19 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL CITTA´ DI MILAZZO SI...ARENA NEL FINALE. RIDE SOLO LO SPORTING TAORMINA - Pari al cardiopalmo nel big-match di Castelbuono. Dietro vince solo la Fiumefreddese. Riviera e Ghibellina sempre più giù.

24-02-2014 07:00 -
Termina con un pirotecnico (in tutti i sensi...ndr) 2-2, il big-match della 9^ di ritorno nel girone B di Promozione tra Castelbuonese e Città di Milazzo, con i mamertini che sotto di un gol ed un uomo in meno, hanno avuto la forza di riequilibrare prima con Cariolo e ribaltare dopo con il "torrese" acquisito Parisi, le sorti di un match che nei secondi finali del recupero ha visto i padroni di casa pervenire al pari che ha lasciato invariate le posizioni in attesa che il secondo scontro che attende i madoniti, a Taormina il 15 marzo prossimo, contro lo Sporting che 24 ore prima aveva nel frattempo piegato la resistenza del Riviera Messina Nord e sfruttando il pari dello scontro diretto tra le sue antagoniste, si avvicina a distanza di tiro dai madoniti.

Dietro, Santangiolese e Pistunina fanno in pieno il proprio dovere. Travolgenti i nebroidei di Palmeri che rifilano una mezza dozzina di gol ad un ormai rassegnato Atletico Villafranca che colleziona suo malgrado la nona sconfitta consecutiva. Più complicata del previsto, quanto meno in avvio, la vittoria dei messinesi di Miano che contro il Sinagra vanno sotto per poi reagire con la coppia Ghartey-La Speme ed imporsi con un 3-1 che lascia il Pistunina in scia ai santangiolesi, costringendo di contro il Sinagra ad un brusco stop che comunque non dovrebbe pregiudicare più di tanto la marcia della squadra di Ioppolo verso la permanenza.

Pareggia 2-2 anche l´altra squadra di Castelbuono, quella allenata da Ciccio Nardi, il cui ritorno nella "sua" Terme Vigliatore è guastato in parte da uno dei suoi "pupilli", quel Tonino Leone che firma una doppietta con la quale rintuzza ambo le volte il tentativo di blitz di Cipriano e Marandano che avevano portato avanti la propria squadra.

Ferma la Mamertina che tutto sommato è uscita indenne dal turno di stop, l´unica del drappello di pericolanti ad aver fatto bottino pieno è stata la Fiumefreddese che sfrutta il calendario e dopo il Villafranca, mette sotto anche un indomito Ghibellina la cui reazione al "Rossi" arriva tardivamente e non impedisce alla squadra messinese di andare incontro all´ennesima sconfitta che complica maledettamente sempre di più, i progetti di rimonta.

Infine al Comunale, Torregrotta e Randazzo non riescono a superarsi, chiudendo con un salomonico pari a reti bianche che comunque allunga a 5 la striscia di partite utili per i rossoblù di Giunta e ferma a due le sconfitte consecutive degli etnei, per la serie "Quando la paura fa...0-0".

In classifica, detto già del trio di testa e con Santangiolese e Pistunina ancora con concrete speranze (soprattutto i primi) di disputare i play-off, nelle retrovie, l´ennesima battuta a vuoto collettiva di Riviera Messina Nord, Ghibellina ed Atletico Villafranca, dovesse perdurare questo trend, lascia intravedere sempre più vicina l´ipotesi di un finale di stagione senza l´appendice play-out.

Realizzazione siti web www.sitoper.it