26 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

BATTISTRADA BRACCATE... - Sant´Agata e Cefalù indenni dalle trasferte, ma dietro è bagarre.

01-10-2012 11:30 -

Doveva essere la giornata del test da trasferta per le due attuali capolista Cefalù e Sant´Agata, che superano i rispettivi scogli col danno minore e dopo essere passate in vantaggio.
Turno prolifico di reti nel Girone B di Promozione. Ben 26 quelle messe a segno in questo week-end, ma si continua a vincere poco in trasferta. Un solo successo corsaro, quello della Ciappazzi, prima messinese ad imporsi fuori dalle mura amiche in questo campionato. Tre vittorie casalinghe, tutte con risultati abbastanza netti per non dire roboanti e ben 4 pareggi di cui due senza reti.

La giornata era incentrata sui due big-match del sabato pomeriggio. A Spadafora, il Cefalù passa "di rigore", ma viene raggiunto ad inizio ripresa dai locali guidati da colui che può definirsi "mr.X", al secolo Felice Miceli, visto che la sua Spadaforese, ha inanellato il quarto pareggio su altrettanti incontri di campionato.
A Milazzo, il Sacro Cuore ancora in crisi di identità, non va oltre il pareggio a reti inviolate nel derby con un gagliardo Torregrotta che al Grotta Polifemo sfiora persino il colpo gobbo ai danni della corazzata mamertina.
Rientra Tonino Leone ed a Collesano torna a ruggire la Ciappazzi che nella ripresa mette sotto l´undici madonita, brindando alla prima vittoria in campionato e condannando i ragazzi di La Rocca a reggere da soli, almeno per questa settimana, il fanalino di coda della classifica.
Domenica scoppiettante in fatto di reti. Non si segna solo nel derby tra i Delfini ed il Real Calcio, concluso con un risultato ad occhiali, che premia la volontà della compagine di Salvatore Lo Cicero ma frena la corsa dei termitani.
Straripa l´Igea Virtus che con tre gol per tempo, liquida il set e centra il primo successo stagionale contro un Equipecomprensorio formato colabrodo, giunta alla terza sconfitta consecutiva.
Dura 22´ l´illusione del Patti di tornare indenne da Capo d´Orlando, tanti quanti ne passano dal momentaneo vantaggio con Catalfamo dagli 11 metri, al 27´ della prima frazione, quando sempre dal dischetto, il Rocca Caprileone dà il via alla "manita", nella quale Marandano è il mattatore della giornata con una tripletta.
Due volte sotto col risultato, altrettante volte riesce a rimontare, mantenendo imbattuto il "Ducezio" . E´ la Mamertina di Massimo Bontempo (prossima avversaria del Torregrotta...ndr) che in extremis riesce ad agguantare il definitivo pari contro il Sant´Agata che capolista solitaria fino al 90´, viene punita nel recupero dall´arrembaggio mamertino.
Bagna infine con un perentorio successo, la prima sul campo di Cerda, il Montemaggiore che nel secondo derby tra palermitane in programma, infligge un secco 3-1 al Cus Palermo, ponendosi in classifica ad immediato ridosso delle prime.

Classifica più che mai cortissima, con 9 formazioni racchiuse in un fazzoletto di 2 punti. Immediatamente dietro il Sacro Cuore.
E nel prossimo fine settimana, occhio al calendario che propone Real Calcio-Sacro Cuore ed una sfida al vertice tra Sant´Agata e Rocca Caprileone.

NEGLI ALTRI GIRONI...


GIRONE A

Insistono Pro Favara e Canicattì, che con identico punteggio (2-1) espugnano rispettivamente i campi di Cianciana ed Aragona. Si propone il Serradifalco, corsaro a Campobello di Mazara (2-0). Cade tra le proprie mura il Città di Terrasini (2-3 con il Partinicaudace) mentre lo Sciacca non va oltre l´1-1 a Mussomeli.

GIRONE C

Si forma in testa un tandem tutto belpassese. Frena infatti la capolista Belpasso, fermata sullo 0-0 a Calascibetta (San Sebastiano). Perentorio 3-1 sabato, del Real ai danni del Troina. Si avvicina minaccioso l´Agira Nissorìa che regola col più classico dei risultati (2-0) lo Sportinsieme. Colpaccio esterno del Randazzo al "Rossi" di Fiumefreddo. A completare la giornata nerissima delle messinesi di questo girone, l´1-3 in rimonta, rimediato dal Pistunina a Giarre ed il pesante scivolone interno del Riviera dello Stretto, che cede l´intera posta in palio al Real S.Venerina.

GIRONE D

Resta saldamente al comando il tandem Atletico Catania-Gymnica Scordia. Minuti finali ancora una volta decisivi per l´Atletico Catania che dagli 11 metri, trova in dirittura d´arrivo la rete del successo sul Real Ragusa (1-0). Soffre un tempo invece, la Gymnica che soltanto nella ripresa riesce ad aver ragione dell´Enzo Grasso che sciupa l´inverosimile, prima di cedere di schianto (1-4). Mantiene il passo la San Pio X che mette sotto senza tanti complimenti lo Scicli. Prima rete subita e prima sconfitta per il Sant´Angelo Licata, costretto a segnare il passo nella trasferta di Santa Croce Camerina (0-1)

Realizzazione siti web www.sitoper.it