01 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL CITTA´ DI MESSINA IMPONE LA LEGGE DEL PIU´ FORTE - Nella seconda uscita stagionale, a Mili Marina gli Allievi rossoblù sconfitti 4-1

05-10-2013 21:30 -
Il gol del 4-0 del Città di Messina, realizzato da Ferraù
CAMPIONATO REGIONALE ALLIEVI - GIRONE C - 3^ GIORNATA
MILI MARINA (ME) - sabato 5/10/2013 - h.15,30



CITTA´ DI MESSINA - 4
TORREGROTTA - 1


Marcatori: 18´ Ballarò (C), 30´ Sparacino (C), 30´ s.t. Codagnone (C), 40´ s.t. +2´ Ferraù (C), 40´ s.t. + 3´ Crimaldi (T)

CITTA´ DI MESSINA: Trovato R., Casale, Scarfì, Picciotto, De Salvo, Alessandro (25´ s.t. Todaro), Scarantino (35´ s.t. Fiore), Ballarò, Sparacino (40´ s.t. Locorotondo), Ferraù, Codagnone (31´ s.t. Florio)
A disp.: Di Ciuccio, Visconti, Andaloro

All.: G.Laganà

TORREGROTTA: Villani, Schillaci (1´ s.t. Pino), Mamola (1´ s.t. Sapienza), Merlino (25´ s.t.Puleo), Cerasuolo (8´ s.t. Mondo), Cattafi, Trovato E. (25´ s.t. De Gaetano), Falcone (21´ s.t.Crimaldi), Romeo, Sittineri, Carrozza.
A disp.: G.Trovato

All.: L.De Gaetano

ARBITRO: F.Quartaronello di Messina

ANGOLI: 5-2 per il Città di Messina (p.t. 2-0 per il Torregrotta)

RECUPERO: 0´ + 3´

OFF-SIDES: 1-0 per il Torregrotta (p.t. 1-0)

AMMONITI: 8´ s.t. Alessandro (C), 17´ s.t. Cattafi (T), 37´ s.t. Romeo (T)


Stavolta l´effetto sorpresa non ha funzionato e per gli Allievi Regionali del Torregrotta non c´è stato nulla da fare sul sintetico di Mili Marina, dove il Città di Messina ha imposto la legge del più forte, superando i rossoblù di Lino De Gaetano con il punteggio di 4-1.
Sconfitta preventivata si dirà e non poteva essere diversamente vista la differente caratura tecnica delle formazioni che si sono affrontate. Fatto sta che la prima metà del primo tempo, ha visto un Torregrotta sornione e capace di imbrigliare la manovra dei padroni di casa, capaci di sbloccare il match solo su una magistrale punizione e di pervenire al raddoppio su una tipica manovra da uomo d´area dello sgusciante Sparacino.
Nella ripresa, i messinesi di Gianfranco Laganà, gestivano la gara in virtù di un sapiente possesso palla che unito a delle ariose geometrie di gioco, alla giornata opaca di alcuni degli elementi qualitativamente più in vista nelle file torresi e ad un´eccessiva frenesia in fase di disimpegno, ha finito col far dilatare le proporzioni del punteggio.

La prima opportunità giunge al 10´ con Sparacino che si presente davanti a Villani, bravo nel chiudere lo specchio della porta sul doppio tentativo del n.9 del Città di Messina.

Al 18´, il direttore di gara assegna una punizione dai 25 metri in posizione defilata sulla sinistra, trasformata da Ballarò che aggira la barriera e manda la sfera ad insaccarsi alla destra di Villani proteso in tuffo.

Il raddoppio giunge alla mezz´ora con Sparacino che ricevuta palla poco entro l´area, si destreggia nei confronti di un difensore rossoblù e fatti pochi passi, indirizza nell´angolo più lontano, alla sinistra di Villani.

Al 35´, il Torregrotta si fa vivo in area peloritana, ma Sittineri, scattato sul filo del fuorigioco, viene anticipato al momento del tiro dall´uscita di Trovato.

Nella ripresa, dopo 5´ Ballarò prova a sorprendere nuovamente Villani da calcio di punizione, ma questa volta l´estremo difensore torrese, si riscatta e sventa in angolo in bello stile.

Al 20´, padroni di casa vicinissima alla terza marcatura, ma è la base del palo destro, nella circostanza, a negare il gol con il portiere ormai fuori causa.
Per la terza marcatura, bisogna attendere il 30´ quando Codagnone mette il proprio sigillo alla partita, sfruttando un errato disimpegno della retroguardia torrese e arpionata palla dai 25 metri, libera un violento destro che Villani non riesce a controllare.

Nei minuti di recupero, c´è spazio per altre due segnature. Dapprima è il messinese Ferraù a realizzare ancora una volta su calcio di punizione sul quale il malcapitato Villani, non può far nulla nonostante il disperato tuffo alla sua destra. Nel capovolgimento di fronte, un veloce scambio sulla destra Sittineri-Crimaldi, mette quest´ultimo da posizione angolatissima, nella possibilità di indirizzare uno shoot che sorprende Trovato e si insacca per il gol della bandiera rossoblù.

Il triplice fischio dell´ottimo Quartaronello, mette fine alle ostilità, con il Città di Messina che mantiene il comando della graduatoria a punteggio pieno (3 su 3), nella giornata in cui la Free Time regola con identico punteggio di 4-1 il Riviera Messina Nord, mentre a Monforte Marina, vittoria di misura dei fuori classifica dell´Acr Messina sul Valle del Mela (3-2).

Per il Torregrotta, la seconda gara del campionato si chiude quindi con una battuta d´arresto che però non pregiudica il cammino dell´undici di Lino De Gaetano, atteso adesso dal doppio debutto interno, sabato prossimo con la Futura Brolo ed il 19 sempre al Comunale contro lo Junior Club Curcuraci.

PER VEDERE LE FOTO, CLICCA QUI


Realizzazione siti web www.sitoper.it