30 Novembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

GLI ALLIEVI ALL´ESORDIO SFIORANO L´IMPRESA - Un tempo per una nell´esordio dei rossoblù contro la Free Time di Capo d´Orlando. Finise 2-2

21-09-2013 21:50 -
20´ Il rigore fallito dalla Free Time con Carrello
CAMPIONATO ALLIEVI REGIONALE - GIRONE C - 1^ GIORNATA
CAPO D´ORLANDO (ME) - "C.Micale" - SABATO 21/9/2013 - h.16,00


FREE TIME CLUB - 2
TORREGROTTA - 2


Marcatori: 19´ Merlino (T), 33´ Sittineri (T), 9´ s.t.Passalacqua (F), 30´ s.t. Barberi (F)

FREE TIME: Scurrìa, Vittorio (40´ p.t. Giuppa), Scaffidi, Passalacqua, Fallo, Cammareri, Barone, Mangano, Galati, Carrello, Prestimonaco (1´ s.t. Barberi)
A disp.: Tomeo, Conforto, Gugliotta, Caroniti, Florio.

All.: Mirko Silverstri

TORREGROTTA: G.Trovato, Schillaci, Mamola (38´ s.t.Giorgianni), Merlino, Pino (28´ p.t.Sapienza, 7´ s.t. De Gaetano), Cattafi (22´ s.t. Mondo), E.Trovato (5´ s.t. Crimaldi), Falcone, (37´ s.t. Puleo), Romeo, Sittineri, Carrozza
A disp.: Villani

All.: Lino De Gaetano

ARBITRO: Fabio Maratona di Barcellona Pozzo di Gotto

CORNER: 9-5 per la Free Time (p.t.5-3)

RECUPERO: 1´ + 4´

AMMONITI: 6´ s.t. Passalacqua (F), 13´ s.t. Fallo (F), 32´ s.t. Mamola (T)

OFF-SIDES: 2-2 (p.t.1-1)


Soffre e fa temere un tracollo (ad inizio gara), poi inizia a prendere le misure dell´avversario fino e chiude sul doppio meritato vantaggio la prima frazione, fallisce il tris per un nonnulla, subisce un gol rocambolesco che riapre il match e dopo una svista arbitrale al limite dell´area locale, incassa il pari fino per concludere in sofferenza.
Alla fine, sarà pur vero che si poteva uscire dal rettangolo di gioco con l´intera posta in palio, ma è pur vero che si è rischiato di tornare a casa a mani vuote.

Si può riassumere così, il pomeriggio del "C.Micale" di Capo d´Orlando, da dove al termine di una prova gagliarda e di grande intensità, gli Allievi Regionali di mr.De Gaetano, tornano con un ottimo pari (2-2) nella partita d´esordio del girone C.

Non si è trattato di una passeggiata di salute, come dimostra il punteggio finale e l´andamento di una gara nella quale le due formazioni si sono affrontate a viso aperto, ribattendo colpo su colpo alle iniziative avversarie e dando vita ad un match giocato a tratti su toni agonistici elevati che hanno dato la possibilità di saggiare sin dal debutto l´atmosfera che attende i rossoblù nella nuova categoria.

Dicevamo in apertura, della sofferenza dei rossoblù che nei primi 10´ "da incubo" hanno dovuto far fronte alla furia agonistica avversaria, con Peppe Trovato che già dopo pochissimi secondi dal calcio d´avvio, chiudeva lo specchio della porta al tentativo di conclusione ravvicinato di Barone.
Assorbita senza danni l´emozione per il debutto, la formazione di De Gaetano incomincia a guadagnare metri all´interno del rettangolo di gioco ed a farsi sempre più minacciosa dalle parti di Scurrìa esercitando una supremazia territoriale che si concretizza al 19´ su punizione pennellata da Sittineri all´indirizzo di Merlino che in area, corregge di testa il traversone spedendo alle spalle del portiere locale.
Neppure il tempo di gioire in casa rossoblù, che arriva l´opportunità per l´immediato pari, con la squadra di casa che beneficia di un penalty concesso dal signor Maratona. Dagli 11 metri si presentava il n.10 locale, Carrello, che mandava la sfera a stamparsi sul palo alla sinistra di Trovato proteso in tuffo.
Colpiti dal vantaggio torrese e con il rigore fallito, i padroni di casa accusano il doppio colpo e non riescono ad organizzare una reazione efficace. Il Torregrotta ne approfitta per continuare a comandare le operazioni e pervenire al meritato raddoppio con Sittineri che al 33´ controlla la sfera su errato disimpegno del diretto avversario, si invola verso l´area orlandina e dopo aver fatto fuori un difensore, si presenta da posizione defilata avanti a Scurrìa, deponendo di sinistro nell´angolo lungo alla destra del portiere.

Il tempo si chiude con l´undici torrese sul doppio vantaggio e con gli animi che si surriscaldano un po´ sia in campo che sugli spalti, dove il Torregrotta è stato seguito da un nutrito gruppo di aficionados, prima che la calma ed il buonsenso di tutti prenda il sopravvento.

In apertura di ripresa, ci si attende una Free Time votata all´offensiva per recuperare il risultato, ma è del Torregrotta l´occasione più grossa per chiudere la contesa. Al 3´ infatti, Emanuele Trovato, con un assolo sull´out di destra, si presenta a tu per tu con l´estremo difensore orlandino e tenta una conclusione da posizione angolatissima, che attraversa l´intero specchio della porta locale senza che alcuno dei giocatori torresi riesca a dare il colpo di grazia.
Il pericolo scampato, ridà coraggio ai giocatori di casa che al 9´ trovano in maniera rocambolesca il gol che riapre di fatto il match, grazie a Passalacqua che dopo un prolungato batti e ribatti in area piccola del Torregrotta, trova lo spiraglio giusto per battere l´incolpevole Trovato

La gara si accende, con i padroni di casa che ritrovano morale ed energie per il serrate finale, mentre nel Torregrotta, alcuni acciacchi costringono De Gaetano a rivedere l´intero assetto della squadra, operando alcune sostituzioni per infortuni.
I rossoblù tuttavia non si lasciano intimorire e continuano la loro partita. L´episodio che potrebbe aver segnato le sorti della gara, si verifica al 23´ della ripresa, quando un plateale fallo al limite dell´area di rigore commesso da Fallo ai danni di Sittineri, viene sanzionato con un calcio di punizione da posizione leggermente decentrata ma senza il secondo cartellino giallo al giocatore orlandino, già ammonito in precedenza e che consentiva alla Free Time di continuare la gara in undici uomini.

Partita sempre viva e con continui ribaltamenti di fronte, con i giocatori di casa che si presentano in più occasioni dalle parti di Trovato, ma con il Torregrotta che punge in contropiede. Proprio su una di queste ripartenze, al 29´, il cross in area del neo-entrato Crimaldi, sembra preda di Romeo in agguato, ma la sfera non trova il tocco decisivo della punta torrese e si perde sul fondo. Sull´azione susseguente, Barberi che avevi rilevato ad inizio ripresa Prestimonaco, prende palla in zona d´attacco, fa fuori due difensori e sull´accenno di uscita di Trovato, depone in rete.

Squadre appagate? Nemmeno per sogno, tanto più che l´undici di mr. Silvestri, vede l´opportunità per un clamoroso sorpasso ai danni di un Torregrotta che nei concitati minuti finali, sembra sulle gambe. Cosicchè al minuto 39, è Galati a indirizzare su uno degli ultimi tentativi della formazione di casa, un pallone al veleno, diretto verso l´angolino basso dove Trovato con un volo prodigioso, arriva con la punta delle dita deviando di quel tanto da mandare la palla in angolo e strozzare in gola l´urlo del gol degli avversari.

Gli ultimi assalti paladini non producono effetto alcuno e dopo 3´ e mezzo di recupero, giunge il triplice fischio del signor Maratona che manda le squadre negli spogliatoi per un 2-2 tutto sommato meritato: dal Torregrotta che ha assorbito ottimamente l´emozione dell´esordio. Dalla formazione di casa che ha avuto il merito di credere fermamente nella rimonta. Pur con il rammarico di aver sfiorato l´impresa su un campo difficilissimo e nel quale poche saranno le squadre che usciranno indenni, resta in ogni caso la soddisfazione per aver giocato una partita maschia e senza esclusione di colpi, che fa ben sperare per il prosieguo della stagione, come sottolineato dal prolungato applauso con il quale le due squadre sono uscite dal campo, con la "ola" dei rossoblù sotto lo spicchio di tribuna occupato dai propri sostenitori.
Adesso il campionato riserva ai rossoblù la sosta imposta dal calendario alla seconda giornata. Si tornerà in campo sabato 5 ottobre a Mili Marina per la temibile trasferta in casa del favoritissimo Città di Messina già affrontato in amichevole una settimana addietro.

PER VEDERE LE FOTO, CLICCA QUI

Realizzazione siti web www.sitoper.it