22 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA COL MORALE GIUSTO PER AFFRONTARE LA CASTELBUONESE - Serenità dopo la vittoria sulla Ciappazzi. All´orizzonte però si intravede la "corazzata" palermitana.

07-01-2014 06:00 -
Una fase del match di andata tra Torregrotta e Castelbuonese

Chi ben comincia è a metà dell'opera, recita un antichissimo adagio. E il 2014 non si può dire che non si sia aperto sotto i migliori auspici per il Torregrotta che centrato in pieno l'obiettivo del ritorno alla vittoria grazie ad una buona prova collettiva contro la coriacea Ciappazzi, torna a respirare dopo un lungo periodo nel corso del quale l'undici rossoblù ha perso nella prima parte del campionato troppi punti per strada, talvolta anche immeritatamente, tanto da penalizzarne la posizione al giro di boa di fine anno.

Nel calcio però non si può vivere sugli allori e occorre guardare sempre avanti perché il campionato non si ferma, proponendo anzi la prima trasferta del nuovo anno, l'ultima fuori provincia della stagione in corso, che riserva a Giannicola Giunta ed ai suoi, l'escursione sulle Madonie, non certamente per ossigenarsi, quanto per affrontare la temibile Castelbuonese, vale a dire l'attuale vice-capolista del girone, che si presenta dinanzi ai propri tifosi per la prima volta nel nuovo anno, reduce dal doppio-blitz esterno con Pistunina e Ciappazzi prima della sosta e che attende Borelli e soci per riprendere la marcia all'inseguimento dello Sporting Taormina, dopo il turno obbligatorio di sosta della scorsa settimana.

Sarà quindi con la forte compagine palermitana, il primo esame esterno del nuovo anno, per un Torregrotta che dopo aver lavorato parecchio nel corso della pausa durante la quale il tandem tecnico Giunta-Bonarrigo ha sottoposto i tesserati ad un intenso lavoro di cui si sono già intravisti i primi confortanti risultati, si appresta ad iniziare la settimana di preparazione alla difficile trasferta del "Failla", già peraltro visitato con esito negativo il 16 novembre scorso contro il Castelbuono, con una maggiore serenità, complice naturalmente il successo di domenica che determinando una situazione di classifica meno allarmante anche se al momento pur sempre difficile, fa indubbiamente morale in una fase del campionato nella quale è risaputo come le gare oltre che con i muscoli e le gambe, tendono di giornata in giornata ad essere giocate sempre più sul filo dei nervi e della compattezza del gruppo.

Si comincia quindi questa sera al consueto orario di inizio lavori delle 18 con il ritorno tra i disponibili di Alessandro Cucè che ha scontato la giornata di squalifica ed il prevedibile rientro di Gregorio Battaglia che ha dato forfait nell'immediatezza del match con la Ciappazzi. Da valutare le condizioni di Simone Isgrò, uscito domenica nell'intervallo. Sempre ai box Squadrito, il cui ritorno in campo inizialmente previsto per la trasferta palermitana, potrebbe essere rimandato cautelativamente per il 26 gennaio contro la Fiumefreddese, subito dopo il turno di stop obbligatorio del 19.

Realizzazione siti web www.sitoper.it