21 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

LA CAPOLISTA RIPARTE COL FRENO A MANO TIRATO. CALICI AMARI PER PRO MENDE, FORZA CALCIO SPADAFORESE E...TORREGROTTA - Il 2015 del girone C si apre nel segno delle sorprese.

04-01-2015 20:00 -
Riaccendere la luce dopo le festività non è mai facile. E' quasi un "teorema" nel mondo calcistico ad ogni latitudine, confermato anche nel girone C di Promozione, dove dopo 10 vittorie consecutive, la prima del nuovo anno registra la frenata dello Sporting Taormina che facendosi bloccare sul nulla di fatto dal Città di Randazzo, vede sensibilmente avvicinarsi il Trecastagni cui è sufficiente un guizzo di Giardina al 35' del primo tempo, per interrompere la serie di tre pareggi consecutivi ottenuti prima della sosta ed aggiudicarsi il big match della giornata sul campo di una Pro Mende che subisce la sua seconda sconfitta di fila, dopo quella del turno pre-natalizio contro la capolista.

Inizio d'anno col freno a mano tirato anche per la Forza Calcio Spadaforese che subisce un inatteso stop per mano dell'Aci Sant'Antonio. Vince e guadagna posizioni nella zona play-off, il Pistunina che regola il Randazzo e sorpassa l'Atletico Pedara sorprendentemente battuto tra le mura amiche dal Città di San Filippo del Mela che torna a vincere quasi tre mesi dopo l'unica affermazione ottenuta precedentemente (il 3-2 interno dell'11 ottobre contro il Città di Randazzo) e brinda al nuovo anno, con la prima affermazione esterna in Promozione della sua storia.
Curiosità del match di Pedara è che il team di casa, fosse ignaro del dover giocare al sabato, con la conseguente "caccia ai giocatori" nell'immediatezza della gara, per evitare uno 0-3 che avrebbe avuto del clamoroso.

Torna alla vittoria dopo 6 turni infruttuosi e soli due punti all'attivo, l'arrabbiato Troina che al suo ritorno dinanzi ai propri tifosi, infierisce su un Aci San Filippo giunto al "Proto" in condizioni rabberciate, rifilando un set all'avversario prima che la stessa formazione etnea abbandoni anzitempo il rettangolo di gioco ennese.

Importante la vittoria della Jonica che piega di strettissima misura il San Gregorio. Infine brindisi amaro per il Torregrotta che ad Acireale trova il capolinea alla sua striscia positiva e nonostante la solita gara generosa e coraggiosa, viene punito da un Real Aci molto concreto che centra la vittoria dell'aggancio, costringendo i rossoblù di Giunta a terminare in 9 la gara che poteva costituire il definitivo trampolino di lancio verso lidi tranquilli.

Realizzazione siti web www.sitoper.it