28 Febbraio 2021
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA E LA MALEDETTA "PAURA DI...VINCERE" - Tra Randazzo, Mamertina e Riviera Nord, dilapidati 7 punti.

16-12-2013 17:00 -
Saporita (col n.10) guarda sconsolato la panchina, mentre il Riviera Nord fa muccchio selvaggio dopo il 2-2

Tra le curiosità che stanno caratterizzando il cammino del Torregrotta in questo campionato di Promozione, non poteva passare inosservata la (i ragazzi ci perdoneranno il termine), "sciagurata" tendenza del non riuscire a conservare il doppio vantaggio, più comunemente conosciuta come "paura di vincere".

Per la terza volta nel girone di andata appena concluso infatti, i rossoblù si sono trovati nell´invidiabile condizione di poter gestire due gol di vantaggio, finendo però col venire raggiunti e superati nella ripresa o, addirittura, allo scadere del recupero.

La serie si apre il 3 novembre quando al rinnovato "San Giacomo" di Castiglione di Sicilia, una doppietta di Rasà al 36´ ed al 46´ della prima frazione, manda il Torregrotta al riposo su un più che rassicurante risultato di 2-0 contro un Randazzo apparso l´ombra di se stesso e oggetto di aperta contestazione da parte dei propri sostenitori. Gli etnei però, si riorganizzano e con il Torregrotta praticamente "rimasto negli spogliatoi", accorciano subito le distanze al 50´ con Curcuruto su azione viziata da evidente fuorigioco, ottengono il pari al 58´ con Lembo direttamente su calcio di punizione e fulminano i rossoblù al 75´ dal dischetto con...Corrente, aggiudicandosi la gara con il punteggio di 3-2.

Più beffardi e, sempre sportivamente parlando, "drammaticamente" simili, soprattutto per l´epilogo, gli episodi delle ultime due gare dei rossoblù.
E´ la domenica dell´Immacolata e per la 14^ giornata, il Torregrotta ospita al Comunale la Mamertina.
Al fulmineo vantaggio ospite siglato da Onofaro al 1´ del suo debutto con la maglia giallorossa, rispondono Saporita al 35´, Sciliberto al 60´ e Ruggeri al 73´, che portano il punteggio sul 3-1 fino all´88´, prima che Matteo Serio accorci le distanze per io suoi e ancora una volta Onofaro allo spirare dell´ultimo minuto di recupero e a cronometro bloccato, mandi la sfera in rete, con la complicità di una deviazione della barriera che spiazza Giannicola Giunta per il definitivo 3-3.

Sabato 14 al "Bonanno" dell´Annunziata, cambiano gli attori protagonisti di parte avversa, non cambia la trama, con il Torregrotta che con un primo tempo impeccabile nel corso del quale non dà scampo al Riviera Messina Nord in balia dell´avversario e che non attende altro che il colpo del k.o., va all´intervallo sul 2-0 per le reti di Saporita al 15´ e Ruggeri al 34´.
Il risultato non cambierà fino allo scoccare quasi della mezz´ora della ripresa, quando la formazione messinese al 74´ accorcia le distanze dagli 11 metri con Lo Surdo. Lo stesso giocatore, nell´ultimo giro di lancette del recupero, riceve palla sulla destra da Salpietro e dopo aver dribblato un avversario, si accentra, scagliando di sinistro il bolide che si insacca alle spalle di Vinci, fissando il punteggio sul 2-2.

Realizzazione siti web www.sitoper.it