23 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA ATTESO DA 6 "FINALI" - Esaurita la fase critica, si torna in campo. Adesso occorre una svolta.

25-02-2013 11:30 -

Sei autentiche finali, o cinque se si deve tenere conto della classifica di una Spadaforese che naviga in ben altre acque.
Questo è quel che attende il Torregrotta che "affila le armi" in vista del volatone conclusivo cha da domenica prossima in avanti, metterà dinanzi al manipolo di Enzo Borelli, una dietro l´altra ed in rapida successione, compagini che più o meno, annaspano nelle sabbie mobili, tra permanenze ancora tutte da conquistare, miraggi di play-out e retrocessioni dietro l´angolo.

Approfittando della breve sosta del campionato, giunta al termine di una settimana "atipica" per via del turno del mercoledi e la sosta "elettorale" del week-end, questa volta, piuttosto che andare a "guardare i campionati degli altri", diamo una rapida occhiata in casa nostra ed al calendario cui sono attesi i rossoblù da qui sino alla fine della stagione regolare, cercando di sfuggire alla tentazione di lanciarci in improbabili tabelle di marcia che come quasi sempre accade, finiscono con l´essere smentite dal campo.

La classifica al momento vede a partire dal centro-classifica, la Mamertina a quota 32, con il Cus Palermo quattro punti dietro (28) e via via le altre a cominciare dal Real Calcio (26) davanti al Torregrotta (25), Sant´Agata (24 e con una partita da recuperare), Delfini (23) e, notevolmente attardate, Collesano (14), Equipecomprensorio (12) e Patti (11).
Proprio queste ultime due, dovranno rendere visita a Beppe Borelli e soci a stretto giro (il 3 ed il 17 marzo), con i palermitani che scenderanno in campo dovendo fare a meno di numerosi titolari per via delle squalifiche susseguenti al derby casalingo contro il Cus ed i pattesi che verosimilmente fra tre settimane potrebbero essere già condannati anche dalla matematica.
Nel mezzo, la trasferta di sabato 9 marzo sul campo di un Cus da prendere con le classiche pinze .

Dopo le due settimane di stop che il campionato osserverà nel periodo pasquale di fine marzo, i rossoblù sono attesi da un doppio turno esterno. Col Sant´Agata, rinfrancato dal successo sul campo dell´Equipecomprensorio e che il 7 aprile potrebbe ritrovarsi a giocare dinanzi al proprio pubblico le ultime carte per evitare il peggio, e con la Spadaforese la settimana successiva, vale a dire contro una formazione che con ogni probabilità cercherà di puntellare la già ottima classifica.
La chiusura sarà al Comunale col Real Calcio già nettamente superato a domicilio (3-0), ma che sul sintetico di Viale Europa potrebbe essere chiamato a giocare "alla morte" per evitare la coda dei play-out.

In casa torrese, seppur moderata, la fiducia è palpabile, come si è potuto riscontrare anche venerdi alla ripresa degli allenamenti ed in tutto il gruppo si respira la voglia di tornare subito in campo per mettere alle spalle quello che, ragionando solo in termini di risultati, è stato il periodo più nero della storia del calcio rossoblù nei massimi campionati dilettantistici, con le 7 sconfitte consecutive che costituiscono il record storico negativo della società fondata nel 1973.

Questa sera, si torna agli ordini di Enzo Borelli e del suo "entourage" composto da Pippo Bonarrigo e Paolo Sergente, per avviare la settimana di preparazione in ottica al primo impegno in programma di questa fase conclusiva, vale a dire il match interno con l´Equipecomprensorio.
Attesi al rientro nei ranghi, il portiere Nico Caragliano (reduce da una fastidiosa bronchite) e l´esterno difensivo Danilo Giglio (toccato duro al costato nel corso del derby contro l´Igea Virtus), che venerdi hanno usufruito di una giornata in più di riposo. Al rientro anche Rocco Pino, che nella stessa seduta del venerdi sera, ha svolto lavoro differenziato per il riacutizzarsi dei fastidi avvertiti alla vigilia della trasferta di Cefalù ed il cui recupero procede gradatamente.
Tutti e tre comunque dovrebbero essere disponibili per domenica al pari degli altri assenti nel turno infrasettimanale e che già venerdi si sono sottoposti al programma atletico stilato da Pippo Bonarrigo.
Più serio del previsto invece, l´ennesimo infortunio patito da Alessandro Aricò. Per lo sfortunato centravanti, uscito dolorante al termine del primo tempo del 17 febbraio scorso, lo strappo muscolare subito significa almeno un mese di stop e finale di stagione in forse.

IL CAMMINO DEL TORREGROTTA FINO AL 21 APRILE

TORREGROTTA - EQUIPECOMPRENSORIO PALERMO (3 marzo)
CUS PALERMO - TORREGROTTA (9 marzo)
TORREGROTTA - PATTI (17 marzo)
SANT´AGATA - TORREGROTTA (7 aprile)
SPADAFORESE - TORREGROTTA (14 aprile)
TORREGROTTA - REAL CALCIO (21 aprile)

Realizzazione siti web www.sitoper.it