26 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA E L´ECCELLENZA, UNA FACCENDA TRA MESSINESI...- Rossoblù promossi ogni qualvolta il girone è interamente della nostra provincia

12-05-2016 20:00 -


Se l´epilogo di Caltanissetta, con il gol del pari del Castellammare giunto al 90´ e decisione finale ai calci di rigore, ricalcava più o meno fedelmente il copione di 18 anni prima a Mussomeli, tra le analogie che hanno caratterizzato questa stagione del Torregrotta, non può andare in secondo piano quella della composizione del girone nel quale quest´anno la formazione cara al presidente Nino Sindoni è stata inserita.

Dal 1998/99, stagione del primo campionato di Promozione disputato dal club di Viale Europa, le annate in cui il Comitato Regionale Sicilia ha raggruppato tutte le formazioni messinesi nello stesso girone, sono state in tutto tre, compresa quella appena terminata e tutte e tre si sono concluse, sia pure con modalità differenti, con il salto in Eccellenza.

Nel 2001/02, alla guida tecnica del compianto Salvuccio Rao, il Torregrotta approdò direttamente al gradino superiore, chiudendo in testa il proprio girone a 16 squadre con 62 punti, precedendo nell´ordine Interclub di S.Teresa di Riva, Sant´Agata, Camaro, Gioiosa, Patti, Mistretta, Stefanese, Rometta Marea, Taormina, SIR di Pace del Mela, Mamertina, Sfarandina, Rocca Caprileone, Santa Margherita e Oliveri.
Nel 2003/04, panchina affidata ad Antonio Alacqua e girone a 16 chiuso in testa a braccetto con l´Atletico Pro Mende con 62 punti, davanti a Villafranca Tirrena, Real Messina, Sant´Agata, Borgatese, Naxos, Patti, Gioiosa, Mamertina, Mazzarrà, Atletico Furci, Mistretta, Real S.Pietro di Milazzo, Giardini e Lipari.
L´assegnazione del primo posto fu affidata allo spareggio di Patti, vinto dall´Atletico Pro Mende per 2-1. Infruttuosi i play-off, con la repentina uscita di scena per opera del Sant´Agata vittorioso nel match di Gliaca di Piraino per 1-0. L´Eccellenza in quell´occasione arrivò in estate grazie al ripescaggio.
Stagione 2015/16, le 15 formazioni messinesi vengono inserite tutte insieme appassionatamente nel girone B e la storia, curiosamente, si ripete, con il Torregrotta protagonista di un esaltante duello in alta quota con il Città di Sant´Agata che taglia primo il traguardo, lasciando ai rossoblù, nel frattempo distanti 20 punti dal Barcellona terzo, l´onere di disputare direttamente la finale con la vincente del girone A. Il resto è storia di pochi giorni fa.

Realizzazione siti web www.sitoper.it