04 Dicembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

ALLIEVI, IL SEMAFORO E´ ANCORA ROSSO...- Falsa partenza dei 99/2000 di Santoro che steccano la "prima" contro un pratico Don Peppino Cutropia

08-11-2015 09:30 -

CAMPIONATO PROVINCIALE ALLIEVI - GIRONE A - DP MESSINA - 1^ GIORNATA
TORREGROTTA (ME) - Campo Sportivo "Comunale" - sabato 7/11/2015 - ore 15,00



TORREGROTTA - 1
G.S. DON P.CUTROPIA - 3


RETI: 6' Romeo (DPC), 13' Sarpi (DPC), 3' s.t. rig.De Vita (T), 35' s.t. Torre (DPC)


TORREGROTTA: Nastasi, Di Pietro, D'Andrea, Irrera, Merlino, Giorgianni, Gangemi (18' s.t. D'Angelo), Lisa, De Vita, Marchese, Previti
A disp.: Bonaffini, Scattareggia, Visalli
All.: M.Santoro

G.S. DON P.CUTROPIA: Foti, Fugazzotto, Sarpi, Costa (18' s.t. Bertè), D'Amicis, Cmattari, Currò (24' s.t. Torre), Romeo, Trimboli, D'Agnelli, Dell'Oro
A disp.: Vacca, La malfa, Famà, Maio, Tarantino
All.: F.Romeo

ARBITRO: Ornella La Verga (Messina)

RECUPERO: 1' + 3'40"

ANGOLI: 9-0 per il Don P.Cutropia (p.t.6-0)

AMMONITI: 36' Giorgianni (T), 15' s.t. De Vita (T), 30' s.t. Fugazzotto (DPC), 36' s.t. Sarpi (DPC)

ESPULSO: al 39' s.t. il tecnico ospite Romeo (DPC)

OFF-SIDES: 2-1 per il Don P.Cutropia (p.t.1-1)

TIRI TOTALI: 13-6 per il Don P.Cutropia (p.t.7-1)

NELLO SPECCHIO: 9-3 per il Don P.Cutropia (p.t.6-0)

DA FUORI AREA: 9-3 per il Don P.Cutropia (p.t.4-1)



Esordio amaro per la formazione Allievi al suo ritorno nel campionato Provinciale, che al Comunale, opposta ad un pratico ed ordinato Don Peppino Cutropia, abile nello sfruttare i punti deboli della compagine di Melchiorre Santoro, va incontro ad una inattesa sconfitta per 3-1.
Gara tutta in salita, quella disputata dai rossoblù di casa, che già sotto di due reti dopo neppure un quarto d'ora di gioco, non sono più riusciti ad entrare in una partita che numeri impietosi alla mano, ha visto gli ospiti rendersi pericolosi sotto la rete torrese in almeno una mezza dozzina di occasioni, con il portiere milazzese Foti, episodio del rigore a parte, quasi prevalentemente nel ruolo di spettatore privilegiato dal rettangolo di gioco.
Per Nastasi, l'improvvisato portiere torrese per l'indisponibilità di Magazzù, rimasto bloccato per cavilli burocratici, un pomeriggio del tutto particolare, con tre reti al passivo, ma anche alcuni interventi decisivi a non subire un passivo ancora più pesante, che ne hanno fatto il migliore in campo dei suoi.

La cronaca si apre con il vantaggio ospite giunto al 6'. Un'ingenuità della difesa torrese sulla sinistra della metà campo locale, mette il capitano ospite Romeo in condizione di calciare su punizione uno spiovente a lunga gittata che inquadrata la porta, si insacca nell'angolo opposto a quello di tiro.

Al 13' i milazzesi raddoppiano sempre su calcio da fermo. Stavolta è Sarpi che dalla media distanza insacca con un tiro più preciso che potente, con palla che rimbalza davanti al malcapitato Nastasi e lo supera terminando la sua corsa in fondo al sacco.

La prima conclusione del Torregrotta arriva al 27', ma il tentativo di De Vita risulta blando e finisce abbondantemente sul fondo.

Al 33' gli ospiti possono già chiudere il match con Trimboli che semina in slalom alcuni avversari e si presenta dinanzi a Nastasi, bravo stavolta a chiudere lo specchio della porta e a deviare in angolo la conclusione del n.9 mamertino da pochi passi.

Allo scadere del parziale, sul sesto corner a favore dell'undici ospite, una deviazione di testa in mischia nell'area torrese, coglie la base del palo destro.

Nella ripresa, il Torregrotta sembra rientrare in campo con maggiore vivacità e dopo soli 3' dal calcio d'avvio rientra in partita grazie ad un "generoso" rigore concesso dal direttore di gara per atterramento di De Vita entrato in contatto con D'Amicis all'ingresso dell'area.
Lo stesso n.9 si incarica della trasformazione, accorciando le distanze per i suoi.

L'undici di Santoro, sulle ali dell'entusiasmo tenta di completare la rimonta, ma la manovra risulta confusionaria e il gioco spezzettato, con gli avanti rossoblù che privi di rifornimenti, vagano spesso a vuoto e si affidano a improbabili giocate individuali.

Viceversa è ancora il Don Peppino Cutropia a rendersi pericoloso con Dell'Oro dai 25 metri all'11'.

Al 13' una piccola fiammata di marca torrese la regala Gangemi che entra in area dal vertice sinistro ma al momento di concludere tira fuori misura.

Al 20' ancora gli ospiti pericolosi con Romeo che sempre su tiro da fermo, manda questa volta la sfera a stamparsi contro la traversa. Nel prosieguo dell'azione, palla a Dell'Oro che "spara" alto da posizione invitante.

Al 27' D'Agnelli in percussione sulla corsia centrale, si libera per la conclusione e lascia partire un tiro destinato all'angolino basso alla sinistra di Nastasi che però a pugni uniti, si oppone in bello stile e salva la porta dalla capitolazione, guadagnandosi gli applausi di panchina e pubblico.

L'ultimo sussulto torrese è di Leo con una staffilata di collo pieno dai 30 metri, con palla che termina a lato non di molto alla sinistra di Foti.

Al 35' gli ospiti chiudono il discorso con la terza rete che giunge a conclusione di un contropiede sul filo del fuorigioco. La retroguardia torrese recupera come può, ma la sfera giunge quasi all'altezza del dischetto al neo-entrato Torre che rasoterra mette alla destra dell'incolpevole Nastasi la palla del definitivo 3-1 milazzese.

Realizzazione siti web www.sitoper.it