24 Novembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA SI PREPARA A "SCOLLINARE" - Da stasera in campo per la difficilissima trasferta di sabato a Trecastagni.

09-02-2015 14:00 -
Una veduta parziale del "La Carlina" di Trecastagni

Il Torregrotta torna stasera al Comunale per dare avvio alla settimana di avvicinamento alla trasferta di Trecastagni, la prima di un doppio turno esterno consecutivo e che, alla luce dei risultati dell´ultima giornata di campionato disputata, vede accrescere le difficoltà per l´undici di Giannicola Giunta.

Se difatti l´impegno del "La Carlina" presentava già i connotati di una trasferta di per sé sulla carta "proibitiva", la recente battuta a vuoto della vice-capolista col Randazzo, lascia prevedere un Trecastagni "arrabbiato" ed a caccia di un immediato ritorno alla vittoria per mantenere inalterato il distacco dallo Sporting che riceverà in contemporanea, il fanalino di coda dell´Aci San Filippo.

Ad accrescere le difficoltà in casa rossoblù, la successiva trasferta di Castiglione di Sicilia, ospiti del Randazzo la cui affermazione sul Trecastagni ha indubbiamente dato fiato e vigore ai granata che dopo il match in programma a Troina, attendono tra meno di due settimane Irrera e compagni, per quella che con ogni probabilità sarà per i randazzesi, la partita dell´ultima spiaggia.

Continua frattanto, a mantenersi inceppato l´attacco torrese, che non va in gol su azione dal 50´ del derby del 10 gennaio con la Pro Mende (Sciliberto). 429 minuti, inclusi quelli di recupero, interrotti solo dal calcio di rigore realizzato all´8´ del primo tempo da Aricò al "Bonanno" contro la Forza Calcio Spadaforese e scanditi dalla sconfitta col Città di Randazzo (0-2), dal pari a reti inviolate con l´Aci Sant´Antonio e dal doppio k.o. con Forza Calcio e in ultimo Sporting Taormina.

Tornando alla trasferta in programma sabato pomeriggio, dati ovviamente per sicuri indisponibili Alessandro Cucè, Impalà e Ruggeri, si conoscerà in serata l´entità della contrattura che ha bloccato il capitano rossoblù Aricò nel pre-gara, privando la squadra di un punto di riferimento in un pomeriggio nel corso del quale i giocatori scesi in campo, hanno dato ancora una volta dimostrazione di carattere, rendendo difficile la vita ad un avversario che se è vero come abbia esercitato per lunghi tratti una marcata seppur sterile supremazia territoriale, è altrettanto innegabile come non abbia impensierito più di tanto un Vinci, che a parte alcuni sporadici interventi su calci piazzati, è stato chiamato in causa per lo più in uscite tempestive sui cross dal fondo, al punto che per il valido estremo difensore rossoblù classe ´96, il pomeriggio contro la capolista, gol escluso e nato da un episodio sfortunato, contrariamente alle comprensibili aspettative della vigilia, si è rivelato quasi di ordinaria amministrazione.
Il risultato è che, fosse scaturito un pari dai 90´ del Comunale, probabilmente nessuno avrebbe osato gridare allo scandalo.

Messa comunque alle spalle la partita contro Rasà e soci (a proposito, per la prima volta l´attaccante è andato a secco da quando ha affrontato il Torregrotta da "ex"), da stasera si torna al lavoro sotto le direttive del solerte Pippo Bonarrigo che curerà come suo solito la consistente parte atletica del lunedi.

Domani, martedi, consueta seduta che prevede l´assenza del nucleo degli "under" impegnati nel pomeriggio a Santa Lucia del Mela nel match del campionato Juniores. Mercoledi e giovedi, i due allenamenti conclusivi nei quali si valuteranno scelte tecniche e tattiche che dovranno portare Giunta a scegliere il miglior Torregrotta possibile da opporre all´agguerrita formazione etnea.

Realizzazione siti web www.sitoper.it