29 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA CHIAMATO AD EVITARE PERICOLOSI CALI DI TENSIONE - Inizia la delicatissima settimana di preparazione al match col fanalino Messana.

06-10-2015 05:00 -

Ancora una buona prova collettiva per il Torregrotta di Giannicola Giunta, che nei 95´ di sabato a Merì ha messo in mostra ancora una volta, quel carattere e quella personalità, che di giornata in giornata stanno diventando il "marchio di fabbrica" di una squadra che dopo i due pari iniziali, battuta la Santangiolese, si è ripetuta superando il Merì a domicilio, incamerando tre punti che in questa fase d´avvio del campionato, sono di fondamentale importanza ai fini del morale e, ancor più, manco a dirlo, della classifica.

Sabato tra l´altro, è stato sfatato un tabù, ovvero quello di non prendere gol. Si è vinto difatti di strettissima misura contro l´undici di Michele Cataldi che pure vanta nella sue file, elementi del calibro di Quattrocchi, Pandolfo e Serraino, tutta gente che in passato aveva "fatto parecchio male" al Torregrotta con le casacche igeane e che, a prescindere dalla sconfitta, si è dimostrata una squadra arcigna e molto solida, sul cui campo non sarà facile andare a raccogliere punti con la stessa sia pur relativa facilità con la quale Sgrò e soci sono passati, correndo ben pochi rischi, rispettando ciascuno le consegne assegnate dal tecnico, per una partita che magari non avrà detto molto sul piano spettacolare ma che, come accennato in apertura, ha detto parecchio su quello caratteriale della squadra.

E´ vero infatti che il calcio di rigore che ha deciso il derby, fosse per lo meno dubbio, uno di quelli tanto per intenderci che si possono concedere ma che se non si concedono non ci sarebbe da gridare allo scandalo, ma va dato atto alla squadra di Giunta di essere stata, delle due antagoniste in campo, quella che per lo meno ha cercato il successo con maggior determinazione, finendo col venire premiata ai danni di un Merì che se è vero che nella ripresa ha forzato maggiormente ma in maniera obiettivamente sterile i propri ritmi alla ricerca del pari, è altrettanto vero che, nel primo tempo si è limitato ad una tattica attendistica, lasciando che fosse il Torregrotta a "fare" la partita.
Archiviato comunque il primo successo in trasferta di questo campionato, va da sé che la seconda affermazione consecutiva, abbia permesso alla squadra di compiere un bel salto in avanti in classifica e di affrontare con ulteriore entusiasmo la nuova settimana di allenamento che si apre questo pomeriggio, quando giocatori e tecnico, si ritroveranno al Comunale per iniziare a preparare a dovere la sfida interna di domenica prossima che li vedrà affrontare la Messana.

A Giunta, il delicatissimo compito di indossare i panni del pompiere alla vigilia di un impegno, quello con la matricola peloritana, che presenta non pochi rischi, giungendo all´indomani di un importante blitz esterno, con un posizione di classifica tutt´altro che anonima, un morale sempre in crescendo e con all´orizzonte, l´arrivo al Comunale di una compagine che occupa malinconicamente l´ultimo posto della graduatoria con un solo punto all´attivo.
Tutte componenti, quelle appena citate, che fanno di quella appena iniziata, una delle settimane più delicate di questo scorcio iniziale di campionato e che se mal gestite, potrebbero rivelarsi un cocktail letale per un Torregrotta che prendesse sottogamba un avversario che in realtà, arriverà sul sintetico di Viale Europa col dente avvelenato per una sconfitta maturata sul filo di lana contro il Mistretta, deciso a risalire la china per spezzare la serie negativa e con la consapevolezza di avere poco o nulla da perdere sul campo di un Torregrotta che viceversa rischia, qualora prendesse malauguratamente sottogamba l´impegno, di veder vanificare in 90´ quanto di buono fatto finora.

Con queste premesse Giunta, con l´immancabile supporto atletico di Pippo Bonarrigo, avvierà la settimana di avvicinamento al nuovo appuntamento in calendario, non prima di aver analizzato i 90´ di Merì . Sul fronte della squadra, non si dovrebbero segnalare novità di rilievo e marcia di avvicinamento alla gara domenicale che non dovrebbe discostarsi molto dalle precedenti, secondo il consueto consolidato copione. Resta in forse l´amichevole del giovedi che in mancanza di avversarie in zona, potrebbe vedere l´intera rosa affrontarsi in una partitella a ranghi misti.

Realizzazione siti web www.sitoper.it