04 Dicembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

C´E´ SEMPRE UN 15 MARZO NEL DESTINO DEL TORREGROTTA - Il pallone racconta: nel 2009 la vittoria a Taormina consegnò la salvezza matematica.

18-03-2014 07:00 -


Fumìa, Previti, Saia, Milazzo (72´ Sgrò), Alibrandi, Cocozza, Iannello, G.Piccolo, A.Piccolo (65´ Augusta), Mento (80´ Cappuccio), Monaco
In panchina con Alacqua c´erano Nicolò Leone, Walter Spadaro e Beppe Borelli, unico superstite di quella formazione.

Si tratta della squadra che il 15 marzo 2009, sul difficilissimo campo del Taormina, grazie alle reti di Gabriele Piccolo al 44´ e di Davide Mento al 70´, inframmezzate dal provvisorio pareggio jonico firmato da Caminiti al 48´, ottenne sull´undici all´epoca allenato da Pietro Ferrante e ancora in corsa per i play-off, la vittoria per 2-1 che permise alla truppa rossoblù appena risalita dalla Prima Categoria, di brindare con 180´ di anticipo alla permanenza anticipata.

A distanza di 5 anni da quel pomeriggio, ancora un 15 marzo in trasferta a spianare la strada della compagine del presidente Nino Sindoni. Sarà pur vero che la matematica non permette ancora di stappare lo spumante, ma è altrettanto innegabile che marzo porti bene per i colori rossoblù che il 12 marzo 2011 uscirono vincitori dalla sfida salvezza col Trappitello (sempre a Taormina) per 3-0 ed il 9 marzo dello scorso anno, sbancarono l´impianto sportivo universitario di Palermo, casa del CUS per 3-1, anticamera di una nuova, l´ennesima salvezza in Promozione.

Realizzazione siti web www.sitoper.it