la strada alla forte Free Time che passa (5-2) al Comunale.

08-03-2015 20:00 -

CAMPIONATO REGIONALE ALLIEVI - GIRONE C - 24^ GIORNATA - 11^ DI RITORNO
TORREGROTTA - sabato 7/3/2015 - ore 15



TORREGROTTA - 2
FREE TIME - 5




TORREGROTTA:Trovato, Mondo (C.Merlino), Mamola, Irrera (Bellamacina), D'Andrea, Giorgianni, Cutugno, Falcone, Sapienza, Trovato, Villari
A disp.: Chillè, Donato, Crimaldi, Giunta



FREE TIME: Scurria, Vittorio, Conforto, Monastra M., Fallo, Scaffidi (37' s.t.Prestimonaco), Spasaro, Orlando (27' s.t.Gugliotta), Galati (40' s.t.Emanuele), Carrello, Caroniti
a disp.: Monastra A.
all.: V.Castano

ARBITRO: D.Romano (Messina)


RETI: 2' rig.Carrello (FT), 28' E.Trovato (T), 32' Carrello (FT), 34' Galati (FT), 2' s.t. Caroniti (FT), 15' s.t. Galati (FT), 17' s.t. Mamola (T)


AMMONITI: D'Andrea e Mondo (T), Scurrìa (FT)

ESPULSO: Spasaro (FT)


Nonostante la solita generosissima prova, arriva un altro sabato pomeriggio amaro per gli Allievi Regionali del Torregrotta, travolti dalla Free Time che passa al Comunale, quest'anno terreno di conquista per le formazioni ospiti, imponendosi con un punteggio (5-2) severo ma che punisce i ragazzi di Piero Pino ben oltre i propri demeriti.
Non è stato sufficiente quindi il rientro in rosa di capitan Falcone ed Emanuele Trovato, nonché la prova maiuscola di Peppe Trovato tra i pali, per evitare una nuova "debacle", nella quale hanno avuto il loro peso anche alcune discutibili decisioni del direttore di gara, apparso nella circostanza non sempre all'altezza delle sue giornate migliori.

Al di là delle sviste arbitrali, la sconfitta, la terza consecutiva se si esclude l'intermezzo senza punti in palio con l'ACR Messina, ha messo in evidenza ancora una volta, una compagine che se per dedizione e impegno non ha rivali, finisce inevitabilmente col pagare gli errori in fase di impostazione e disimpegno che per compagini smaliziate come gli orlandini, diventano autentici inviti a nozze.
Di positivo, malgrado il punteggio, la reazione della squadra alle avversità del match, che lascia ben sperare per il finale di campionato.

La girandola di reti si apre dopo appena 2' di gioco su calcio di rigore, "generosamente" concesso agli ospiti dal signor Romano per fantomatico intervento irregolare di un difensore in area di rigore torrese. Dal dischetto, Carrello non concede scampo a Trovato, portando fulmineamente in vantaggio i suoi che possono gestire la gara in discesa già in avvio.

Il Torregrotta non si dà per vinto e imbastisce una reazione efficace che dopo aver portato Falcone alla conclusione area su cross dalla bandierina di Sapienza, bloccata dall'estremo difensore orlandino, si concretizza al 28' con Emanuele Trovato che servito in posizione dubbia, insacca il pallone del momentaneo pareggio.

Al 32' la Free Time si riporta in vantaggio, con il tandem Carrello-Galati che chiude una precisa triangolazione, portando Carrello alla conclusione che termine alle spalle dell'incolpevole Trovato.

Due minuti più tardi, la squadra ospite triplica sugli sviluppi di un corner sul quale Galati, in netto fuorigioco non rilevato dall'arbitro, può comodamente mettere dentro per il 3-1 sul quale si chiude la prima frazione di gioco.

La ripresa si apre con il Torregrotta che tenta di portarsi subito nella metà campo avversaria, ma dopo neppure 3', da una punizione dalla trequarti rossoblù, la sfera giunge in area di rigore torrese dove un mancato intervento di Mondo, libera alla conclusione Caroniti che può appoggiare in rete la palla del 4-1.

Il match si mantiene sempre vivace nonostante il risultato, con il Torregrotta che non rinuncia ad andare in avanti per ridurre il passivo e potrebbe accorciare le distanze al 6' quando un atterramento di Villari in area orlandina viene sanzionato con la massima punizione sulla quale Falcone viene ipnotizzato da Scurria che neutralizza.

Cinque minuti più tardi, il capitano del Torregrotta prova a farsi perdonare l'errore dal dischetto e va vicino al gol con un tiro che fa la barba al palo.
La squadra di Piero Pino, continua ad avanzare e subito dopo, tocca a Trovato, insidiare la porta di Scurria con la sfera che termina alta di poco.
Al 15' arriva la quinta rete degli ospiti. La firma Galati con un imperioso stacco di testa su traversone di Vittorio.

Al 17' il Torregrotta riesce ad accorciare le distanze. La manovra parte da Peppe Trovato che esce palla al piede dalla propria area e serve in avanti. Dall'out di destra, un preciso cross in area, trova pronto allo stacco Mamola che manda il pallone ad insaccarsi sotto la traversa.
Lo stesso Mamola, poco più tardi ha l'occasione per realizzare la terza rete per i suoi, ma Scurria intercetta, fissando il punteggio sul 5-2 finale.

In conclusione, una sconfitta che "fa male" per i riflessi sulla classifica, nella giornata in cui la Giovanile Milazzo, riduce a 9, i punti di svantaggio in virtù della prevedibile ma sofferta vittoria casalinga sulla Nuova Rinascita, alla vigilia di una penultima tornata di campionato che proporrà per l'undici di Piero Pino, il derby di sabato a Giammoro col Comprensorio in corsa per i play-off, mentre domenica (con tanti saluti al principio di contemporaneità delle ultime giornate...ndr), la Giovanile sarà di scena a Santa Margherita, contro il Messina Sud.
In casa orlandina invece, il perentorio successo in terra torrese, consente ai ragazzi di Enzo Castano di accorciare ulteriormente le distanze dalla capolista Città di Messina, bloccata in casa sul pari dal Camaro che al pari del Torregrotta, resta sulle spine, dovendo ancora giocare all'ultima giornata l'inutile match con l'ACR.


Realizzazione siti web www.sitoper.it