19 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

GLI ALLIEVI STECCANO SUL TRAGUARDO - Un Torregrotta quasi irriconoscibile dà via libera al Valle del Mela e rimandano il discorso salvezza

01-03-2014 21:56 -
CAMPIONATO REGIONALE ALLIEVI - GIRONE C - 23^ GIORNATA - 10^ DI RITORNO
TORREGROTTA (ME) - Campo Sportivo Comunale - sabato 1/3/2014 - ore 15


TORREGROTTA - 0
VALLE DEL MELA - 1


MARCATORE: 36' Rizzo (V)

TORREGROTTA: Villani, Mondo (9' s.t. C.Giorgianni), Mamola (1' s.t. Cerasuolo), Cattafi, Puleo, Pino, E.Romeo (16' s.t.Trovato), Falcone, G.Merlino, Sittineri, Sapienza (28' s.t. Crimaldi)
a disp.: Villari, C.Merlino, Bellamacina
all.: N.Midili (in panchina P.Pino)

VALLE DEL MELA: Artuso, T.Sindoni, De Gaetano, Cannuli (28' s.t. Muscianisi), Gitto, Buta, Rizzo (36' s.t. Ilacqua), Rotuletti, Sblandi (32' s.t. F.Giorgianni), L.Sindoni, Pitrone
a disp.: Hancha, Basile, De Salvo, Lo Surdo.
all.: O.Bertino

ARBITRO: Massimiliano GRECO di Messina

ANGOLI: 2-0 per il Valle del Mela (p.t.2-0)
AMMONITI: 20' Cattafi (T), 31' Mamola (T), 15' s.t.Cerasuolo (T), 21' s.t. Rizzo (V), 40' + 3' s.t.Falcone (T)
RECUPERO: 1' + 4'
OFF-SIDES: 0-0

Mastica amaro il Torregrotta, fa festa lo spogliatoio ospite e ne ha ben ragione. Finisce così nel primo pomeriggio di marzo al Comunale dove una rete di Rizzo ad una manciata di minuti dall'intervallo, ha deciso il derby tra le formazioni Allievi di Torregrotta e Valle del Mela, che ha visto la vittoria per 1-0 della squadra ospite allenata da Orazio Bertino, sul Torregrotta sulla cui panchina sedeva questo pomeriggio il tandem Piero Pino e Tonino Meo, causa l'indisponibilità di Nunzio Midili e che in una delle gare più importanti di questo finale di stagione, stecca al termine di una prova incolore.

Merito degli ospiti che hanno messo in mostra una buona organizzazione di gioco, approcciando alla perfezione la gara sin dalle battute iniziali, esprimendo un gioco arioso e ben articolato che ha permesso all'undici di mr.Bertino di esercitare per quasi l'intera durata del match una a tratti netta ed imbarazzante supremazia territoriale.

Demerito del Torregrotta, quello di essere sceso in campo eccessivamente contratto e con poche idee, al punto da non impensierire più di tanto la retroguardia ospite.
Poco importa che la gara, che rivestiva enorme importanza per ambedue le compagini, l'una quella ospite ancora in pienissima corsa per i play-off, l'altra il Torregrotta, volta a raggiungere la salvezza diretta, sia stata decisa da un episodio al 36', considerato che la compagine pacese oltre a capitalizzare il vantaggio acquisito, ha legittimato il successo con un secondo tempo ordinato ed autoritario, sfruttando anche la giornata-no di parecchi giocatori rossoblù, la cui prova si è rivelata priva di nerbo e lontana anni luce da quella che si era fatta apprezzare per intensità ed agonismo nelle gare precedenti disputate.
A riprova di quanto sopra, le cifre della gara che più di ogni altra cosa mettono sotto la lente d'ingrandimento gli 80' cui si è assistito, con i rossoblù che non hanno beneficiato di alcun tiro dalla bandierina e con uno "score" dei fuorigiuoco (0-0) che la dicono lunga sulla condotta di gara.

Cronaca scarna di spunti, quella al taccuino del cronista, che dopo alcune schermaglie si apre al 33' con una punizione dalla destra di Pitrone, sulla quale Villani interviene in tuffo salvando in angolo.
Al 36' arriva il gol-partita che nasce da uno svarione difensivo sulla sinistra, con palla che viene messa sul versante opposto dove l'indisturbato Pitrone fa da sponda ravvicinata a Rizzo che senza pensarci due volte, trova il tempo e la coordinazione giusta per infilare rasoterra nell'angolo basso alla destra di Villani.

Nella ripresa ci si attende un Torregrotta più tonico e determinato, invece è ancora il Valle del Mela a rendersi pericoloso già al 2' con Rizzo che si presenta dinanzi a Villani costringendo il portiere ad un'avventurosa uscita dai pali. Sulla respinta, la sfera giunge sui piedi di Lorenzo Sindoni che a porta spalancata spedisce il pallone alle stelle.
Il primo sussulto rossoblù arriva al 5' della ripresa quando al termnine di un'articolata manovra nella trequarti ospite, la sfera giunge a Sapienza che si invola sulla sinistra e dal fondo scodella al centro per la testa di Sittineri che manca il bersaglio con palla che termina alta sulla traversa.

Al 25' ancora il Valle del Mela a farsi minaccioso dalle parti di Villani con Tobia Sindoni che riprendendo una ribattuta da calcio di punizione, impegna severamente il portiere rossoblù che blocca a terra la conclusione forte e centrale che sbuca tra un nugolo di gambe.

Nonostante la giornata negativa e registrati alcuni cambi in corsa operati dalla panchina rossoblù per cercare di rimettere a posto le cose, il Torregrotta ha l'occasionissima per riequilibrare il punteggio con Trovato che dalla sinistra si presenta dinanzi ad Artuso e da pochi passi tenta la conclusione personale sul primo palo, ma spara addosso sul portiere che col corpo fa scudo negando il gol al neo-entrato attaccante torrese.

I minuti restanti scorrono veloci ed inesorabili e subito dopo che IL "diffidato" Angelo Falcone, rimedia l'ammonizione più applaudita della storia del calcio (...), giunge anche il triplice fischio dell'ottimo signor Greco (direzione impeccabile e precisa quella dell'esperto fischietto messinese) che mette la parola fine ad un derby dal quale ci si aspettava, soprattutto da parte torrese, qualcosa di più.

I tre punti prendono la strada di Giammoro e sono punti che possono significare il passaggio alla seconda fase. Per il Torregrotta, atteso adesso al turno di campionato contro l'ACR Messina fuori classifica, si tratta di dover attendere e confidare anche nei risultati delle dirette concorrenti per non arrivare con l'acqua alla gola, tra due settimane contro il Messina Sud, ma non c'è dubbio alcuno che la sconfitta maturata questo pomeriggio, debba far riflettere.




Realizzazione siti web www.sitoper.it