27 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

I GIOVANISSIMI VANNO VICINI AL COLPACCIO - Due volte in vantaggio contro la Magica, i rossoblù concludono sul 2-2. De Vita manca il contropiede della vittoria.

14-12-2014 18:09 -
I Giovanissimi del Torregrotta




CAMPIONATO REGIONALE GIOVANISSIMI - 13^ GIORNATA
TORREGROTTA (ME) - Campo Sportivo Comunale - 14/12/2014 ore 10,30



TORREGROTTA - 2
MAGICA - 2



RETI: 3´ aut.Catania (T), 17´ rig.Catania (M), 33´ De Vita (T), 19´ s.t. Reina (M)


TORREGROTTA: Foti, Di Pietro, Arizzi, D´Andrea, S.D´Angelo (32´ s.t. A.D´Angelo), Bertino, Lisa, La Spada (22´ s.t.Giunta), De Vita, Abate, Marchese
A disp.: Saporita, Caselli, Catanese, Di Mento, Sfameni
All.: G.Bonarrigo

MAGICA: Santoro, Stella, Savasta (18´ s.t.La Rosa), Bottino, De Fiore, Catania, Riceputo, Spampinato (6´ s.t.Reina), Tomasello, Di Stefano, Salemi
All.: S.Di Prima

ARBITRO: Dario Sindoni di Messina

ANGOLI: 3-1 per la Magica (p.t.2-0)

AMMONITO: 24´ De Fiore (M)

RECUPERO: 2´ + 4´

OFF-SIDES: 4-0 per il Torregrotta (p.t.3-0)


Termina tra gli applausi convinti del pubblico torrese e la comprensibile malcelata delusione del nutrito gruppo di "aficionados" etnei, il match che opponeva i Giovanissimi Regionali del Torregrotta ai quotati pari età della Magica, con il quale si è chiuso il girone di andata del Girone D.

Il risultato di 2-2 maturato a conclusione dei 70´ + recupero, premia ambedue le formazioni che si sono affrontate a viso aperto sull´ormai anziano ma pur sempre elegante manto erboso del Comunale di Viale Europa. Se infatti da un lato, gli ospiti hanno messo sul piatto della bilancia la loro maggior tecnica unita ad una maggiore fisicità, i rossoblù hanno opposto la determinazione delle giornate migliori, sfoderando una prova di grande orgoglio che ha consentito loro di incasellare un altro importantissimo punticino di platino in classifica.
Per la Magica invece, il pari ottenuto in riva al Tirreno, lascia un po´ d´amaro e significa l´abbandono momentaneo del terzo posto a vantaggio del Città di Messina, vittorioso con un pirotecnico 4-3 nel big-match di Mili contro l´Acireale.

La cronaca si apre con l´immediato vantaggio torrese che giunge al 3´ in maniera rocambolesca sugli sviluppi di un rilancio di Lisa. Sulla sfera che si dirige verso l´area di rigore etnea, si avventano due rossoblù (De Vita e Marchese) ed il n.6 ospite, Catania. Santoro, l´estremo difensore della Magica, esce dai pali per rinviare con i piedi ma il suo tentativo maldestro finisce addosso al compagno, con la sfera che lemme lemme, termina la sua corsa beffardamente in fondo alla rete.

Storditi dallo svantaggio iniziale, i ragazzi di mr.Di Prima stentano ad entrare in partita, cosicchè è il Torregrotta a rendersi ancora pericoloso con Marchese che al 6´ raccoglie uno spiovente del solito Lisa, ma alza la mira da posizione vantaggiosa.

Superato indenne il secondo pericolo, la Magica si riorganizza e inizia ad avanzare il proprio baricentro in maniera più consistente. Arrivano così le prime occasioni per l´undici catanese con Riceputo che al 14´ chiama in causa Foti costringendolo ad un intervento in due tempi. Lo stesso n.7 degli etnei, si presenta un minuto più tardi dinanzi al portiere rossoblù, entrando in area dalla sinistra, ma la sua conclusione questa volta si perde alta di poco.
La manovra ospite si fa sempre più insistente ed al 16´, un intervento parecchio dubbio di D´Andrea in area su Riceputo, viene punito dal direttore di gara che assegna la massima punizione alla Magica, trasformata con freddezza da Catania che riscatta così l´autorete iniziale, riportando il risultato sui binari della parità.

Al 18´ sugli sviluppi del secondo corner, gli ospiti centrano la traversa con Foti che questa volta appare irrimediabilmente battuto.
Ancora la Magica in zona d´attacco al 23´ con una conclusione da distanza ravvicinata. Il tentativo di "tap-in" di Salemi, trova Foti pronto all´intervento d´istinto, con la retroguardia torrese che libera definitivamente la propria area.

Torna a farsi vivo il Torregrotta al 27´ con Marchese che ricevuta palla sulla sinistra, giunto quasi sul fondo si accentra e poco entro l´area di destro impegna severamente Santoro.

E´ un momento favorevole ai locali che un minuto più tardi si presentano minacciosi in area ospite con De Vita, la cui conclusione viene respinta dal portiere come può e successivamente con Lisa che non inquadra la porta da posizione favorevole.

Al 33´ però, i rossoblù si portano nuovamente in vantaggio su un micidiale contropiede finalizzato da De Vita che su rilancio dalle retrovie, scatta abbondantemente prima della linea del centrocampo sorprendendo la difesa etnea e presentatosi dinanzi a Santoro uscito dai pali, lo batte inesorabilmente, fissando il parziale sul 2-1 per il Torregrotta.

Nella ripresa, la formazione ospite, parte subito a testa bassa alla ricerca del pari e detta i tempi della gara.
Al 3´ Riceputo, sfugge alla marcatura di D´Andrea ma spara addosso a Foti da posizione defilata sulla sinistra.

Al 19´ gli sforzi della Magica, vengono finalizzati col pareggio. Spiovente dalla sinistra con palla che giunge in area per il neo-entrato Reina che controlla il rimbalzo e nei pressi del vertice opposto dell´area piccola, gira di destro in diagonale mandando la sfera in fondo al sacco.

Agguantato il pari, la Magica tenta il sorpasso, ma presta il fianco ai contropiede torresi con Marchese che al 20´, lanciato in profondità, si vede respingere il tentativo da Santoro in uscita.

Clamorosa l´occasione per il Torregrotta al 29´ quando De Vita, quasi in azione fotocopia a quella del 2-1, scatta sul filo del fuorigioco e si presenta solo davanti al portiere ospite, ma anticipa troppo la conclusione con un tiro debole e centrale che Santoro riesce a neutralizzare, evitando la nuova capitolazione ai suoi.

I 4´ di recupero concessi dal signor Sindoni, non producono grosse emozioni a parte un tentativo di Giunta il cu rasoterra viene bloccato in due tempi dall´estremo ospite.
Finisce 2-2 e tutto sommato, il risultato rispecchia l´andamento di una gara, nella quale gli ospiti hanno esercitato una discreta supremazia territoriale, cui il Torregrotta ha replicato creando le occasioni migliori.

Domenica prossima si apre il girone di ritorno e, prima della sosta natalizia, per Leo Lisa e compagni c´è da ricevere il Messina Sud.

Realizzazione siti web www.sitoper.it