31 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

JUNIORES IMPACCIATA E CONFUSA, IL CITTA´ DI MESSINA PASSA A VELE SPIEGATE - Prova di forza della capolista che espugna il Comunale con un poker di reti.

20-01-2015 19:30 -
Torregrotta e Città di Messina "jrs" a centrocampo



CAMPIONATO REGIONALE JUNIORES - C.P.MESSINA - GIRONE A - 10^ GIORNATA
TORREGROTTA - Campo Sportivo Comunale - martedi 20/1/2015 - ore 15



TORREGROTTA - 0
CITTA' DI MESSINA - 4


RETI: 18' Ballarò (CM), 46' Codagnone (CM), 58' D'Angelo (CM), 69' Augliera (CM)


TORREGROTTA: Villani, Scibilia, Bellamacina (65' Mamola), Cacciotto (87' Chillè), Giorgianni, Previti (74' Pruiti Ciarello), Arnò, Falcone, E.Romeo (87' Abate), E.Trovato, Sapienza (26' Villari)
A disp.: Vinci, Mondo
All.: M.Santoro

CITTA' DI MESSINA: R.Trovato, S.De Francesco, (74' Florio), Scarfì, Visconti, Tiano, L.De Francesco, Todaro (79' Rizzo), Ballarò, Codagnone, Augliera (69' Gentile), D'Angelo
A disp.: Gervasi, Crucitti
All.: L.D'Andrea


ARBITRO: G.Merendino (Messina)

ANGOLI: 5-3 per il Città di Messina (p.t.2-1 per il Torregrotta)

AMMONITO: 76' E.Romeo (T)

OFF-SIDES: 1-0 per il Città di Messina (p.t.0-0)

RECUPERO: 0'+ 1'


Un Torregrotta disordinato ed impacciato in fase realizzativa, quanto macchinoso e approssimativo nelle retrovie, resiste solo un tempo, prima di sciogliersi come neve al sole davanti ad un incisivo e pragmatico Città di Messina che dal canto suo, passando con sufficiente disinvoltura al Comunale, rafforza la propria leadership nel girone e dà un preciso segnale alla concorrenza.
Questo in sintesi, quanto scaturito dai 90' del Comunale, dove la squadra di Melchiorre Santoro, pur giocando la solita partita di intensità e dedizione alla causa degne di lode, non è riuscita a frenare la scatenata capolista peloritana che solo nel finale ed a risultato largamente acquisito, ha concesso qualche spazio in più alle insistenti e generose iniziative torresi per rendere meno pesante il passivo.

La partita si sblocca a favore degli ospiti al 18' del primo tempo, quando D'Angelo da posizione defilata sulla destra, impegna da posizione ravvicinata Villani che si salva con l'ausilio del palo. Sulla respinta, la sfera giunge al capitano messinese, Ballarò che in diagonale batte il portiere rossoblù.

Il Città di Messina và vicinissimo al raddoppio al 29' quando su assist proveniente dalla destra, Scibilia ben appostato nei pressi della linea di porta, interviene provvidenzialmente su Codagnone, pronto a battere a rete da pochi passi.

Ancora più nitida l'occasione da rete dei messinesi al 42', quando Ballarò direttamente su calcio piazzato da posizione centralissima, impegna severamente Villani che non trattiene. Sul prosieguo dell'azione, il portiere rossoblù viene scavalcato da un velenosissimo pallonetto, che Bellamacina in acrobazia allontana, prima che varchi la linea di porta.

Ad inizio ripresa, con calcio d'avvio per l'undici di mr.D'Andrea, arriva il gol che piega le gambe dei padroni di casa. La palla infatti, giunge subito nei pressi dell'area di rigore torrese, dove D'Angelo dal fondo mette in mezzo per Codagnone che in elevazione insacca alle spalle di Villani.
Sono trascorsi appena 15" dal fischio d'inizio del signor Merendino e la partita dei rossoblù si mette decisamente in salita ripidissima.


Al 55' il Torregrotta potrebbe riaprire il discorso quando su una veloce ripartenza, Romeo porge in profondità per l'accorrente Falcone che si presenta dalla sinistra dinanzi al portiere avversario, graziandolo con un rasoterra sul quale Trovato riesce a bloccare col corpo.

Gol-sbagliato, gol-subito ed ecco che al 58' le reti del Città di Messina arrivano a tre, quando un impreciso disimpegno difensivo torrese, mette la palla sui piedi di D'Angelo che senza esitazioni, con un diagonale rasoterra, batte Villani con palla che conclude la sua corsa nell'angolino più lontano alla sinistra del portiere.

La squadra di Melchiorre Santoro ha una fiammata d'orgoglio e si presenta negli ultimi 16 metri con Emanuele Romeo che al 59' mette dalla destra un pallone teso e ben dosato, che taglia l'intera ospite senza che alcun compagno possa però arrivare puntuale all'appuntamento.

Al 67' Augliera, per il Città di Messina, penetra in area dalla destra e fatti fuori un paio di difensori avversari, chiama Villani ad un difficile intervento per evitare la quarta capitolazione.
Il n.10 in maglia giallorossa, si rifà però due minuti dopo quando su rilancio dalla propria trequarti, sfrutta uno svarione difensivo e si invola in corridoio centrale verso l'area torrese, infilando Villani sulla destra per il 4-0 ospite.

Nel finale c'è spazio anche per un timido tentativo di Emanuele Trovato su uno dei pochi errati disimpegni della retroguardia peloritana, ma l'estremo ospite fa buona guardia ed anticipa l'attaccante.

Infine all'83' su cross del neo-entrato Gentile, Codagnone timbra la traversa, con palla che si impenna prima di giungere non senza qualche difficoltà, tra le braccia di Villani.

L'immagine conclusiva del portiere ospite "impegnato" all'interno della propria area in alcuni esercizi di stretching per movimentare in un certo qual modo un pomeriggio trascorso quasi interamente inoperoso, racchiude i 90' vissuti al Comunale, chiusi dopo poco più di 40" di recupero dal signor Merendino sul 4-0 per un Città di Messina che in terra tirrenica ha imposto la legge del più forte.

Nel resto del programma della seconda di ritorno del girone A, vince a mani basse lo Sportsoccer Milazzo che rifila sette reti alla malcapitata Ramet,. Difese allegre ed attacchi mitraglia, per il 6-4 con il quale la Forza Calcio Spadaforese riesce a prevalere sullo Sporting Club Messina. Seconda vittoria stagionale infine per il San Filippo del Mela, che si impone al "Terre Forti" su un distratto Città di Villafranca.

Per gli "under 19" torresi, che concludono nel peggiore dei modi il turno di gare delle formazioni rossoblù (4 sconfitte su 4), l'appuntamento è adesso a lunedi 26 a Messina, sul campo dell'Annunziata, ospiti della Forza Calcio Spadaforese in fase di risalita.

Realizzazione siti web www.sitoper.it