21 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

I GIOVANISSIMI CENTRANO IL COLPACCIO - I ragazzi di Piero Pino, espugnano lo Zigari. De Vita match-winner, Meo insuperabile.

15-12-2013 15:45 -
8´ Il pallone (coperto da Giunta col n.9) calciato da De Vita, si insacca. E´ il gol-partita dei Giovanissimi
CAMPIONATO REGIONALE GIOVANISSIMI GIRONE C 2013/14 - 13^ GIORNATA
BARCELLONA PDG (ME) - "Zigari" - domenica 15/12/2013 ore 10,30



PROMOSPORT - 0
TORREGROTTA - 1


Marcatore: 8´ De Vita (T)

PROMOSPORT: D´Amico, Spinella (10´ s.t.Fugazzotto), Castiglia, La Maccia, Barca (34´ s.t. Maiorana), Lanza, Bucca (34´ s.t.Pirri), Bucolo, Milone, Aragona (23´ s.t. Iarrera), Crisafulli
A disp.: Crinò, Mazzù, Miano
All.: A.no Bucca

TORREGROTTA: Meo, Irrera, Sidoti Olivo, Scattareggia, Giorgianni, Merlino, Battaglia, Di Pietro, Giunta (10´ s.t.Donato), Villari, De Vita (18´ s.t. Barsan)
A disp.: La Spada, Bellamacina (´00), D´Angelo
All.: P.Pino

ARBITRO: Mario Santoro di Barcellona Pozzo di Gotto

RECUPERO: 2´ + 3´

ANGOLI: 11-2 per la Promosport (p.t.4-1)

AMMONITI: 5´ s.t.Scattareggia (T), 13´ s.t. Donato (T)

ESPULSO: 20´ s.. Lanza (P) per proteste


Clamoroso allo "Zigari", potremmo dire volendo rifarci alla famosa frase citata nel 1961 da Sandro Ciotti per commentare una storica vittoria per 2-0 del Catania sull´Inter al Cibali.
E di clamorosa vittoria si può parlare, commentando la prova dei Giovanissimi Regionali che alzano bandiera corsare e con una rete quasi in apertura di gara, realizzata da De Vita, espugnano l´insidiosissimo rettangolo di gioco barcellonese, imponendo l´alt alla temibile Promosport, vendicando così lo scivolone casalingo dei "colleghi" Allievi, ma soprattutto guadagnando tre punti di valore inestimabile nella corsa alla permanenza.

Dopo le prime combattute fasi di gioco a centrocampo, con i padroni di casa che esercitano una maggiore supremazia e la squadra torrese si affida alle ripartenze, proprio su una di queste, all´8´ il rilancio di Irrera trova smarcato De Vita che fatti alcuni metri, inquadra la porta e con un delizioso pallonetto batte D´Amico, realizzando quello che si rivelerà il gol-partita.

Da questo momento in poi, la gara assume una propria fisionomia che non cambierà fino al triplice fischio del signor Santoro, con l´undici di miser Bucca ad esercitare una costante pressione nella metà campo ospite ed il Torregrotta a difendere con le unghie e con i denti il prezioso vantaggio.
Sono trascorsi due minuti dal gol rossoblù, quando Milone recupera palla su un difensore torrese in area e indirizza da posizione decentrata verso la porta dove Meo in tuffo sulla sua sinistra, tocca di quel tanto da mandare la sfera a scheggiare il palo.

Al 15´ è Bucolo a presentarsi davanti al portiere torrese, ma calibra male il tentativo di pallonetto, spedendo la sfera sopra la traversa.
E´ il 19´ quando su pregevole azione poco entro l´area in puro stile rugbystico, Milone serve Barca che porge a sua volta a destra per Bucca che manca l´attimo del tiro da posizione favorevolissima.
La pressione dei padroni di casa aumenta col trascorrere dei minuti e Meo è costretto ad intervenire bloccando in tuffo su un nuovo tentativo di Bucca.

Dopo l´intervallo, la Promosport avanza ancora il proprio baricentro, costringendo ad un gran lavoro di contenimento, centrocampo e difesa. Non sono da meno le punte rossoblù, che sacrificate si battono per far dare respiro alla manovra e far rifiatare i compagni dei reparti arretrati.

All´8´, sul sesto corner a favore dei barcellonesi, Bucca tira dal limite, con pallone che lambisce il palo alla destra del portiere rossoblù questa volta apparso fuori causa.

L´assalto dei locali all´area di rigore torrese, produce occasioni su occasioni. Al 12´ è Lanza che dalla bandierina mette dentro per Bucolo sulla cui conclusione, Meo blocca con sicurezza. Il portiere cala la saracinesca al 19´ quando su elaborata manovra, Milone gli si presenta dinanzi, costringendolo alla respinta risolutiva di piede.

Si va verso la fase finale della gara ed arrivano per il Torregrotta, sui piedi del neo-entrato Barsan, due nitide opportunità per chiudere il discorso. Al 30´, su assist dalla destra di Villari, il piccolo attaccante classe ´01, si trova in area tutto solo davanti a D´Amico, ma conclude frettolosamente spedendo a lato alla destra del portiere fuori causa.
Tre minuti più tardi, riceve palla sul versante sinistro poco entro l´area sul filo del fuorigioco, tirando però sull´esterno della rete.
Gli ultimi minuti sono al cardiopalma, con i barcellonesi sempre alla ricerca del pari, che finiscono però col cozzare con il muro torrese e con un Meo insuperabile.
Giustificabile l´esultanza a fine gara per i ragazzi di Piero Pino che grazie a questa affermazione sui quotati avversari, allunga sul terzetto di coda e mantiene inalterate le distanze dall´Atletico Villafranca, conservando la propria porta imbattuta per la quarta partita consecutiva al termine di una gara nella quale, insieme al gran cuore ed alla determinazione, i piccoli rossoblù ed il loro timoniere, hanno finalmente avuto anche quel pizzico di fortuna che non guasta.
Ma la fortuna, si sa, è una componente che bisogna anche assecondare e sapersi meritare... bravissimi ragazzi!!!

LE FOTO DI PIPPO MEO - clicca qui



Realizzazione siti web www.sitoper.it