20 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

JUNIORES A RAFFICA - A Milazzo, mezza dozzina di reti per gli "under" di Nastasi contro un combattivo Don Peppino Cutropia

22-02-2016 18:55 -

CAMPIONATO REGIONALE JUNIORES – PRIMA FASE – CP MESSINA – GIRONE A
15^ GIORNATA – 6^ DI RITORNO
MILAZZO (ME) – Campo Sportivo “Don P.Cutropia” – lunedi 22/02/2016 – ore 15





G.S. DON P.CUTROPIA – 0
ASD TORREGROTTA – 6


Marcatori: 10´ Marchese, 14´ Mondo, 21´ e 66´ De Vita, 74´ Sittineri, 77´ Trovato

GS DON P.CUTROPIA: Catanzaro, Pensabene (34’ Bonarrigo), Romeo, Costa (49’ Saraò, 75’ Bonvegna), Cattafi, Camattari, D’Agnelli, Russo, Italiano (61’ Dell’Oro), Andaloro, Trimboli
a disp.: Parisi, Mazzeo
all.: G.Bonarrigo

TORREGROTTA: Marino, Mondo, Isgrò, Irrera (74’ Gangemi), Giorgianni, Maisano, Lisa, Falcone, De Vita (82’ Merlino), Sittineri, Marchese (67’ Trovato)
all.: G.Nastasi

ARBITRO: F.sco Giorgianni (Messina)

ANGOLI: 3-2 per il Torregrotta (p.t.2-2)
RECUPERO: 0’ + 0’
AMMONITI: 41’ Cattafi (DPC), 60’ Romeo (DPC)
OFF-SIDES: 3-2 per il Torregrotta (p.t.1-1)

Il Torregrotta juniores passa con relativa facilità sul campo del Don Peppino Cutropia. Tre reti nella prima frazione, altrettante nella ripresa, con in mezzo almeno una mezza dozzina di altre nitide occasioni da rete, prodotte dalla formazione di mr.Nastasi sul sintetico del rione milazzese del Ciantro. Questo in sintesi quanto accaduto nel pomeriggio mamertino, dove alla presenza di un discreto pubblico, capitan Isgrò e compagni non hanno avuto problemi a legittimare una netta e costante supremazia nei confronti della caparbia e promettente ma in alcuni frangenti ancora ingenua compagine di casa, messa sotto già dopo appena 21’ dal fischio d’inizio, con il risultato già sul 3-0 per gli “under” torresi.

Dopo un avvio di gara che vedeva l’undici di casa presentarsi al tiro con Italiano che al 4’ sfruttando un’indecisione della retroguardia ospite, tirava di poco alto, iniziava la serie di occasioni da rete per i rossoblù e, se al 6’ Catanazaro, il portiere locale, bloccava in due tempi una conclusione dal vertice destro di Falcone, un minuto più tardi veniva graziato da De Vita che alzava la mira da pochi passi su perfetto traversone basso di Marchese.

Il gol era nell’aria e giungeva al 10’ quando su un calcio di punizione ben calibrato da Falcone dalla sinistra, Marchese in area anticipava il proprio diretto avversario, beffando con un tocco rasoterra l’estremo locale.
Il raddoppio arriva al 14’ quando sugli sviluppi del primo calcio d’angolo per il Torregrotta, la sfera perviene in area a Mondo che vinto il rimpallo, batta Catanzaro con un tiro a mezza altezza che si insacca nell’angolo alla destra del portiere vanamente proteso in tuffo.
Al 21’ i rossoblù di Nastasi triplicano con De Vita, abile a sfruttare un preciso suggerimento di Marchese in profondità e a scattare sul filo del fuorigioco, battendo rasoterra il portiere in uscita.
Un minuto più tardi, al termine di una poderosa sgroppata sulla sinistra di Isgrò conclusa con un cross basso diretto in area, Marchese spara alto in corsa da posizione ravvicinata.
Lo stesso Marchese, al 24’ non inquadra la porta da posizione ottimale dopo una pregevole iniziativa di De Vita innescato da un prezioso cambio di gioco di Mondo.
Ancora Marchese al 32’ viene servito sul filo dell’off-side da Sittineri, ma sull’accenno di uscita del portiere conclude mandando la sfera a stamparsi sul palo destro.
Trascorre poco più di un minuto e questa volta è la traversa ad opporsi alla conclusione al volo di Sittineri su servizio di Mondo. Sulla ribattuta del montante, De Vita prova a ribadire in rete da pochi passi, ma Catanzaro gli si oppone con i piedi allontanando la minaccia.
Il tempo si chiude con De Vita che raccoglie di testa il traversone di Falcone, costringendo l’estremo difensore locale a rifugiarsi in angolo con deviazione sopra la traversa.

Nella ripresa, dopo un tentativo a vuoto dal limite dell’ex rossoblù Cattafi cui cercava di rispondere Maisano con un tiro dalla lunga distanza che non inquadrava la porta, al 64’ Sittineri con una precisa palombella metteva Marchese scattato com perfetto tempismo, nelle condizioni di calciare a rete, ma la conclusione del n.11 rossoblù (oggi in maglia bianca…ndr) risultava debole e facile preda del portiere.
Ci pensava due minuti dopo De Vita a realizzare il gol del 4-0, raccogliendo l’invito in corridoio di Sittineri e trafiggendo Catanzaro con un perentorio rasoterra.
Al 74’ il neo-entrato Trovato, si lancia in percussione sull’out destro e giunto sul fondo mette sottoporta dove Sittineri può agevolmente adagiare il pallone del 5-0.
I due si scambiano il favore al 77’ quando Sittineri insegue la sfera destinata verso la bandierina del calcio d’angolo e dopo essersi liberato della marcatura porge in zona centrale all’altezza dei 16 metri per Trovato che in slalom tra un paio di avversari, trova il varco giusto per siglare il 6-0.
Ultima occasione da rete che arriva all’85’ con Isgrò che lanciato a rete da Maisano manda la sfera a stamparsi ancora una volta contro il palo interno per poi rientrare in campo tra le braccia del portiere.
Prossimo appuntamento per l’undici torrese, mercoledi 2 marzo al Comunale, per il derby contro il Comprensorio del Tirreno.

Realizzazione siti web www.sitoper.it