28 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

GIOVANISSIMI, LA SVEGLIA SUONA TROPPO TARDI - Sfortunata prestazione dell´undici di Nunzio Midili che sotto di due gol nel primo tempo, sfiorano il pari nella ripresa contro un Camaro concreto.

05-11-2014 07:00 -
Le squadre Giovanissimi di Torregrotta e Camaro a centrocampo

CAMPIONATO REGIONALE GIOVANISSIMI - GIRONE D - 7^ GIORNATA
TORREGROTTA (ME) - Campo Sportivo Comunale - domenica 2/11/2014 - ore 10,30



TORREGROTTA - 1
CAMARO 1969 - 2


MARCATORI: 13´ Costa (C), 28´ Mento (C), 36´ De Vita (T)

TORREGROTTA: Foti, D´Andrea, Antonazzo (56´ Caselli), S.D´Angelo (51´ Catanese), Di Pietro, Giunta, Abate (37´ La Spada), Lisa, Marchese, De Vita, Bertino (27´ Arizzi)
A disp.: Sfameni, A.D´Angelo, Saporita
All.: N.Midili

CAMARO: Napoli, Cubeta, Nuccio, Donato, Interdonato, Ruggeri, Mento (42´ G.nni De Marco), Ceccio, Costa (70´ Visalli), Privitera (67´ Arria), De Luca (47´ G.ppe De Marco)
A disp.: Giunta, Raffa, Arena
All.: T.Bellinghieri

ARBITRO: P.La Vecchia di Messina
ANGOLI: 5-1 per il Torregrotta (p.t.2-0)
RECUPERO: 1´ + 5´
OFF-SIDES: 2-0 per il Camaro (p.t.0-0)
AMMONITI: D´Andrea (T) e Privitera (C)
ESPULSO: D´Andrea (T) per doppia ammonizione

Ancora una battuta d´arresto per i Giovanissimi del Torregrotta che dopo Città di Messina e Jonica, devono arrendersi ad un pratico e concreto Camaro che capitalizza il vantaggio maturato nella prima frazione di gioco e con una ripresa guardinga, riesce a strappare l´intera posta in palio dal Comunale.
Per i ragazzi di Nunzio Midili, la sconfitta, la terza consecutiva, pur non pregiudicando il cammino in campionato, lascia l´amaro in bocca per via di alcune nitide occasioni da rete che avrebbero meritato miglior fortuna e che avrebbero potuto cambiare la storia del match.
Pronti via, e la compagine di casa si presenta subito minacciosa in area ospite con De Vita che al 1´, ricevuto in perfetto lancio di Lisa, conclude debolmente sul portiere in uscita.

Al 13´ la squadra messinese sblocca il punteggio con Costa che approfittando di uno svarione difensivo torrese, insacca sotto la traversa della porta difesa dall´incolpevole Foti.

I rossoblù tirrenici tardano a reagire, mentre il Camaro prova ad approffittare dello sbandamento dei locali per piazzare il colpo del k.o., andandovi vicinissimi al 17´ su perfetta punizione calciata da Privitera, che manda la sfera a stamparsi sulla traversa.

Il raddoppio è solo questione di tempo e giunge al 28´ quando Mento sfrutta un malinteso tra Antonazzo e D´Andrea e superati in velocità gli avversari si presenta davanti a Foti appoggiando in rete.
La reazione torrese è affidata ad Abate che alla mezz´ora, riprende una respinta della difesa ospite e da fuori inquadra la porta, chiamando Napoli all´intervento che consente ai suoi di andare al riposo sul doppio vantaggio.


In avvio di ripresa, il Torregrotta riparte subito forte ed i rossoblù accorciano le distanze al 1´ con de Vita, abile a farsi trovare pronto a raccogliere un lancio in profondità di Abate, sul quale l´attaccante torrese non concede scampo all´estremo ospite depositando la palla con la quale l´undici di Nunzio Midili dimezza lo svantaggio alimentando le speranze di recupero.

Al 55´ si rifà vivo il Camaro con Ceccio che supera in velocità Di Pietro ed appena entro l´area scaglia il pallone verso la porta, costringendo Foti ad un efficace intervento smanacciando in angolo.
Le ultime opportunità sono tutte di marca rossoblù. Al 58´ è Giunta su punizione, a chiamare alla pronta respinta Napoli che in tuffo sulla sua destra sventa l´insidioso tiro del n.6 torrese.
Al 65´, sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, Arizzi raccoglie una corta respinta della retroguardia messinese e col mancino manda la sfera di un soffio sopra la traversa.

Quasi allo scadere del tempo regolamentare e ancora da azione di calcio d´angolo, il Torregrotta va vicino al pareggio, ma Giunta da favorevolissima posizione, appostato all´altezza del dischetto, indirizza debolmente a rete con la sfera che si spegne innocua nelle braccia del portiere messinese.
E´ l´ultimo sussulto di una partita che per le occasioni avute avrebbe forse meritato un epilogo diverso. Trascorrono infatti infruttuosamente i 5´ di recupero, prima che il buon La Vecchia mandi le squadre negli spogliatoi. Il Camaro, grazie al successo in terra torrese, vola via attestandosi a centroclassifica a quota 12. Per i rossoblù, andati a secco nel doppio turno casalingo, si tratta di dover preparare l´insidiosa trasferta di domenica mattina quando De Vita e compagni dovranno recarsi sul campo di un Giardini Naxos che appena un punto dietro, medita un sorpasso assolutamente da evitare.

SI RINGRAZIANO PER LA PREZIOSA COLLABORAZIONE, ANGELO LA SPADA E LILLO CASELLI


Realizzazione siti web www.sitoper.it