21 Gennaio 2021
NEWS
percorso: Home > NEWS

CON IL PALLONE SOSPESO AD UN FILO... - Nessuna novità di rilievo dal Palazzo Comunale. Si profila la riunione più importante degli ultimi 25 anni.

14-06-2014 15:05 -

Mentre l'attenzione "globale" è calamitata dagli eventi d'oltreoceano, in questa fase iniziale caratterizzati da "regalinhi made in Japan", "manite" olandesi in faccia a campioni del mondo più scarichi che in carica e dalla vigilia dell'esordio amàzzone della nostra Nazionale, la settimana torrese all'indomani delle nostre pubblicazioni riguardanti i problemi che attanagliano ormai da tempo l'ASD Torregrotta, è stata contrassegnata dall'inevitabile clamore e dai commenti più disparati, che quanto reso noto dalla sede di Viale Europa non ha mancato di suscitare, tenendo banco al di là di quello che potrà accadere nell'altro emisfero, a 8.800 km di distanza.

Si era accennato ad un serpeggiante pessimismo al termine della riunione tenutasi in Municipio lunedi sera e non si può dire che si sia andati molto lontani nelle previsioni, soprattutto alla luce di quanto emerso nelle ultime ore.

Contattato dalla nostra redazione, l'Assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo del Comune, dott.Santino Archimede, immediatamente attivatosi, ha assicurato tempi brevissimi per la concessione del nulla-osta della Commissione di Vigilanza con il conseguente via libera per il rilascio della Licenza di Pubblico Spettacolo e pubblica Sicurezza del campo sportivo che potrebbe essere questione di giorni.

Giorni più lunghi si prevedono sul tema "Regolamento d'uso del campo sportivo", che necessita di una rivisitazione e rimodulazione di quello esistente già da vecchia data, rivelatosi nel corso degli anni, oltremodo penalizzante per il sodalizio rossoblù, la cui attività parte dalla foltissima Scuola Calcio per svilupparsi poi nelle categorie Esordienti, Giovanissimi Regionali, Allievi Regionali, Juniores Regionali a finire con la Squadra Maggiore, militante nel campionato di Promozione Siciliana.
Quindici giorni, pochi sul piano strettamente "tecnico", ma un'eternità, se visti nell'ottica delle scadenze federali, il tempo che il dott.Archimede si è dato, confidando anche nella collaborazione dell'ASD, per giungere ad una soluzione che potrebbe prevedere un congruo taglio negli oneri a carico che hanno gravato finora sulle asfittiche casse sociali.

Se l'ideale semaforo sfoggia un verde sfolgorante per quel che concerne la licenza di Pubblico Spettacolo e Sicurezza ed un nitido arancione per quel che attiene il Regolamento, dove segnala rosso "fisso" è sull'argomento contributi comunali, per il quale l'Assessore al ramo, senza troppi giri di parole, ha fatto intendere l'insussistenza di fondi da erogare per la causa, situazione che se è vero come è vero che il dott.Archimede ha ereditato pochi mesi addietro dalle precedenti amministrazioni, continua però a perpetuarsi da ormai 10 anni, ripercuotendosi sulle spalle della società.

Nei prossimi giorni, sarà già tempo di un nuovo vertice del direttivo, nel quale alla luce di quanto sopra, il presidente Nino Sindoni ed il suo entourage, saranno chiamati a decidere il futuro del sodalizio e, possibilmente evitare di mandare in fumo 41 anni di onorata attività di valenza sportiva e sociale.

Realizzazione siti web www.sitoper.it