30 Novembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA CENTRA I PALI, MINISSALE FA I GOL - Panettone amaro per i rossoblù, affondati da un poker dello scatenato bomber messinese a Mili Marina.

22-12-2013 18:47 -
CAMPIONATO PROMOZIONE SICILIANA - GIRONE B - 16^ GIORNATA - 1^ RITORNO
MILI MARINA (ME) - "Garden Sport" - domenica 22/12/2013 - ore 14,30




PISTUNINA - 4
TORREGROTTA - 1


Marcatori: 16´, 38´ e 69´ Minissale (P), 82´ rig.Scibilia (T), 86´ Minissale (T)

PISTUNINA: P.Di Pietro, Espinosa, S.Munafò (80´ L.Di Pietro), Campo, Foresta, De Maria, Briguglio, Durante (67´ D.Munafò), Ghartey, Minissale, Maffei (35´ Angerame)
A disp.: Sgroi, Ingemi, De Grazia, Ginagò
all.:N.Miano

TORREGROTTA: Giunta, Battaglia, S.Isgrò, Cacciotto, Scibilia, Cucè, Cambrìa, La Spada, Ruggeri, Borelli, Squadrito (24´ A.Isgrò)
A disp.: Vinci, T.Romeo, Mento, Di Giovanni
All.: G.Giunta

ARBITRO: Emanuele ORLANDI di Siracusa
ASSISTENTI: Alessandro ALIZZI e Salvatore DE PASQUALE di Barcellona PdG

ANGOLI: 6-2 per il Torregrotta (p.t.4-0)
AMMONITI: 41´ Cucè (T), 45´ +1´ De Maria (P), 58´ Cacciotto (T), 65´ Espinosa (P), 79´ S.Munafò (P)
RECUPERO: 4´ + 2´
OFF-SIDES: 8-1 per il Pistunina (p.t.3-1)


Un Pasquale Minissale versione "terminator" ed un Torregrotta sfortunato (tre traverse ed un palo) e impreciso sottorete, hanno in buona sostanza confezionato il risultato maturato questo pomeriggio a Mili Marina, dove Pistunina e Torregrotta si sono affrontate nell´ultimo turno del 2013 che ha aperto il girone di ritorno.
4-1 il risultato finale per i rossoneri di Nello Miano che con questa vittoria salgono al quarto posto della graduatoria a braccetto col Sinagra e superando la Ciappazzi sconfitta tra le mura amiche dalla Casterlbuonese, condannando i rossoblù ad una nuova sconfitta che rende amaro il Natale torrese, con un -6 dalla zona salvezza da recuperare nel 2014.

E pensare che l´approccio della gara della squadra di Giunta era stato promettente con l´undici ospite minaccioso dalle parti di Di Pietro con Squadrito che al 9´ dai 25 metri centrava l´incrocio alla sinistra del portiere e due minuti più tardi, con un rasoterra mandava la sfera a lambire il palo alla sinistra.

Al 16´ però, sul primo affondo, i padroni di casa sbloccano il risultato con Minissale che riceve palla ed entrato in area dalla sinistra, da posizione defilata trafigge Giunta.
Al 22´ Cambrìa serve Ruggeri che poco entro i 16 metri, centra la seconda traversa rossoblù della giornata.

Al 24´ il Torregrotta perde Squadrito per noie inguinali, sostituito da Alessandro Isgrò.

Al 28´ Il Pistunina va vicino al raddoppio su azione manovrata che parte da De Maria per Minissale e sponda aerea di quesi per Ghartey che a tu per tu con Giunta, spedisce debolmente tra le braccia del portiere ospite.

Al 37´ direttamente dalla bandierina è il ´96 Cacciotto, al debutto con la maglia rossoblù a cogliere la parte superiore della traversa avversaria prima che il pallone termini sul fondo.
Un minuto più tardi, Foresta con un lancio millimetrico dalla trequarti, pesca Minissale che penetra in area torrese, si destreggia tra alcuni avversari e batte Giunta per la seconda volta.
Tempo quindi che si chiude sul 2-0 per il Pistunina contro un Torregrotta che non aveva per nulla meritato il passivo.

Nella ripresa, al 54´ Ruggeri timbra la traversa per la quarta volta, mentre Borelli, ben servito da Cambrìa al 57´ gira fuori.

Al 69´, su una blanda iniziativa locale, la difesa rossoblù libera l´area ma il rinvio viene rimpallato con sfera che giunge a Minissale che, implacabile, fa pochi passi e fulmina Giunta dai 16 metri, portando il risultato sul 3-0.

Al 75´ è Ruggeri a presentarsi davanti al portiere messinese ma il tocco d´esterno dell´attaccante rossoblù da posizione defilata risulta troppo largo, con palla che attraversa l´intero specchio della porta finendo a lato.

Il Torregrotta accorcia le distanze all´82´ dagli undici metri per atterramento di Cambrìa. Salvatore Scibilia indirizza nell´angolo alla destra dove Di Pietro non può arrivare, ma il Pistunina ristabilisce tutto ancora una volta con Minissale che riceve palla al limite dell´area ospite e con un rasoterra "chirurgico", manda la sfera sulla base interna del palo sinistro con il pallone che termina la sua corsa insaccandosi nell´angolino opposto.

Il Torregrotta prova a rendere meno amaro il pomeriggio in riva allo Stretto e ci va vicinissimo con La Spada che riceve palla da Alessandro Isgrò dalla bandierina. Il controllo è ottimo, non così il tiro che si perde sul fondo.

Adesso la pausa di riflessione, prima di riprendere contro la Ciappazzi al Comunale domenica 5 gennaio, quando bisognerà iniziare a correre per evitare il peggio, anche se il Torregrotta visto per lunghi tratti quest´oggi, non meritava simile passivo e può ancora dire la sua nella corsa verso la permanenza.

PER VEDERE LE FOTO, CLICCA QUI

Realizzazione siti web www.sitoper.it