14 Luglio 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA FA UN PIENO DI ESPERIENZA - Quarto colpo sul mercato della società rossoblù e accordo raggiunto con l´ex capitano della Spadaforese, Fabio Scibilia.

24-07-2012 -


"C´è qualcosa di nuovo, anzi d´antico..." - Non ce ne vogliano i cultori della letteratura del Bel Paese, se scomodiamo i nobili versi del Pascoli, ma è quanto balza alla mente degli sportivi torresi nel leggere le news di casa-Torregrotta in questo ultimo periodo contrassegnato da diversi ritorni.
Particolarmente effervescente quest´anno, non c´è che dire, il calcio-mercato in entrata della società rossoblù, mentre sono in dirittura d´arrivo le ultime trattative per far assumere all´organico una composizione che permetta di presentare ai nastri di partenza del prossimo e sempre insidioso campionato di Promozione, una squadra competitiva e che sia in sintonia con il progetto della società, vale a dire quello di una salvezza senza più patemi, valorizzando al tempo stesso e lanciando stabilmente nel giro della Prima Squadra, i giocatori provenienti dal florido vivaio locale.

Si parla di salvezza, un obiettivo che, diciamolo francamente, al momento e in attesa del responso del campo con tutte le sue incognite e variabili che durante la stagione possono decidere le sorti di una squadra, può apparire riduttivo soprattutto se, neppure il tempo di metabolizzare l´approdo in rossoblù del trio Tino Iorio, Rocco Pino, Checco Scibilia, ecco che l´attivissimo presidente Nino Sindoni ha concluso con viva soddisfazione da ambo le parti, l´ingaggio dell´attaccante, nonché capitano della Spadaforese, Fabio Scibilia (in una foto d´archivio), 30 anni e 16 reti nell´ultima stagione (14 in Campionato più 2 in Coppa Italia), che torna a Torregrotta dopo avervi militato alcuni anni nelle formazioni giovanili da dove, ancora dodicenne, spiccò il volo per indossare le casacche di Reggina, Derthona, Milazzo, Pro Mende, Spadaforese, Igea Virtus e ancora una volta Spadaforese e che, all´indomani dell´ultima travagliata stagione in giallo-nero, felicemente conclusa per i suoi colori, con la salvezza ottenuta al termine del drammatico derby play-out contro il Sacro Cuore Milazzo (suo il gol che sbloccò la partita poi terminata 2-1), è tornato di fatto, al punto da cui ebbe inizio la sua carriera calcistica.

Curiosamente, si ricompone così, a distanza di 9 anni, un quartetto che non può non rievocare, sportivamente parlando s´intende, sgraditi ricordi. Rocco Pino, Checco e Fabio Scibilia ed il capitano Beppe Borelli, facevano infatti parte di quella Pro Mende che dopo un lungo testa a testa, si impose al termine della stagione 2003/04, nello spareggio contro il Torregrotta per il salto in Eccellenza.

"Non posso non ritenermi felice di poter tornare a giocare per i colori della squadra nella quale ho tirato i miei primi calci ad un pallone - esordisce Fabio alla sua prima dichiarazione da rossoblù - e mi auguro, anzi sono fiducioso che quest´anno, con questa rosa e con l´apporto dei validissimi giovani del vivaio, ci siano tutti i presupposti perché diventi una stagione ricca di soddisfazioni per me, per i miei nuovi compagni e per la Società che mi ha voluto".
Circa la sua collocazione nello scacchiere, l´attaccante, raggiante per essere divenuto da una settimana il papà della piccola Giulia, non ne fa un problema, -"gli inizi sono stati da trequartista. In pratica fungevo da seconda punta. Col passare degli anni, ho cominciato a ragionare da attaccante puro anche se nelle ultime stagioni, non ho disdegnato il ruolo di rifinitore. Comunque sia, sono a disposizione di mister Borelli con cui ho disputato qualche campionato anche vincendolo con la Spadaforese (nel 2009/10, insieme a Tino Iorio...ndr). Saprà lui dove collocarmi meglio per consentirmi di dare il mio contributo ai risultati della mia nuova squadra "

Chiusa quindi positivamente anche la trattativa con il trentenne attaccante, il cui arrivo non mancherà di risvegliare le attese degli sportivi di fede rossoblù e prima che la parola passi al rettangolo di gioco con l´avvio della preparazione (6 agosto) e le amichevoli pre-campionato, si continua a sondare il mercato per reperire gli ultimi tasselli di un mosaico che a prescindere da una più che giustificata prudenza da parte del presidente Nino Sindoni e del suo "entourage" e con tutte le cautele del caso, potrebbe far prospettare una stagione, quanto meno interessante.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account