26 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

I GIOVANISSIMI SI ARRENDONO SOLO NEL FINALE - I ragazzi di Borelli recuperano due volte lo svantaggio, poi un rigore dubbio spiana la strada all´Or.Sa.</stronga

07-03-2016 14:00 -
Il fallo da rigore del 3-2 barcellonese



CAMPIONATO REGIONALE GIOVANISSIMI – GIRONE C – 26^ GIORNATA – 11^ DI RITORNO
BARCELLONA PDG (ME) – S.Paolo – domenica 6/3/2016 – ore 10,30


OR.SA. PG – 5
TORREGROTTA – 2


MARCATORI: 4’p.t. De Gaetano (O), 3’ s.t. Di Mento (T), 6’ s.t. De Gaetano (O), 19’ s.t. D’Angelo (T), 23’ s.t. rig.Materia (O), 28’ s.t. e 30’ s.t. D’Amico (O)

OR.SA. PG.: La Rosa, Giunta, Calarco (33’ s.t.Calabrese), Chillemi, Arrigo, Materia, D’Amico (35’ s.t.Nanìa), Lo Presti, Agolli, Catalfamo, De Gaetano (31’ s.t. Coppolino)
A disp.: Alosi, Miano, Patanè, Mara
All.: C. Castanotto

TORREGROTTA: Bellamacina, Grosso, Arizzi, Bertino, Caselli, Antonazzo, D’Angelo, La Spada (31’ s.t.Insana), Azzarà (33’ s.t. Panzera), Di Mento (29’ s.t.Duca), Abate
All.: G.Borelli

ARBITRO: Gaetano Milone (Barcellona PdG)

ANGOLI: 3-0 per l’Or.Sa. (p.t.0-0)
RECUPERO: 0’ + 3’
AMMONITI: 18’ p.t. Di Mento (T), 21’ s.t. D’Angelo (T)
OFF-SIDES: 4-0 per l’Or.Sa. (p.t.1-0)

Disco rosso sul campo del quartiere barcellonese di S.Paolo per l’undici di Peppe Borelli, che nonostante una prova tenace e di grande combattività contro la solida e volitiva Or.Sa., recupera due volte lo svantaggio resistendo per un’ora circa, per poi vedersi assegnare da un direttore di gara apparso fin troppo fiscale sin dalle fasi preliminari del match, un calcio di rigore ai più apparso alquanto “generoso” e crollare infine nei dieci minuti conclusivi, nel corso dei quali, il punteggio ha assunto proporzioni che puniscono ben oltre i propri demeriti la rimaneggiata formazione rossoblù.

La sconfitta, preventivabile alla vigilia, non pregiudica minimamente il cammino dei rossoblù verso il raggiungimento della permanenza diretta, nella giornata in cui dietro, la Pattese, prossimo avversario domenica 13 al Comunale, fa suo il confronto diretto in chiave play-out col Garden Sport, mentre la Folgore Milazzo, anticipa le sorprese pasquali, compiendo l’impresa di giornata, sbancando il campo di un Camaro in vena di regali.

La gara si apriva con un’Or.Sa. aggressiva sin dalle battute iniziali e che trovava il vantaggio dopo appena 4’ di gioco quando De Gaetano, dopo un veloce batti e ribatti in area torrese, raccoglieva la sfera al vertice sinistro e trovava il varco giusto per battere con un preciso diagonale, Gioele Bellamacina, l’esordiente portiere classe 2003, al debutto nella categoria.
Il portiere torrese, evita il raddoppio già al 9’ su incornata da distanza ravvicinata di Chillemi susseguente a cross di Materia.
La prima conclusione verso la porta barcellonese, è al minuto 28, con tentativo di Arizzi servito da D’Angelo, sul quale La Rosa blocca a terra con disinvoltura.
Sul ribaltamento di fronte, Materia vede smarcato De Gaetano e porge un buon pallone che la punta barcellonese gira di testa a rete. Bellamacina è attento e distendendosi in tuffo sulla sua destra, blocca il tentativo avversario.

In avvio di ripresa, la squadra di Borelli pareggia i conti al 3’ sugli sviluppi di una caparbia azione di Abate sulla destra, conclusa con un traversone dal fondo diretto sottoporta dove portiere e difensori dell’Or.Sa. non controllano a dovere, consentendo a Di Mento di staccare di testa indirizzando la sfera nell’angolo più lontano della porta difesa da La Rosa.
Al 6’ però, i locali si riportano avanti nel punteggio, quando a seguito di un rilancio dalle retrovie, Agolli prolunga di testa per la corsa di De Gaetano che in corridoio centrale batte in velocità i difensori torresi e con una conclusione in corsa a mezza altezza, gonfia la rete per la seconda volta, alla sinistra di Bellamacina proteso in tuffo.
La replica del Torregrotta viene affidata a D’Angelo che al 19’ della seconda frazione, recuperata palla all’altezza della trequarti barcellonese, si libera al tiro e dai 25 metri lascia partire una staffilata che non dà scampo all’estremo difensore avversario, insaccandosi centralmente sotto la traversa per il provvisorio 2-2.
L’Or.Sa. non ci sta e si riorganizza subito alla ricerca del nuovo vantaggio che trova al 23’ quando su una punizione calciata da posizione centrale, Bellamacina interviene in tuffo ma non trattiene la sfera sulla quale si avventa Chillemi che in area, spalle alla porta, viene affrontato da Antonazzo e finisce a terra sul timido ma ingenuo accenno di intervento del difensore rossoblù. Per il signor Milone non ci sono dubbi e assegna la massima punizione ai barcellonesi, che Materia, già a segno dal dischetto nel match di andata, trasforma spiazzando il portiere ospite.
Il Torregrotta accusa il colpo e l’intero pacchetto difensivo sembra andare letteralmente in tilt, lasciando enormi spazi agli avanti locali. Arriva così al 28’ la quarta rete dei ragazzi di Castanotto, con D’Amico che lasciato indisturbato in area di rigore, gira a rete a fil di palo un calcio di punizione calibrato dalla destra.
Lo stesso D’Amico, due minuti dopo, si fa largo in slalom tra alcuni avversari e conclude verso lo specchio della porta torrese, dove Bellamacina non riesce a trattenere il tiro del n.7 giallorosso con palla che “lemme lemme” varca la linea bianca, concludendo la sua corsa in fondo al sacco.
Il portiere rossoblù si riscatta ed evita un passivo più pesante nel secondo minuto di recupero su tiro di Agolli sul quale in bello stile si rifugia in corner. Allo scadere infine, è Abate ad avere sui piedi l’opportunità per accorciare le distanze, ma entrato in area e seppur in posizione vantaggiosa, alza eccessivamente la mira.