24 Settembre 2021
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL PRIMO GOL DI MONDO IN PROMOZIONE, SPEZZATO IL DIGIUNO IN TRASFERTA - Cifre e curiosità dopo la quarta nel girone C di Promozione

02-10-2017 14:45 -





Salta il fattore campo nella quarta giornata del girone C di Promozione, dove il segno "2" è uscito in ben 4 delle 8 gare del week-end appena trascorso, in virtù delle affermazioni esterne delle due catanesi Aci S.Antonio e Sporting Viagrande, cui hanno risposto le messinesi Terme Vigliatore e Torregrotta.
Nel resto del programma proposto dal turno , solo due vittorie casalinghe, quella del Mascalucia ai danni della Messana e l´eclatante tonfo al "Marullo" della capolista Tirrenia per opera della mina vagante Gescal.
Due infine le partite terminate senza vinti né vincitori. Si tratta del pari a reti bianche nel big-match di Santa Teresa di Riva tra Jonica e Real Rometta e dell´1-1 di Fiumefreddo tra il Milo ed il Giardini Naxos.
In totale, dopo i primi 360´ di campionato, il bilancio è di 15 vittorie in casa (46,88%), 9 in trasferta (28,12%) e 8 pareggi (25%).

LA STRANA MEDIA INGLESE DEL MILO
8 punti in 4 gare e perfetta media inglese rispettata per la squadra di Fiumefreddo, protagonista finora di un ottimo avvio di stagione. La particolarità sta nel fatto che all´"Angelo Rossi", gli etnei hanno racimolato solo due pareggi nei match disputati con Messana e Giardini Naxos, facendo però il pieno di punti sui campi di Messina Sud e, due domeniche addietro, a Torregrotta.

TORREGROTTA, BRINDISI CORSARO DOPO 18 TRASFERTE
18 mesi e 11 giorni dopo, il Torregrotta torna al successo in trasferta che mancava dal 20 marzo 2016, giorno del rocambolesco 3-2 ottenuto sul campo della Jonica alla quartultima giornata della stagione regolare. Da allora, sono state 18 le partite di campionato giocate lontano dal "Gangemi", con il pari di Sinagra per 0-0, l´1-1 nella finale play-off di Caltanissetta vinta ai rigori contro il Castellammare e le 16 sconfitte consecutive di cui 15 nello scorso campionato di Eccellenza cui si era aggiunto il beffardo 0-1 di Trecastagni.

3-0 FUORI CASA DOPO 21 MESI
Per ritrovare una vittoria in trasferta col punteggio di 3-0, bisogna andare poco più indietro nel tempo, essendo risalente al 30 gennaio 2016 al "Marullo", in casa della Messana. Curiosamente, anche quel 3-0 maturò interamente nei secondi 45´, grazie alle reti messe a segno da Rasà (60´), Battaglia su rigore (76´) e Maisano (86´).

NESSUA SQUADRA A PUNTEGGIO PIENO
Il capitombolo in casa del Gescal nell´anticipo del sabato, costa caro alla Tirrenia. La compagine cara alla famiglia Sciotto, che nei primi tre turni aveva totalizzato l´en-plein isolandosi provvisoriamente in vetta alla classifica, conosce infatti la prima sconfitta in campionato venendo raggiunta dal lanciatissimo Terme Vigliatore, corsaro ieri a Trecastagni.
Quarta giornata infausta pertanto per tre delle quattro capolista di Promozione. Ai giallorossoblù di Giammoro, si uniscono il Geraci (girone B) del torrese Alessandro Venuti che ha impattato 1-1 in casa del Real Finale venendo raggiunto in vetta dal Gangi ed il Carlentini (girone D), che caduto per 2-1 sul campo del Marina di Ragusa, ha ceduto la prima poltrona proprio agli iblei. Unica compagine rimasta ancora a punteggio pieno, il Partinicaudace che passando a Ribera col punteggio di 2-1, allunga la serie portandosi a 12 punti.

IN TRE ANCORA IMBATTUTE
Con le sconfitte subite ieri dalla Tirrenia e dalla Messana, restano tre le formazioni ancora con lo "0" alla casella dei passaggi a vuoto. Si tratta di Jonica, Milo e Giardini Naxos.

MAI DIRE "X" PER CINQUE FORMAZIONI
In cinque invece sono le compagini a non aver concluso alcuna delle quattro partite senza pareggio: si tratta delle due capolista Terme Vigliatore e Tirrenia, del Gescal, dello Sporting Viagrande e del Torregrotta.

CIN-CIN ANCORA RINVIATO PER TRE
Attendono invece ancora di brindare alla prima vittoria in questo campionato, oltre alle due cenerentole del girone, Merì e Messina Sud, anche il Real Rometta e sabato 7 al "Filari", confronto diretto tra i neroverdi di Giannicola Giunta e i giallorossi meriensi.

MESSINA SUD, CONFERMATA LA REGOLA DEL 3
Resta inchiodato in fondo alla classifica il Messina Sud, che subisce la quarta sconfitta su altrettante partite di questo scorcio iniziale di campionato e lo fa ancora una volta incassando un tris di reti. 12 quindi i palloni raccolti in fondo al sacco dai peloritani che oltre ad essere attualmente la peggior difesa del girone, occupano anche la scomoda poltrona del peggior reparto avanzato con una sola rete all´attivo, realizzata a Mascalucia alla seconda giornata.

LA PRIMA VOLTA DI LUCA MONDO
E chiudiamo la carrellata delle cifre tornando in casa rossoblù. 19 anni il prossimo 19 novembre, uno dei tanti, anzi innumerevoli "prodotti" del vivaio, passati dalle categorie del Settore Giovanile e approdati sistematicamente in "Prima Squadra". Si tratta del terzino destro Luca Mondo (al centro nella foto durante il match di ieri), dalla stagione 2015/16 stabilmente nella rosa della Squadra Maggiore e che dopo aver esordito in Eccellenza al 65´ del derby di campionato col Milazzo l´11 dicembre 2016, ha mantenuto con tenacia il proprio posto da titolare e con estrema umiltà si è sempre messo a disposizione del tecnico che ne ha premiato la fedeltà nella scorsa stagione, confermandolo titolare quest´anno. Ieri, a coronamento di una prestazione senza fronzoli e molto attenta, dopo diversi gol, alcuni anche decisivi con la maglia della Juniores, è arrivato anche il primo acuto in Promozione, che ha permesso di sbloccare il match di Santa Margherita a un quarto d´ora dalla conclusione, dando il là alla preziosa affermazione sul campo del Messina Sud.


Realizzazione siti web www.sitoper.it