19 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

ALLIEVI, LA FRITTATA E´ FATTA... - Scivolone casalingo dei rossoblù nel confronto con il Camaro che opera il sorpasso. La salvezza diretta diventa un rebus.

21-02-2015 22:30 -
31´ Trovato battuto dal rigore dell´1-1 calciato da Bottaro
CAMPIONATO REGIONALE ALLIEVI - GIRONE C - 22^ GIORNATA - 9^ DI RITORNO
TORREGROTTA - Campo Sportivo Comunale - sabato 21/2/2015 - ore 15



TORREGROTTA - 1
CAMARO 1969 - 2



RETI: 10´ Villari (T), 31´ rig.Bottaro (C), 36´ Cutè (C)


TORREGROTTA: G.Trovato, Mondo, Merlino, Irrera (19´ s.t. Chillè), Abate (19´ s.t.Donato), Giorgianni, Crimaldi (15´ s.t.Cutugno), Bellamacina (34´ Pruiti Ciarello), Sapienza, Sittineri, Villari
All.: P.Pino

CAMARO 1969: Terranova, Arrigo, Amodeo (18´ Comandè), Anzalone (37´s.t. Alberti), De Leo, De Vardo (40´ s.t. Bellantoni), Cutè (22´ s.t. Venuti), Bottaro, Colucci (24´ s.t. Russo), Sturniolo (34´ s.t. Belacastro), Cerra
All.: A.Augusta

ARBITRO: Dario La Rosa (Messina)


ANGOLI: 2-1 per il Camaro (p.t.2-0)

AMMONITI: 30´ Mondo (T), 39´ Pruiti (T), 9´ s.t. Giorgianni (T), 32´ s.t. Comandè (C)

ESPULSO: Sittineri (T) al 26´ s.t.

OFF-SIDES: 3-0 per il Camaro (p.t.0-0)

RECUPERO: 1´ + 5´


Sabato pomeriggio da dimenticare per gli Allievi Regionali rossoblù che al Comunale cedono ai pari età del Camaro con il punteggio di 2-1 e vengono sorpassati in classifica dagli stessi messinesi.

Sembrava essere iniziato nel migliore dei modi il week-end dei 98/99 di Piero Pino che con un ottimo approccio di gara, coglievano in pieno una traversa, passando in vantaggio dopo soli 10´ di gara. Ma la replica dell´undici di Alessio Augusta che poco dopo la mezz´ora ribaltava il punteggio a proprio favore ed un secondo tempo caratterizzato da tanta confusione a centrocampo e da un attacco evanescente, hanno finito col fare il gioco della formazione ospite che senza troppi patemi ha potuto portare in porto una vittoria fondamentale nella corsa alla permanenza diretta. Per il Torregrotta invece, la sconfitta complica alquanto i piani rossoblù che da stasera in poi, a quattro turni dal termine, dovranno sperare anche nelle disgrazie altrui per approdare a quello che soltanto un mese e mezzo fa era l´obiettivo minimo per una compagine che divertiva, facendo gioco e risultati.

In apertura di match, dopo le schermaglie iniziali, la prima opportunità da rete è della formazione di casa che all´8´ con una punizione concessa per atterramento al limite di Villari e calciata da Sittineri, coglieva la base inferiore della traversa, con la sfera che sbatteva sulla linea di porta per poi rientrare in campo.

Due minuti più tardi, un´insistita manovra su palla recuperata a fondo campo da Sittineri ed orchestrata dall´intero reparto avanzato rossoblù, metteva il pallone a centro-area per Villari che girava a rete con la sfera che ancora una volta si stampa sulla base inferiore della traversa ma contrariamente alla precedente occasione, stavolta varca la linea di porta tra l´esultanza dei giocatori torresi.

Il Camaro abbozza una reazione, ma le conclusioni ospiti terminano lontano dai pali difesi da Peppe Trovato. E´ invece il Torregrotta che al 22´ su combinazione Sapienza-Sittineri, porta quest´ultimo al tiro che chiama Terranova all´intervento in due tempi.

Sospinto anche dal vento che soffia alle sue spalle, il Camaro col trascorrere dei minuti, guadagna metri all´interno del rettangolo di gioco, ma deve attendere un calcio di rigore concesso dal direttore di gara per atterramento di Colucci servito in profondità da un lancio dalla trequarti sul quale Mondo ed Abate non chiudono per tempo. L´azione fallosa del n.2 rossoblù, viene sanzionata con la massima punizione della quale si incarica Bottaro che al 31´ riporta il risultato in equilibrio.

Il Torregrotta accusa il colpo ed al 33´ è Cerra per gli ospiti che manda la sfera a sibilare di poco sulla traversa della porta torrese.

L´undici di Piero Pino, stenta a rientrare in partita. Ne approfittano gli ospiti per sferrare quello che si rivelerà il colpo del k.o. al 36´ quando una grossolana indecisione della retroguardia locale all´altezza dei 20 metri, mette Cutà nelle condizioni di recuperare la sfera e indirizzare alle spalle di Trovato, colto leggermente fuori dai pali.

Al 41´ il Camaro potrebbe già triplicare con una velocissima ripartenza al termine della quale, la sfera attraversa l´intera area piccola torrese senza che gli attaccanti ospiti riescano a ribadirla in rete.

Nel secondo tempo, l´unica vera fiammata di marca torrese, nasce da uno scambio Crimaldi-Sittineri. Il n. peunic del Torregrotta, liberatosi al tiro, inquadra bene la porta ma terranova con ottima scelta di tempo, si distende sulla sua sinistra e toglie la sfera dall´angolino basso, salvando in corner.

Il prosieguo della ripresa, vede il Torregrotta confusamente in avanti, non trovare la via della rete. Il tecnico torrese prova ad operare alcuni cambi che però non sortiscono l´effetto sperato, con la squadra che non trova più il bandolo della matassa e finisce per innervosirsi, sbagliando anche in fase di appoggio.

Ne fa le spese Sittineri che al 26´, rivolge qualche parola di troppo al direttore di gara che estrae il rosso diretto all´indirizzo del n.10. Torregrotta dunque che gioca il restante quarto d´ora in inferiorità numerica ma che nonostante ciò, tenta generosamente nell´ultima fase del match, di ritornare a capo di una gara compromessa e salvare il salvabile agguantando il pari.
Tutto vano...c´è anzi il tempo per registrare nel secondo dei cinque minuti di recupero concessi dal signor La Rosa, il contropiede messinese con Peppe Trovato che si oppone alla conclusione ravvicinata di Venuti e viene graziato sulla ribattuta a colpo sicuro di Russo.

Il triplice fischio, permette agli ospiti di esultare meritatamente con la tradizionale "ola" rivolta verso i propri supporters e manda negli spogliatoi a testa bassa, un Torregrotta che questa sera poteva considerarsi virtualmente salvo, ma che da adesso in poi, dovrà cominciare a fare il "ragioniere" per mantenere una categoria meritatamente conquistata e da difendere a tutti i costi.

Sabato prossimo frattanto, i rossoblù affronteranno a Monforte Marina l´Acr Messina. Sarà l´occasione, stante l´assenza di punti in palio, per tirare un po´ il fiato e preparare il trittico finale che proporrà il proibitivo match casalingo con la Free Time, il derby esterno con il Comprensorio del Tirreno, per chiudere al Comunale con la Nuova Rinascita.

Realizzazione siti web www.sitoper.it