30 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA PRONTO PER LA PRIMA "FINALE" - Enzo Borelli recupera Giglio, Mangano ed Aricò. Tra i convocati anche Cocozza.

15-02-2013 21:00 -
Dovendo rappresentare la stagione del Torregrotta con una partita, i 90 minuti del pomeriggio di quel 1° novembre 2012 sarebbero la fedele sintesi dell´annata, con la didascalia del commento in tribuna stampa di una delle penne più illustri della stampa sportiva messinese, che con un laconico "dovevate vincere 3-0 e invece uscite sconfitti...questo è il calcio", fotografava alla perfezione, ciò a cui, addetti ai lavori e non, avevano assistito, senza nulla togliere ad un avversario che, bisogna ammetterlo, ha avuto il grande merito di credere nell´affermazione piena anche nei minuti di recupero.

Tre mesi e mezzo dopo, cambia il palcoscenico, manca qualche protagonista di quel pomeriggio, ma soprattutto muta lo scenario di un derby peraltro "neonato", vista la giovanissima età della società barcellonese, sorta come già scritto in occasione del match di andata, nel 2010 dalle ceneri del Nuovo Falcone e immediatamente propostasi quale seconda realtà cittadina, alle spalle di quella Nuova Igea che oggi nel gradino superiore e seppur guidata da un nuovo gruppo dirigente, resta pur sempre la memoria storica del calcio barcellonese che ha conosciuto i fasti dei campionati semi-professionistici.

Igea Virtus e Torregrotta, si ritrovano dunque di fronte domenica, ma con obiettivi decisamente opposti. All´inseguimento di un sogno chiamato "Eccellenza", i barcellonesi di Pasquale Ferrara, imbattuti dal 2 dicembre (Sacro Cuore-Igea Virtus 2-0) e che, partiti inizialmente quasi a fari spenti, proponendosi tutt´al più per recitare un dignitoso ruolo di outsider, si sono invece trovati cammin facendo a rivestire, meritatamente aggiungiamo noi, quello di antagonista principe della lepre Rocca Caprileone.
In fuga dall´incubo play-out, invece, i rossoblù di Enzo Borelli che, viceversa non assaporano la gioia del successo dinanzi al proprio pubblico proprio dal 2 dicembre (il 2-1 al Sant´Agata in un Comunale imbiancato dalla grandine) e che dopo il 3-0 rifilato a domicilio al Real Calcio due settimane più tardi, vanno a vuoto da 5 partite consecutive.

Di certo non si tratterà di un derby "qualunque", con la posta in palio che "brucia" per ambo le contendenti che in questo scorcio finale di campionato, sanno di avere pochi margini di errore.
E´ innegabile tuttavia che sul piano squisitamente pratico e vista in modo quanto più asettico possibile, la pressione del derby ricade per buona parte sugli ospiti che, con le 6 lunghezze di margine da colmare nei confronti della capolista di cui domenica pomeriggio conosceranno già il risultato, nell´eventualità di un risultato diverso dalla vittoria al Comunale ed un concomitante segno "2" nell´anticipo di Terme Vigliatore, metterebbero con ogni probabilità la parola fine al discorso primato.

Meno complesso il quadro sul fronte torrese che, tuttavia, nonostante un calendario che dopo la trasferta di mercoledi a Cefalù, assumerà contorni (relativamente) meno pesanti, ha l´esigenza di tornare a muovere senza ulteriori indugi, una classifica di settimana in settimana sempre più asfittica, facendo si che gli undici che scenderanno in campo contro la vice-capolista del girone, diano il massimo per incamerare ossigeno puro sotto forma di pesanti punti da aggiungere alla graduatoria.

Diramata frattanto da Enzo Borelli, la lista dei giocatori per il delicato appuntamento di domenica pomeriggio. Al termine della "tre giorni" di allenamenti, l´infermeria, che la scorsa settimana aveva fatto registrare il preoccupante "sold out", può dirsi parzialmente svuotata, grazie ai recuperi di Giglio in difesa, Mangano a centrocampo ed Aricò davanti, che tornano quindi abili ed arruolati a disposizione del tecnico.
Rientra al centro della difesa anche Rocco Pino, che ha scontato la giornata di squalifica. Permane invece qualche perplessità sulle condizioni di capitan Beppe Borelli e Nico Caragliano, ancora non del tutto ristabiliti dai malanni di Cerda ma ugualmente convocati ed il cui impiego verrà deciso nei minuti immediatamente precedenti il fischio d´inizio del signor Vivoli.

Non saranno del derby, Battaglia e Giovanni Cambrìa, costretti dai rispettivi infortuni ad assistere alla gara dalla gradinata.
Per il resto, tutti confermati, con il rientro di una vecchia conoscenza del calcio torrese, il 37enne centrocampista Matteo Cocozza, che torna ufficialmente ad indossare la casacca rossoblù dopo l´infortunio patito al Comunale contro il Mazzarrà al 20´ del primo tempo della partita disputata il 14 marzo 2010 e che sulla scorta di una ventennale esperienza maturata sui campi di Eccellenza e Promozione Siciliana, potrà essere un ulteriore valore aggiunto per la squadra impegnata nell´infuocato finale di stagione.

Questa pertanto la lista dei 17 che si ritroveranno domenica alle 13,30 al Campo Sportivo :

PORTIERI

D.CAMBRIA (95) - D.CARAGLIANO


DIFENSORI

BORELLI - CUCE´ - GIGLIO - IMPALA´ - PINO - PIRRONE (94) - SFRAMELI (95)


CENTROCAMPISTI

ARENA - COCOZZA - GROSSO (95) - MANGANO (94) - ROMEO F. - SCIBILIA D.F.


ATTACCANTI

ARICO´ - SAPORITA (93) - SCILIBERTO



SQUALIFICATI: nessuno
DIFFIDATI: G.Borelli - A.Cucè - D.Giglio - V.Impalà - R.Saporita
INFORTUNATI: G.Battaglia (95), G.Cambria (93), A.Di Giovanni (94)
INDISPONIBILI: I.Iannello

PROSSIMI IMPEGNI:
20 febbraio CEFALU´ - TORREGROTTA
3 marzo TORREGROTTA - EQUIPECOMPRENSORIO
9 marzo CUS PALERMO - TORREGROTTA
17 marzo TORREGROTTA - PATTI
7 aprile SANT´AGATA - TORREGROTTA
14 aprile SPADAFORESE - TORREGROTTA
21 aprile TORREGROTTA - REAL CALCIO

Realizzazione siti web www.sitoper.it