23 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA CAMBIA ABITUDINI - Inizio di preparazione al lunedi per la squadra di Peppe Borelli che sabato affronterà la Pro Mende. Corsi e ricorsi del 2-2 col Real Aci.

15-09-2014 14:00 -
Sciliberto (col n.10) nel cuore della difesa acese, sotto gli occhi di capitan Aricò.

Cambiano le abitudini in seno alla Prima Squadra del Torregrotta, che in ossequio alla nuova impostazione della propria stagione cui si aggiungono gli altri numerosi anticipi in trasferta, avvia al lunedi, subito dopo il termine delle attività della Scuola Calcio rossoblù, la settimana di allenamento al prossimo impegno in calendario, sabato 20 sul campo di una Pro Mende che a punteggio pieno dopo i primi 180´ di campionato, si propone a pieno titolo, per ricoprire il ruolo di "matricola terribile" del girone C di Promozione.

Sarà così per l´intero arco della stagione, fatte salve le sei settimane in cui Aricò e compagni saranno chiamati ad un turno domenicale e per le quali il lavoro di preparazione sarà articolato dal lunedi al venerdi con pausa prevista nella giornata del mercoledi.

Si torna pertanto in campo dopo il mezzo passo falso col Real Aci, che ha innegabilmente lasciato un po´ di amaro in bocca per un risultato erroneamente ritenuto in cassaforte dopo i primi 45´ chiusi sul doppio vantaggio e sfuggito di mano nella ripresa, con un´inversione di rotta che avrebbe potuto avere effetti ancora peggiori se al 75´ Bucca non si fosse prodotto in un intervento salva-risultato su colpo di testa ravvicinato di Costanzo e se 5´ più tardi la conclusione di Napoli, con l´estremo torrese ormai fuori causa, non avesse terminato la propria corsa sul palo alla sinistra.
Era evidentemente scritto che l´esordio interno in campionato terminasse con un 2-2, un risultato non nuovo in casa rossoblù dal momento che sempre riferendoci alla seconda di andata, si tratta del quarto pareggio con identico punteggio.
Il primo risale al 25 settembre 2005, quando dopo il pari di Mili Marina col Garden Sport (1-1), giunge al Comunale la neo-promossa Castiglione che in zona Cesarini realizza il 2-2 finale.
Seconda di andata del campionato 2010/11 e per il Torregrotta che aveva inaugurato il torneo superando 2-1 il Città di Acireale, il turno propone il 19 settembre la trasferta sul campo di Piedimonte Etneo contro l´Atletico Catania, decisa da due doppiette. A quella di Ventura per gli atletisti (19´ e 38´), rispondono i tirrenici con due lampi di Genovese a cavallo tra i due tempi (45´ del p.t. e 1´ della ripresa).
L´anno successivo, il 18 settembre 2011, il Torregrotta torna a giocare tra le mura amiche la seconda di campionato, ospite questa volta è la matricola Aspra che va sotto di due gol realizzati da Battaglia al 41´ e Mangano al 47´, prima di accorciare le distanze con il neo-entrato Tomasello al 57´ e completare la rimonta al 93´ con Lo Franco.
Il quarto è storia di poco meno di 48 ore fa, con lo scatto rossoblù firmato da Ruggeri (4´) e Sciliberto nel recupero della prima frazione di gioco, vanificato dall´uno-due con il quale Napoli al 61´ e Giuffrida al 67´ hanno ristabilito le sorti della gara.

Tornando all´attualità ed all´inizio degli allenamenti in vista del derby di sabato a Santa Lucia del Mela, dalle 18 di questo pomeriggio, la squadra si ritroverà per preparare al meglio la delicata sfida del "Gaetano Scirea" che torna in Promozione dopo 10 stagioni, 7 se si considerano i 180´ disputati in Prima Categoria nella stagione 2007/08.
Atteso al rientro Alessandro Cucè, il terzino sinistro che sabato ha dovuto dare forfait nell´immediatezza del match con il Real Aci per via di un attacco febbrile sopraggiunto in nottata.
In forse il rientro immediato in gruppo del centrocampista Piero La Spada, anche lui assente contro l´undici acese, ancora alle prese con i postumi dell´´incidente sul lavoro che hanno richiesto diversi punti di sutura

Realizzazione siti web www.sitoper.it