25 Settembre 2021
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL GIRONE DI ANDATA DEL TORREGROTTA IN CIFRE - Analisi delle prime 14 giornate del campionato rossoblù.

18-12-2013 07:00 -

A conclusione delle fase ascendente del campionato, è tempo di primi seppur parziali consuntivi, con l´andamento della rosa del Torregrotta, "vivisezionato" in questo percorso ideale che dall´8 settembre, giorno del debutto interno col Pistunina e fino a sabato scorso sul campo del Riviera Messina Nord, ha caratterizzato il girone di andata dei rossoblù.

Partendo dai dati generali, dal prospetto allegato (clicca qui), risalta come nel corso delle 14 gare disputate, siano stati ben 30 i giocatori impiegati.

Di questi, 9 sono stati i debuttanti in Promozione (Carrozza, Cattafi, Alessandro e Simone Isgrò, Morasca, Stefano Puleo, Ruggeri, Schepis e Vinci).
Altro aspetto, gli "under" impiegati nel corso del campionato. Finora ammontano a 15, di cui 2 del 1994, 6 del 1995, 5 del 1996 e 2 del 1997.

Nella "top-five" delle presenze, dopo essere stato scalzato da Cucè al termine della scorsa stagione, il primato provvisorio torna ad essere di Beppe Borelli. Il capitano, alla 7^ stagione consecutiva con la maglia del Torregrotta, vanta 13 presenze e 1237 minuti giocati, seguito a brevissima distanza (1209´) dallo stesso Cucè e dal ´95 Ruggeri (1107). Fuori dal podio, Maurizio Nanìa (11 presenze e 1020 minuti giocati prima di passare alla Ramet) e Piero La Spada che con 1017 minuti disputati, si appresta a scalzare di un gradino l´ex compagno di squadra sin dai tempi della Spadaforese.

In tema di convocazioni, sono due ´96, Alessandro Isgrò e Francesco Vinci ad essere stati sempre presenti in distinta con un 14 su 14, seguiti da Borelli, Cucè, Pirrone e Ruggeri con una convocazione in meno.

4 i portieri impiegati. Vinci è quello con il maggior numero di gettoni (10). Schepis (adesso in forza al Venetico) con 3, Domenico Cambrìa e Giannicola Giunta con una presenza, gli altri guardiapali a difesa della porta torrese.

30 le sostituzioni effettuate nell´arco delle 14 partite e di queste 9 riguardano l´attaccante classe ´96 Alessandro Isgrò, entrato a partita in corso per 9 volte. Ad essere richiamato in panchina il maggior numero di volte è stato invece il ´95 Antonio Ruggeri (6).

Capitolo disciplina: in 39 occasioni, i direttori di gara hanno esibito il cartellino giallo all´indirizzo di un giocatore in maglia rossoblù (7 Borelli, 6 La Spada e Nania, 4 Impalà, 3 Cucè). Ammontano invece alla ragguardevole cifra di 8, i "rossi", (2 Impalà e Scibilia, 1 Cucè, La Spada, Saporita e Sciliberto).
Il tutto per 16 giornate di squalifica, complessivamente decise dal Giudce Sportivo.

8 sono anche i giocatori andati finora in rete e che hanno realizzato le marcature che sommate all´autogol con il quale all´11^ giornata il 16 novembre scorso, il Torregrotta aveva provvisoriamente pareggiato sul campo del Castelbuono, portano a 23 il totale dei gol segnati. Si tratta dell´ormai ex-rossoblù Rasà (10), Saporita (3), Isgrò, Ruggeri e Sciliberto (2), Cambrìa, Cucè e Nanìa con 1 gol ciascuno.

Realizzazione siti web www.sitoper.it