06 Luglio 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

LA CAPOLISTA ALLUNGA...IN FRENATA - Delle 5 di testa, vince solo il Cefalù. Il Rocca Caprileone impatta in casa e ringrazia Sacro Cuore e Mamertina.

03-12-2012 16:30 -


Primo week-end di dicembre ed ultimo turno di campionato prima delle "grandi manovre" che soltanto ufficialmente (...) prendono avvio quest´oggi con l´apertura della sessione autunnale del calcio-mercato e tredicesima giornata "scoppiettante" soprattutto grazie alle formazioni dal centro classifica in giù che ottengono 5 vittorie che contribuiscono ad accorciare la classifica nella zona medio-bassa.
Nel complesso, nella prima vera giornata "bagnata" del torneo per l´imperversare del maltempo, si può parlare di un week-end in chiaro-scuro per le prime della classe. Frena e rischia infatti la capolista, cade per la prima volta l´Igea Virtus, va k.o. anche il Montemaggiore, mentre l´unica ad uscire dal turno con l´intera posta in palio è il Cefalù.
Cinque le vittorie delle formazioni ospitanti, due di quelle fuori casa, un solo pari, quello del big-match di Capo d´Orlando, 4 i rigori assegnati di cui 3 decisivi.

Nel derby del Grotta Polifemo, con un gol per tempo, il rivitalizzato Sacro Cuore, costringe alla resa l´Igea Virtus, confermandosi bestia nera dei barcellonesi già eliminati nel doppio confronto al primo turno di Coppa Italia. Dello stop della squadra di Pasquale Ferrara, approfitta solo in parte il Rocca Caprileone, che nell´altro big-match della giornata, tira un sospiro di sollievo, riuscendo a raddrizzare seppure in 9 uomini, le sorti della gara con una Spadaforese cui resta il rammarico di non aver saputo sfruttare la doppia superiorità numerica.
Altra impresa della giornata, quella della Mamertina che soffre ma riesce ad avere ragione nelle battute conclusive del Montemaggiore, infliggendo ai madoniti il primo stop esterno.
Cinquina del Cefalù sulla ruota di Palermo, che affonda sempre più giù il fanalino di coda Delfini Vergine Maria. Brutto il tonfo interno della Ciappazzi, che cede l´intera posta in palio ad un Cus Palermo che anche a Terme Vigliatore, conferma il suo ottimo momento.
Rimonta vincente per il Torregrotta che con una doppietta di Sciliberto nel rabbioso quarto d´ora finale, ha la meglio sul Sant´Agata passato in vantaggio dagli undici metri.
Torna a mani vuote, ma a testa alta, dalla trasferta di Termini Imerese, lo sfortunato Patti che questa volta viene piegato dal Real Calcio solo su penalty concesso a metà del primo tempo. Infine, prima vittoria casalinga del Collesano che rifilando un perentorio 4-1, opera il sorpasso nel confronto diretto ai danni dell´Equipecomprensorio alla terza sconfitta di fila.

In classifica, il Rocca, nonostante il mezzo passo falso interno, allunga il vantaggio sulle più immediate inseguitrici portandolo a +4. Al secondo posto il tandem Igea Virtus-Cefalù. Dietro la Spadaforese stacca il Montemaggiore di una lunghezza mentre torna a farsi minacciosamente sotto il Sacro Cuore.
A centro-classifica, il Torregrotta raggiunge la Ciappazzi, ma dietro tengono il passo Real Calcio e Mamertina. Poco più giù, il Sant´Agata apre la zona play-out, insidiato dal Cus Palermo in risalita. Più staccato il Collesano che prepara la rincorsa del girone di ritorno e che precede Equipecomprensorio e Patti.
In coda, continuano a girare a vuoto i Delfini che con soli 2 punti (peggio dell´Aquila Bafìa dello scorso anno, che di questi tempi di punti ne aveva 4), stanno trasformando il loro primo campionato di Promozione in una lungo calvario.

Occhio frattanto al prossimo week-end che si preannuncia altrettanto elettrizzante se non di più, con il Rocca alle prese con la difficile trasferta sul campo del Montemaggiore, l´Igea Virtus chiamata ad un pronto riscatto contro la coriacea Mamertina, il Sacro Cuore in casa del Cefalù (a Lascari?) e la Spadaforese che misurerà le proprie ambizioni nel tradizionale derby a Torregrotta.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account