27 Novembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

ALLIEVI SCONFITTI MA A TESTA ALTA - Rossoblù superati per 3-2 dalla capolista Don Peppino Cutropia, Nel recupero salvataggio sulla linea su tiro di Giunta

24-01-2016 07:00 -



CAMPIONATO PROVINCIALE ALLIEVI – CP MESSINA – GIRONE A
8^ GIORNATA – 1^ DI RITORNO
MILAZZO (ME) – Vill.Ciantro – Campo Sportivo “Don Peppino Cutropia”
sabato 23/1/2016 ore 15



GS DON P.CUTROPIA – 3
TORREGROTTA – 2


RETI: 10’ Trimboli (DPC), 25’ Marchese (T), 37’ Dell’Oro (DPC), 16’ s.t. Romeo (DPC), 40’+1 s.t. De Vita (T)


GS DON P.CUTROPIA
: Foti, La Malfa, Fugazzotto (4’ s.t. Sarpi), Berteè (28’ s.t. Costa), Marzo, Camattari, Currò (39’ s.t. Torre), Romeo, Trimboli, D’Agnelli, Dell’Oro
A disp.: Vacca, Zingales, D’Amicis, Chiofalo
All.: F.Romeo

TORREGROTTA: Previti, D’Andrea, Bonaffini (28’ s.t. Giunta), Irrera, Merlino, Giorgianni, Battaglia, Lisa, Nastasi (22’ s.t. Di Pietro), Marchese, De Vita
All.: M.Santoro

ARBITRO: Ornella La Verga (Messina)

NOTE: Giornata con cielo coperto e moderatamente ventilata. Pubblico numeroso con discreta rappresentanza ospite.

ANGOLI: 8-5 per il Don P.Cutropia (p.t.7-2)

AMMONITI: 8’ s.t. Romeo (DPC), 15’ s.t.Lisa (T), 40’+6 s.t. Costa

OFF-SIDES: 2-0 per il Torregrotta (p.t.1-0)

RECUPERO: 38” + 7’25”


Disco rosso sul campo della capolista per gli Allievi rossoblù che escono a testa alta da un confronto nel quale a punire i ragazzi di Melchiorre Santoro, sono stati due gol in fotocopia ispirati da un incontenibile Trimboli ed un missile “terra-aria” dai 25 metri di capitan Romeo quasi a metà ripresa. Il provvisorio pari di Marchese e il veemente serrate finale torrese, è servito ad accorciare le distanze con De Vita ed a sfiorare un clamoroso pari con Giunta, negato dal salvataggio in scivolata sulla linea di porta di La Malfa che al 2’ di recupero salvava il risultato per i suoi, condannando l’undici rossoblù alla sconfitta.

I padroni di casa passano al 10’ con Trimboli che ricevuta palla al limite dell’area ospite, penetra dal lato corto di sinistra del fronte d’attacco e liberatosi in slalom di alcuni difensori avversari, giunto nei pressi di Previti, insacca tra palo e portiere.

Al 25’, sul secondo corner a favore, il Torregrotta ristabilisce la parità con Marchese che su spiovente di Battaglia dalla bandierina, si incunea tra alcuni avversari e di testa batte Foti.

Al 32’ incursione milazzese con Dell’Oro che dalla sinistra, giunto sul fondo, mette sottoporta per l’accorrente La Malfa che in scivolata non riesce ad inquadrare lo specchio mandando fuori da pochi passi.

E’ il 37’ quando i padroni di casa si riportano in vantaggio grazie ad una nuova iniziativa di Trimboli che da sinistra ancora in slalom, penetra tra le maglie della difesa rossoblù e sull’accenno di uscita del portiere, porge sottoporta su un piatto d’argento a Dell’Oro, che appoggia comodamente in rete la palla del 2-1 mamertino.

Al 7’ della ripresa, con il Torregrotta leggermente sbilanciato in avanti alla ricerca del pari, l’undici locale in contropiede va vicinissimo alla terza marcatura con Currò che in contropiede si presenta davanti a Previti e lo supera, ma il provvidenziale intervento in extremis di D’Andrea sulla linea di porta, evita la capitolazione.

Gol rimandato di qualche minuto, perché al 16’ i locali beneficiano di una punizione dai 25 metri in posizione defilata nei pressi dell’out di sinistra. Romeo inquadra la porta e lascia partire un destro che manda la sfera ad insaccarsi sotto l’incrocio alla sinistra dell’incolpevole Previti che abbozza l’intervento ma non può far nulla.

Il finale è tutto di marca torrese, con Marchese e compagni, protagonisti di un generoso assalto che mette in difficoltà la capolista probabilmente già paga del risultato. Accade così che nel 1’ di recupero, su fendente dello stesso Marchese dal limite, Foti interviene senza riuscire a trattenere la sfera che De Vita in agguato ribadisce in rete riaprendo il match sui titoli di coda.

Il Don Peppino Cutropia infatti, sbanda paurosamente, concedendo altri metri ai rossoblù che un minuto più tardi, hanno la palla del pari con Giunta il cui tiro da poco entro l’area, supera Foti, ma trova La Malfa che in recupero, impedisce che la sfera oltrepassi la linea di porta.

Il tempo prosegue con un recupero “extre-large” concesso dalla sig.na La Verga e che si protrarrà sino a 7’ e 25”, ma l’arrembante finale rossoblù non produrrà più altro se non una banale scaramuccia in campo tra Costa e D’Andrea, prontamente bloccata dai dirigenti delle due compagini. Al triplice fischio, l’urlo liberatorio dei padroni di casa, vale più di ogni commento, con il Don Peppino Cutropia che allunga il passo in vetta alla classifica del girone, ma con un Torregrotta che abbandona il sintetico milazzese con l’onore delle armi.

Realizzazione siti web www.sitoper.it