31 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

UN TORREGROTTA SEMPLICEMENTE...SPLENDIDO - A Trecastagni, i rossoblù alzano bandiera corsara e con un gol di Leo, espugnano il campo della vice-capolista.

14-02-2015 22:45 -
CAMPIONATO PROMOZIONE - GIRONE C 2014/15 - 23^ GIORNATA - 8^ DI RITORNO
TRECASTAGNI (CT) - Stadio Comunale "La Carlina" - sabato 14/2/2015 - ore 15




TRECASTAGNI - 0
TORREGROTTA - 1


RETE: 23´ Leo (TO)


TRECASTAGNI: Caruso, D´Arrigo, Balsamo, Di Rienzo, Orofino, Russo, Zuccarello (45´ Riolo), Morina (80´ Majdou), Barbagallo, Giardina (65´ Cavallaro), D.Suriano.
A disp:. Di Stefano, Bonanno, Curcuruto, Grimaldi.
All. D.Suriano

TORREGROTTA: Vinci, Bonaffini, Squadrito, Irrera, Leo, Sgrò, Bertino, Cacciotto, Cucè, Sciliberto (70´ Falcone), Romeo (60´ Trovato).
A disp:. Scibilia, Arnò, Cambria.
All. G.Giunta (in panchina G.Bonarrigo)

Arbitro: Luigi Eduardo Augello di Catania
Assistenti: Diego Pernicone - Dario Testaì di Catania

ESPULSO: Russo (TR) per doppia ammonizione

10 novembre 2002...Rocco Pino, 14 febbraio 2015...Salvatore Leo. 12 anni e tre mesi dopo, uno splendido Torregrotta, con una partita esemplare, impreziosita dall´imperioso colpo di testa di Leo su punizione "pennellata" da Irrera al 23´ del primo tempo, sbanca il "La Carlina" e nel week-end di Carnevale, indossati i panni del corsaro, fa saltare la santabarbara di un Trecastagni in crisi d´identità e reduce da una settimana burrascosa, iniziata all´indomani della clamorosa sconfitta etnea col Randazzo e che, proseguita con le dimissioni del tecnico Barbagallo, è sfociata nel pomeriggio odierno in cui con ogni probabilità, il blitz torrese segna il "break" decisivo per la corsa all´Eccellenza, riapre totalmente la corsa play-off e, soprattutto, lancia l´undici di Giannicola Giunta verso il traguardo della permanenza diretta che, calendario alla mano, appare sempre più nitido all´orizzonte.

Per i tirrenici del presidente Nino Sindoni, che tornano a fare punti in trasferta dopo oltre due mesi dallo 0-0 sul campo della Jonica e che ottengono il terzo successo esterno stagionale dopo quelli con Aci San Filippo e San Gregorio, il colpo col Trecastagni permette di raggiungere quota 29. Gli etnei di contro, alla seconda sconfitta di fila e con un punto negli ultimi 270´, vedono la vetta allontanarsi a 7 lunghezze ed entrano in un vortice che potrebbe favorire le inseguitrici Pro Mende e Troina.

La cronaca vede nel primo tempo la squadra trecastagnese in affanno e che non riesce a trovare il bandolo della matassa di una partita che viceversa Giunta imposta alla perfezione, addomesticando nei primi 45´ l´avversario soprattutto dopo che i rossoblù si portavano in vantaggio con la punizione calciata da Irrera, sulla quale Leo si faceva trovare pronto all´appuntamento per indirizzare la sfera alle spalle di Caruso.

Nonostante il gol, il Trecastagni non dà l´impressione di svegliarsi dal torpore, anzi mostra chiaramente di subire il colpo, rischiando addirittura il raddoppio al 35´ quando Sciliberto sfruttava un errato disimpegno della retroguardia locale e interecettata la sfera, si involava a tu per tu con Caruso, lo scartava ma concludeva debolmente, fallendo la più facile delle conclusioni.

Nella ripresa, ci si attende la veemente reazione etnea, ma espulsione a parte di Russo che per un intervento falloso su Sciliberto, rimediava il secondo cartellino giallo, guadagnando anzitempo gli spogliatoi ad inizio della seconda frazione, nonostante una maggiore convinzione, l´undici affidato a Suriano, non riusciva a sfondare l´attenta retroguardia rossoblù con le conclusioni di Orofino, dello stesso Suriano e di Barbagallo, che non riuscivano a riequilibrare il risultato. Era il Torregrotta piuttosto, in contropiede con i due ´98 Falcone e Trovato, a sfiorare il raddoppio che solo un attento Caruso riusciva a scongiurare, prima che il triplice fischio del catanese Augello, mandasse definitivamente le squadre negli spogliatoi con il Trecastagni che esce a testa bassa dal rettangolo di gioco ed il Torregrotta che può legittimamente esultare per un successo meritato e senza ombre.
Lo scherzo di Carnevale è riuscito e adesso, guai a mollare la guardia perché domenica 22 a Castiglione, il Randazzo attende i rossoblù per quella che in casa granata sarà la gara dell´ultima spiaggia.


SI RINGRAZIA PER LA COLLABORAZIONE, BEPPE SIGNORINO E GIOVANNI FALCONE.

Realizzazione siti web www.sitoper.it