29 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

TORREGROTTA, IL SOGNO CONTINUA - La squadra di Giunta piega un tenacissimo Camaro e resta in scia alla capolista. Battuto il record societario di punti in Promozione

02-04-2016 20:30 -
43´ Bertino realizza il gol del 3-1


CAMPIONATO PROMOZIONE – GIRONE B – 28^ GIORNATA – 13^ DI RITORNO
TORREGROTTA (ME) – Campo Sportivo Comunale – sabato 2/04/2016 – ore 15,30



TORREGROTTA – 3
CAMARO 1969 – 2


MARCATORI: 3’ Rasà (T), 7’ Cappello (C), 33’ Rasà (T), 43’ Bertino (T), 65’ Cappello (T)

TORREGROTTA: Vinci, Bonaffini, Cucè, Bertino, Sgrò, Leo, Maisano, Battaglia, Rasà, Sciliberto (83’ Campanella), Sittineri (66’ Falcone)
a disp.: F.Marino, Isgrò, Trovato, Mondo, Squadrito
all.: G.Giunta

CAMARO 1969: La Fauci, Porcino, Mondello, Durante, Puzone, L.Marino, Cappello, Russo (66’ La Rocca), Fugazzotto, Calogero (66’ Keita), Zappalà
a disp.: Fiorito, Comandè, De Maria, Colucci, Scarantino
all.: F.Romeo

ARBITRO: Salvatore BATTIATO (Acireale)
ASSISTENTI: Salvatore RECUPERO e Mario GRASSO (Acireale)

NOTE: Pomeriggio caratterizzato da fortissime raffiche di scirocco, spettatori 150 circa con discreta rappresentanza messinese
ANGOLI: 4-4 (p.t. 4-3 per il Torregrotta)
RECUPERO: 0’ + 4’
AMMONITI: 15’ Durante, 39’ Puzone, 52’ Calogero, tutti del Camaro
ESPULSI: 88’ Fiorito (C) dalla panchina per proteste, 90’ Leandro Marino (C) per fallo da ultimo uomo
OFF-SIDES: 2-0 per il Torregrotta (p.t.1-0)

Ci è voluto pochissimo perché non si dovesse commentare un rocambolesco pari se allo scadere del quarto ed ultimo minuto di recupero, il subentrato Keita avesse raggiunto la sfera messa in mezzo nell’assalto conclusivo alla porta difesa da Vinci.
Invece così non è stato, con il pallone a rotolare verso il fondo tra i brividi dei sostenitori torresi e la disperazione del clan messinese, poi raggiunto dalla “doccia fredda” a bocce ormai ferme del gol-vittoria del Sinagra sul campo del Città di Mistretta.

Sofferta ma non per questo meno meritata vittoria del Torregrotta nel sabato pomeriggio di inizio aprile al Comunale, dove l’undici di Giannicola Giunta, inizia a spron battuto passando in vantaggio dopo neppure tre minuti di gioco, chiude sul doppio vantaggio la prima frazione, subisce il raddoppio ospite con il solito Cappello, che se giocasse sempre come contro i rossoblù, contenderebbe a Rasà il titolo di capocannoniere (3 reti in 180’ per l’esterno di centrocampo messinese), poi spreca tre nitide occasioni per chiudere la pratica e infine, dopo aver giocato l’intera ripresa controvento, rischia la beffa nel concitato finale di gara contro un indomito Camaro che come da previsione ha lottato con ogni mezzo per uscire indenne dal sintetico di Viale Europa, concludendo il match in 10 per l’espulsione al 90’ di Leandro Marino, che bloccava irregolarmente Campanella lanciato a rete.

Arriva così il 16mo risultato utile consecutivo per la formazione del presidente Sindoni (14 vittorie e 2 pari), nel turno che consegna l’ottava vittoria consecutiva tra le mura amiche, la decima interna complessiva (più 3 pareggi), allunga la serie a cinque vittorie consecutive e migliora ufficialmente il record storico societario di punti in Promozione, raggiungendo quota 63, uno in più di quelli conquistati nel 2001/02 con Rao e nel 2003/04 con Alacqua, quando mancano ancora due partite da disputare e con la differenza che quei 62 punti furono messi insieme in un girone a 16, contro le 15 squadre di questa stagione.

A sbloccare il match, ci pensava il capocannoniere del girone, Rasà, che al 3’ finalizzava al meglio un preciso assist dal fondo di Sittineri.
Immediato il pareggio del Camaro con Cappello che con un rasoterra “chirurgico” dopo aver ricevuto palla da Fugazzotto, sorprendeva Vinci con palla ad insaccarsi nell’angolino basso alla destra del portiere rossoblù.
Al 33’ il Torregrotta si riporta in vantaggio ancora una volta con Rasà, che firma il suo gol n.24 in campionato, girando prontamente in rete, con la collaborazione di Bonaffini, una punizione calciata dalla sinistra in piena area ospite da Sciliberto.
Quasi giunti all’intervallo, le reti diventano tre, quando su un errato disimpegno della retroguardia messinese, Rasà recupera palla, porge in area a Sittineri che vede tutto solo Bertino sulla sua sinistra e serve al compagno la palla del 3-1 col quale le squadre vanno negli spogliatoi.
Nella ripresa, il Torregrotta deve fare i conti anche col fortissimo vento di scirocco che spira alle spalle del Camaro e subisce a tratti l’iniziativa degli ospiti che tentano di riversarsi nella metà campo rossoblù, riuscendo ad accorciare le distanze con il solito Cappello che anticipa tutti, girando di testa in rete un cross teso dalla sinistra di Mondello.

A fine gara, tutti i giocatori in maglia rossoblù, festeggiano con i propri sostenitori sotto la gradinata, dando appuntamento al match del 17 aprile, ma l’attenzione si sposta adesso sul “Barone Salleo” dove ad attenderli nel prossimo week-end ci sarà un Sinagra caricato a mille dopo la vittoria odierna a Mistretta e che giocherà contro i rossoblù la partita della vita per tirarsi definitivamente fuori dalle sabbie mobili del play-out.

PER LEGGERE LA CRONACA DELLA PARTITA, CLICCA QUI SULLA DIRETTA-WEB

LE FOTO DI GIUSEPPE MEO - clicca qui

Realizzazione siti web www.sitoper.it