21 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA E´ POCO INCISIVO. CON L´ACI SANT´ANTONIO ARRIVA SOLO UN PARI - Finisce a reti bianche il confronto diretto con l´undici etneo.

25-01-2015 17:31 -

PROMOZIONE GIRONE C - 20^ GIORNATA - 5^ DI RITORNO
TORREGROTTA - Campo Sportivo Comunale - 24/1/2015 ore 14,30



TORREGROTTA - 0
ACI SANT´ANTONIO - 0



TORREGROTTA: Vinci, G.Cucè, Squadrito (21´ Scibilia D.F.), Bertino, Leo, Irrera, G.Scibilia (46´ Cambrìa), Cacciotto, Aricò, Sciliberto (63´ Bonaffini), Falcone
A disp.: T.Giunta, Arnò, Sgrò, Sittineri
All.: G.Giunta

ACI S.ANTONIO: Sàia, Napoli, Vasta, Arcidiacono, Morabito, Platanìa, Giuffrida, Costanzo, Russo (57´ Tenerelli), Montalto (70´ Contarino), Donzuso (87´ Giarrizzo)
A disp.: Sangiorgio, Zuccarello, La Motta, Tomaselli
All.: G.Zingherino

ARBITRO: A.Sorbello (Acireale)

ASSISTENTI: G.nni Spadaro e Giuseppe Minutoli (Messina)

ANGOLI: 4-2 per il Torregrotta (p.t.4-0)

AMMONITI: 19´ Saia (A), 22´ G.Scibilia (T), 51´ D.F.Scibilia (T), 56´ Russo (A), 65´ Tenerelli (A), 68´ Vasta (A), 70´ Platanìa (A), 90´+3´ Giuffrida (A)

ESPULSI: 56´ Russo (A), 62´ D.F.Scibilia (T)

OFF-SIDES: 6-0 per il Torregrotta (p.t.3-0)


Solo un pari per il Torregrotta nel sabato pomeriggio del Comunale, opposto ad un arcigno Aci Sant´Antonio che affidato in settimana alla guida tecnica di mr.Zingherino al posto dell´esonerato Tosto, riesce a controllare l´iniziale sfuriata rossoblù e, dopo aver preso le misure, va vicino al colpaccio nella seconda parte della ripresa, contro una squadra rimasta in inferiorità numerica.

La cronaca si apre al 2´ quando sul primo angolo della partita, Bertino chiude il triangolo con Sciliberto che si presenta dinanzi a Saia da posizione defilata, con conclusione sulla quale il portiere etneo, salva distendendosi sulla sua sinistra.

Al 18´ Irrera direttamente su calcio di punizione, chiama in causa l´estremo difensore ospite che alza oltre la traversa.

Al 21´ su una sortita sulla fascia destra, Squadrito resta a terra infortunato ed è costretto a lasciare il campo, sostituito da Checco Scibilia.

Al 30´ si fanno vivi gli ospiti con Montalto che su calcio piazzato impegna Vinci che blocca con sicurezza.

Un minuto più tardi, su disimpegno avventato di Leo, la palla giunge a Giuffrida che inquadra la porta dalla media distanza ma trova pronto il portiere rossoblù.

Al 37´ Sciliberto entra in area al vertice sinistro e conclude verso la porta dove Saia non trattiene. Sul corner conseguente, lo spiovente di Bertino raggiunge Giuseppe Cucè appostato sul secondo palo, ma il tentativo di conclusione a rete, si perde a lato.

Al 41´ giunge la più ghiotta delle occasioni da rete per i rossoblù di Giunta, con Falcone che giunto quasi sul fondo dalla sinistra, mette in mezzo per l´accorrente Giuseppe Scibilia, anticipato da un difensore etneo al momento di concludere.

Ad inizio ripresa, l´undici ospite prende coraggio e parte più determinato.
Al 47´ ci prova Arcidiacono con un tiro da fuori che si perde alto di poco, imitato al 53´ dal compagno di squadra Donzuso che manda la sfera a lambire l´incrocio.
Ospiti pericolosissimi al 54´ su iniziativa di Montalto che mette in mezzo per Russo. L´attaccante dell´Aci Sant´Antonio manca l´appuntamento con la sfera che attraversa pericolosamente l´intero specchio della porta.

Lo stesso Russo, quattro minuti più tardi si rende protagonista subito dopo esser stato sostituito da Tenerelli. Il giocatore infatti dà in escandescenze ed inveisce in maniera spropositata ed eccessiva contro la propria panchina, inducendo il direttore di gara ad estrarre il cartellino rosso nei suoi confronti.

A pareggiare il conto delle espulsioni, ci pensa Checco Scibilia che intervenendo quasi al limite dell´area in maniera giudicata irregolare dal signor Sorbello, si vede sventolare il secondo giallo e conseguentemente il cartellino rosso a seguito del quale, lascia i compagni in inferiorità numerica con mezz´ora di gara ancora da idisputare.

"Meglio l´uovo oggi che la gallina domani", avrà pensato Giannicola Giunta dalla propria panchina ed ecco che il tecnico di Spadafora, chiama fuori un trequartista (Sciliberto) per inserire il rientrante Bonaffini a dare manforte dal pacchetto arretrato rossoblù.

Il Torregrotta subisce il contraccolpo psicologico dell´uomo in meno e dapprima con Montalto al 63´ (Vinci blocca in due tempi) e con Arcidiacono da fuori un minuto più tardi, insidiano la porta torrese.

La compagine acese avanza il baricentro, mentre la squadra di casa si affida a qualche sporadica ripartenza. I minuti trascorrono ed il pari che si materializza sempre più diventa cosa fatta al triplice fischio del signor Sorbello con il quale le squadre vanno definitivamente negli spogliatoi sul nulla di fatto che conferma la tradizione dei confronti tra le due squadre, per la quinta volta su sei, conclusi sul risultato di parità.

L´appuntamento per i rossoblù adesso è a sabato nel catino infuocato dell´Annunziata di Messina dove ad attenderli c´è la Forza Calcio Spadaforese.

Realizzazione siti web www.sitoper.it