24 Giugno 2021
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA TORNA A RUGGIRE... - Dopo un primo tempo da favola, i rossoblu´ resistono al ritorno del Viagrande e si impongono 3-2

25-02-2018 -





CAMPIONATO PROMOZIONE GIRONE C – 24^ GIORNATA – 9^ DI RITORNO
TORREGROTTA (ME) – Campo Sportivo Comunale "P.Gangemi" – domenica 25/2/2018 – ore 15



TORREGROTTA – 3
SPORTING VIAGRANDE – 2

MARCATORI: 5´ Sittineri (T), 8´ e 38´ rig. Arico´ (T), 49´ rig.Mazzamuto (V). 60´ Belluso (V)


TORREGROTTA: Vinci, Isgrò, Arizzi, Cannistrà, Di Stefano, Mondo, Aricò, Maisano, Villari, Sindoni, Sittineri
a disp.: Foti, Di Pietro, Abate, Mamone
all.: G.Borelli

SP.VIAGRANDE: Cirnigliaro (46´ Morace), Lopez (46´ Grasso), Sardo S., Mazzamuto, Tola (73´ Andronico), Longo (86´ Spina), Borzì, Santangelo, Manca, Belluso, D´Urso (73´ Bozzanga)
a disp.: Sardo D., Rubino

ANGOLI: 5-4 per lo Sporting Viagrande (p.t.1-1)
AMMONITI: 15´ Santangelo (V), 39´ Mazzamuto (V). 62´ Mondo (T), 64´ Tola (V), 75´ Longo (V), Aricò (T), 90´+2 Maisano (T)
ESPULSO: 90´+2 Sardo S. (V)
RECUPERO: 1´ + 4´
OFF-SIDES: 10-2 (p.t.8-1)


"Tanto tuonò finchè piovve..."...si può parafrasare così la domenica pomeriggio del Torregrotta di Peppe Borelli, che dopo alcune gare andate male nelle battute conclusive, vuoi per inesperienza, vuoi per sfortuna o per la maledetta "paura di vincere" che attanagliava la squadra nei minuti cruciali dei match, in un "Gangemi" inizialmente al limite della praticabilità e grazie ad una prova caparbia di tutti gli undici messi in campo, è riuscito nell´impresa di mettere sotto l´ambizioso Sporting Viagrande, giunto in riva al Tirreno con la ferma intenzione di far un solo boccone di un avversario in condizioni rimaneggiate e proseguire così la propria marcia verso i play-off.

Accade invece che la giovane compagine torrese, grazie ad un veemente avvio di gara, sorprende e tramortisce gli ospiti, già sotto di due reti dopo appena 8 minuti di gioco e che dopo aver rischiato di capitolare nuovamente a metà del primo parziale, subiscono la terza marcatura per un sacrosanto rigore concesso dal signor Neto per atterramento all´ingresso dell´area dal lato corto del centravanti Aricò, che trasformando il penalty, consentivo ai suoi di chiudere su un incredibile 3-0, un primo tempo da stropicciarsi gli occhi.
La ripresa, vede gli etnei catapultarsi subito in avanti e prendere d´assedio la metà campo tirrenica, ma la reazione, per quanto furibonda, riesce solo in parte a produrre il risultato sperato, con il punteggio che giunto sul 3-2 a mezz´ora dalla conclusione, non cambierà più per la gioia del clan messinese che conquista tre punti di valore inestimabile per la corsa salvezza, nella giornata in cui il Trecastagni, regola col più classico dei risultati la ormai demotivata Gescal.
Rabbia invece tra gli ospiti, che dopo aver coltivato la malcelata speranza di tornare dal "Gangemi" col risultato pieno e tentato (invano...ndr) di indurre nell´intervallo il direttore di gara ad un´improbabile sospensione di un match che stava scappando di mano, masticano amaro per l´inizio di gara "ad handicap" e per un paio di occasioni per il pari, nelle quali Vinci, tirando fuori il meglio di sé dal proprio repertorio, ha salvato il risultato.
E´ ancora lunga la strada per la permanenza diretta di Di Stefano e compagni, ma il successo maturato nell´ultima domenica di febbraio, potrebbe rivelarsi, come nelle migliori tradizioni del club di Viale Europa, quello della svolta che si spera possa portare al raggiungimento dell´agognata salvezza.

LA CRONACA

Il Torregrotta sblocca il risultato sul primo affondo del match, con un lancio in corridoio centrale di Sindoni per Sittineri che anticipa il proprio diretto marcatore e presentatosi dinanzi a Cirnigliaro, lo fa secco con un rasoterra che attraversa le gambe del portiere e si insacca.
L´arrembante avvio di gara dei rossoblù porta all´immediato raddoppio che nasce da un macchinoso disimpegno di Tola che nei pressi della propria area di rigore, si vede soffiare la palla dai piedi da Aricò. Nelle vicinanze, in fase di raddoppio, Sittineri prende palla e si ripresenta davanti al portiere che stavolta respinge la conclusione ravvicinata a mezza altezza del giovane attaccante mancino rossoblù. Sulla respinta, Aricò è il più lesto di tutti e ribadisce in rete a porta vuota.
22´ Occasione del tris per Sittineri, che riceve palla dalla trequarti e giunto in area da posizione leggermente decentrata sulla destra, perde l´attimo buono per calciare davanti a Cirnigliaro, consentendo il recupero in extremis della retroguardia ospite.
24´ Si fa viva la squadra di mr.Zanghì con una conclusione dal limite di Santangelo, sulla quale Vinci è pronto e blocca con sicurezza
38´ Il Torregrotta beneficia di un calcio di rigore. E´ Aricò che su iniziativa personale sulla corsia di sinistra, difende palla e viene atterrato da Longo poco entro l´area etnea dal lato corto. Neto indica il dischetto e il "panzer" di Gualtieri Sicaminò trasforma con freddezza spiazzando il malcapitato Cirnigliaro e fissando il punteggio sul 3-0.
46´ Inizia al ripresa e lo Sporting pigia subito sull´acceleratore con Belluso che impegna Vinci in una difficoltosa respinta
49´ Gli ospiti cercano di sfondare sulla sinistra del fronte d´attacco e dopo un errore in fase di appoggio sulla trequarti rossoblù, recuperata palla si vedono assegnare un tiro dagli undici metri per atterramento di Mazzamuto ad opera di Mondo. Dal dischetto lo stesso n.4 insacca, accorciando le distanze.
59´ Ancora il Torregrotta in avanti con Sittineri che ricevuta palla si allarga sulla sinistra e indirizza in diagonale verso la porta avversaria, dove Villari arriva con un attimo di ritardo sulla sfera.
60´ Sul capovolgimento di fronte, lo Sporting accorcia ulteriormente le distanze con Belluso, che sul versante di destra, si incunea tra le maglie difensive rossoblù e sull´uscita dai pali di Vinci, depone nella porta sguarnita il pallone del 2-3.
67´ Il Torregrotta è costretto ad arretrare vistosamente il proprio baricentro, giocando prevalentemente di rimessa. Ne approfitta la squadra ospite per farsi ancora più minacciosa con Belluso che su una veloce ripartenza potrebbe insidiare Vinci, ma conclude tra le braccia del portiere da ottima posizione.
77´ Ospiti vicinissimi al pari con Manca che servito da Belluso all´altezza del dischetto, calcia a colpo sicuro, ma si vede sbarrare la strada da Vinci che alza d´istinto oltre la traversa la conclusione ravvicinata.
84´ Cross dalla destra di Grasso per Belluso che prova in acrobazia, con palla che sibila a lato alla sinistra di Vinci.
88´ Il Torregrotta potrebbe mettere al sicuro il risultato con Aricò che scatta sulla sinistra e conclude a rete, costringendo Morace, il secondo portiere subentrato a Cirnigliaro ad inizio ripresa, a salvarsi deviando oltre il fondo. Sul corner conseguente, Sittineri calcia dalla bandierina un corner velenosissimo, con palla che il portiere etneo blocca con qualche difficoltà nei pressi della linea di porta.
90´+1 Su uno degli ultimi assalti, Santangelo prova a sorprendere Vinci ma il capitano rossoblù è ancora una volta attento e neutralizza, spegnendo di fatto ogni residua velleità ospite.
90´+2 Gli animi si scaldano in campo. A farne le spese è il terzino Sebastiano Sardo, che si lascia prendere dal nervosismo e dopo aver colpito Maisano a gioco fermo, guadagna anzitempo gli spogliatoi, con lo Sporting che conclude la sua partita in 10.
Triplice fischio del signor Neto. Il Torregrotta torna a vincere ed è una vittoria pesante in vista del rush conclusivo. Sabato pomeriggio frattanto, Borelli ed i suoi ragazzi, sono attesi dall´anticipo di Rometta Marea contro il Real Rometta dei tanti "ex".



Realizzazione siti web www.sitoper.it