28 Gennaio 2021
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA RIPARTE IN QUINTA… - Con tre reti nei primi 12’, i rossoblù stordiscono un timido Città di Messina e mantengono la testa della classifica.

21-02-2016 19:45 -
4´ Rasà (di spalle in maglia bianca) ha appena insaccato il 2-0 del Torregrotta



CAMPIONATO PROMOZIONE GIRONE B 2015/16 – 23^ GIORNATA – 8^ DI RITORNO
TORREGROTTA (ME) – “Comunale” – domenica 21/02/2016 – ore 15



TORREGROTTA – 5
CITTA’ DI MESSINA – 0


MARCATORI: 50” aut.Tiano, 4’, 12’ e 67’ Rasà, 90’+1 Nastasi


TORREGROTTA: Vinci, Bonaffini, Cucè, Bertino, Leo, Sgrò, G.Maisano, Battaglia, Rasà (86’ Nastasi), Sciliberto (63’ Isgrò), Sittineri (83’ Falcone)
a disp.: Marino, Trovato, Mondo, Campanella
all.: G.Giunta


CITTA’ DI MESSINA: A.Maisano, Mancuso, Ginagò, Ballarò, Tiano, Scarfì, Libro (19’ A.Arena), D’Alessandro (81’ Crucitti), Codagnone (46’ Di Stefano), Arigò, Galletta
a disp.: Papale, Turchet, De Francesco, Augliera
all.: R.Pasca

ARBITRO: Luca Naselli (Catania)
ASSISITENTI: Marco Gambino e Filippo Vitrano (Palermo)

NOTE: Spettatori 200 circa, giornata primaverile.

ANGOLI: 4-3 per il Città di Messina (p.t.3-2)

OFF-SIDES: 3-0 per il Torregrotta (p.t.2-0)

RECUPERO: 4’ + 3’

AMMONITI: 37’ Sgrò (T), 72’ Maisano (T), 74’ Di Stefano (CdM), 84’ Arena (CdM)


Con un’avvio di gara “al fulmicotone”, il Torregrotta impone il proprio diktat ad un timido seppur rimaneggiato Città di Messina e fa suo il match del Comunale. 5-0 il punteggio conclusivo di una gara già quasi da archiviare quando non era neppure trascorso il primo quarto d’ora di gioco ed il risultato vedeva impietosamente i rossoblù avanti di tre reti.
A parziale scusante per la formazione di Pasca, le diverse assenze nelle file peloritane, che hanno costretto il tecnico dei messinesi a schierare un undici iniziale composto per 7/11 da ottimi "under" (non per nulla in testa davanti ai pari età rossoblù nel campionato juniores) che dopo l´avvio da incubo, hanno cercato con successo, favoriti peraltro da parecchie imprecisioni in fase realizzativa degli avanti torresi, di limitare i danni anche se, va sottolineato che una partenza lanciata come quella ammirata questo pomeriggio al Comunale della squadra di Giunta, avrebbe probabilmente messo al tappeto chiunque.

Match che si sblocca quando sono trascorsi appena 50 secondi dal fischio d’inizio del signor Naselli e su cross teso dalla destra di Maisano indirizzato in area di rigore messinese, Tiano nel tentativo di anticipare Rasà in agguato, gira di testa nell’angolo più lontano della propria porta.

Il vantaggio fulmineo, mette le ali alla formazione di Giunta che trova subito il raddoppio con Rasà che al 4’ riceve palla da Sittineri sugli sviluppi del primo corner della gara e da pochi passi corregge alle spalle dell’estremo difensore ospite.
Neppure il tempo di riordinare le idee e il Città di Messina deve incassare la terza marcatura, ancora con Rasà che controlla un pallone che giunge dalle retrovie, vince il duello con Tiano e presentatosi davanti al portiere lo infila per il 3-0 rossoblù quando non è ancora terminato il 12’ di gioco.

Il Torregrotta appare pago del risultato e fa registrare un sensibile calo di tensione che consente all’undici messinese di fare capolino nella metà campo locale. Al 67’ tuttavia, la squadra di Giunta va sul 4-0 quando Sittineri, sempre più in versione "assist-man" della squadra, intercetta un pallone nella trequarti avversaria e sullo scatto di Rasà serve il compagno con una traiettoria che fa fuori la retroguardia ospite. Il centravanti si libera ancora una volta della marcatura e trova la zampata giusta per mettere fuori causa Maisano in uscita dai pali, insaccando a porta vuota il suo tris personale di reti, grazie al quale raggiunge quota 20 nella speciale classifica dei cannonieri.

Nel primo dei tre minuti di recupero, c’è spazio anche per la quinta festeggiatissima rete di Nastasi, appena subentrato a Rasà e che con perfetta scelta di tempo, in elevazione e ben appostato sul palo più lontano, indirizza di testa in rete un cross dalla destra, mandando la sfera ad insaccarsi alle spalle del portiere.

Continua pertanto il “braccio di ferro” al vertice del girone per via della concomitante affermazione del Città di Sant’Agata che a Brolo ha superato di misura una tenacissima Santangiolese, mantenendo il distacco di due lunghezze. 51 i punti dei rossoblù di Giunta, 49 quelli della squadra di Cambrìa, alla vigilia di un nuovo insidiosissimo turno che vedrà le due antagoniste giocare in trasferta contro due compagini “affamate” di punti. Al “Lentini” di Mistretta, sabato, Sciliberto e compagni, mentre Giacomo Bontempo e soci saranno attesi domenica dal Merì.

PER LEGGERE LA CRONACA DELLA PARTITA, CLICCA QUI SULLA NOSTRA DIRETTA-WEB

Realizzazione siti web www.sitoper.it