30 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

GIOVANISSIMI, UNA VITTORIA CHE PROFUMA DI SALVEZZA - Una rasoiata di Bertino dopo 4 minuti di gioco, regala ai rossoblù tre punti di platino

07-02-2016 23:50 -


CAMPIONATO REGIONALE GIOVANISSIMI – GIRONE C – 21^ GIORNATA - 6^ DI RITORNO
TORREGROTTA (ME) – Campo Sportivo Comunale – domenica 7/2/2016 – ore 10



TORREGROTTA – 1
CITTA’ DI MESSINA – 0


MARCATORE: 4’ p.t. Bertino (T)

TORREGROTTA: Foti, Polito, Saporita, Bertino, Caselli, Antonazzo, D’Angelo, La Spada, Azzarà, Di Mento, Abate
A disp.: Panzera, Cannistrà
All.: G.Borelli

CITTA’ DI MESSINA: Merlino, Gualberti (15’ s.t. Catalano), Lo Presti S., Lo Presti A., Cordaro (26’ s.t. Santapaola), Villari, Napoli, Maiorana, Lombardo, Roberti, Risitano
A disp.: Forestieri, Guglielmo
All.: P.Fiumara

ARBITRO: Fabrizio Ritrovato di Messina

ANGOLI: 1-0 per il Città di Messina (p.t.1-0)

AMMONITI: 5’ s.t. Abate (T) e Gualberti (CM), 32’ s.t. Risitano (CM), 35’+3 Maiorana (CM)

ESPULSO: Lombardo (CM) al 29’ s.t. (reiterate proteste)

RECUPERO: 1’ + 4’

OFF-SIDES: 5-4 per il Città di Messina (p.t.3-2)


Grazie ad una stoccata rasoterra di sinistro di Benedetto Bertino in apertura di match, i Giovanissimi Regionali rossoblù piegano uno sterile Città di Messina e aggiungono tre pesantissimi mattoncini in chiave salvezza con una prova tutto cuore al cospetto dei blasonati ed ambiziosi avversari, quest’anno ben lontani dall’essere quella autentica “macchina da gol” delle precedenti stagioni.

Con questo successo, i ragazzi di Beppe Borelli si attestano con 17 punti all’undicesimo posto, aumentando il vantaggio sul duo Pattese-Garden Sport. Per il team peloritano di Pasquale Fiumara, lo stop costa la seconda pizza, adesso in mano al Camaro e l’aggancio al terzo posto da parte del Giardini Naxos, prossimo avversario dei rossoblù nel turno di mercoledi 10 e che è tornato da Mili Marina con un poker vicente ai danni del Garden Sport.

La cronaca vede subito la rete che ha deciso l’incontro, giunta al termine di una ben congegnata manovra del reparto offensivo rossoblù conclusa con l’assist di Abate in area per Bertino, che con una finta fa fuori il tentativo d’intervento di un difensore e di sinistro insacca nell’angolo basso alla sinistra di Merlino.

Il Città di Messina tenta di riordinare le idee, sorpreso dal fulmineo vantaggio torrese ed al 26’ su azione susseguente a calcio di punizione, la sfera giunge al limite dell’area piccola a Roberti che incrocia in diagonale trovando un Foti strepitoso che si supera e respinge la botta a colpo sicuro, negando il pari al n.10 messinese.

Nella ripresa, l’undici ospite avanza il proprio baricentro e stringe i tempi per riequilibrare l’incontro, ma si rende seriamente pericoloso solo al 10’ con Risitano che di testa su traversone di Maiorana alza troppo la mira ed al 26’ con lo stesso n.11 che da fuori tenta di sorprendere Foti, spedendo però sull’esterno della rete.

Al 29’ il Città di Messina resta in inferiorità numerica per l’espulsione di Lombardo, che dopo aver rimediato il giallo per intervento irregolare su un giocatore torrese, costringe il sig.Ritrovato ad estrarre il cartellino rosso per qualche parola di troppo rivolta al direttore di gara.

Gli ospiti non ci stanno e abbozzano un forcing conclusivo che si rivela nervoso e inconcludente, consentendo così all’umile ed ordinato Torregrotta di portare a termine la gara con una vittoria di platino e che avvicina sempre più al meritato traguardo della permanenza.


Realizzazione siti web www.sitoper.it