31 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

LA GIORNATA DEI BOMBER - A segno Cannuni, Fugazzotto, Amante, Catalfamo, Marandano e Ferrara. Il punto sulla sesta.

15-10-2012 12:00 -

Cefalù e Montemaggiore insistono, il Rocca Caprileone si insedia al terzo posto, Igea Virtus e Spadaforese subito dietro a suon di gol. E´ quanto è accaduto nella sesta del girone B che ha fatto registrare l´assoluto dominio del fattore campo, con sette vittorie casalinghe in attesa della ripetizione del derby tra le due Cenerentole del girone, sospeso sull´unico risultato di parità della giornata.

Ventuno le reti realizzate, 14 delle quali in sole due gare, un solo rigore concesso, peraltro fallito, e giornata micidiale per tutte e quattro le compagini attestate al terzo posto a quota 9, che hanno visto crollare tutte insieme in questo week-end, la propria imbattibilità, rimasta saldamente in mano a Cefalù, Igea Virtus e Spadaforese, mentre non hanno ancora conosciuto mezze misure, Patti ed Equipecomprensorio Palermo, a secco in fatto di pareggi.

Partendo dai match del sabato pomeriggio, è bastata una punizione allo scadere dei primi 45´ di gioco al Cefalù, per piegare la coriacea resistenza del Cus Palermo e mantenere la leadership del raggruppamento.
Arriva solo sui titoli di coda, la vittoria del Sacro Cuore, con Fugazzotto che dopo aver dilapidato un penalty, nei minuti di recupero piazza la stoccata vincente che inaugura con i tre punti il nuovo corso dei milazzesi e costringe alla prima resa stagionale la Ciappazzi.
A Spadafora, il primo tempo vede imperversare la formazione di Felice Miceli sulla malcapitata Equipecomprensorio, chiuso con un 5-1 che non cambierà più dal momento che nella ripresa sarà Giove Pluvio ad imperversare sulla gara che dopo il rischio sospensione per impraticabilità, finirà col venire interrotta con i palermitani ridotti in 7 uomini.
A distanza di 24 ore, nel big-match di Caccamo, il Montemaggiore risponde al Cefalù capolista, ottenendo la quarta vittoria consecutiva, grazie al successo con analogo punteggio (1-0) sul Sant´Agata. Doppio Marandano a Capo d´Orlando, dove il Rocca Caprileone conferma la propria tradizione positiva nei confronti di un combattivo Torregrotta.
Festa del gol al "D´Alcontres" per Igea Virtus e Patti, ma a festeggiare sono solo i barcellonesi, con gli ospiti che nelle ultime tre gare disputate hanno incassato qualcosa come 14 reti.
Infine applausi per la matricola Mamertina che con un gol del bomber Ferrara nei minuti conclusivi del match, costringe la Real Calcio ad incassare la prima sconfitta nonché la prima rete in campionato dopo 535´, ma soprattutto conquista tre punti d´oro e, per Massimo Bontempo ed i suoi, la meritata vetrina della giornata.

NEGLI ALTRI GIRONI


GIRONE A

Giornata nerissima per le due battistrada del girone, che vanno incontro ad altrettante sconfitte. Perde il Canicattì a Piana degli Albanesi, non fa di meglio la Pro Favara che cade a Terrasini. Ne approfitta il Serradifalco che col più classico dei risultati regola il Partinicaudace. Scivola in trasferta anche lo Sciacca che spreca l´occasione per raggiungere la vetta, sconfitto ad Aragona. Nelle retrovie, prima vittoria per il Mussomeli (1-0 all´Atletico Corleone), che raggiunge Carini e Campobello entrambe sconfitte.

GIRONE C

Si forma un terzetto al comando del girone. Le formazioni belpassesi infatti non vanno oltre il pari e il Real Giarre, senza colpo ferire vista la mancata presentazione della Scommettendo, intasca i tre punti che consentono ai giarresi di raggiungere in vetta le rivali. Nel derby tra ennesi, importante successo esterno del San Sebastiano che sbanca Nissorìa. Il Pistunina impone l´alt sul campo della Real Belpassese, mentre il Riviera dello Stretto, deve inchinarsi sul proprio campo, allo Sportinsieme in risalita. Dietro, con la situazione che va sempre più compromettendosi per Enna e Scommettendo, la lotta sembra restringersi alla sola zona play-out.

GIRONE D

Altro terzetto in testa anche nel girone D. La Gymnica Scordia soffre e non va oltre il 2-2 sul campo del Città di Augusta e consente ad Atletico Catania (in scioltezza sul Mascalucia) ed alla San Pio X (allo scadere del recupero sul Real Niscemi), di riacciuffarla in classifica. Buon passo avanti del Santa Croce che ha la meglio sull´Hellenika, raggiunta in graduatoria dalla Rari Nantes (buon pari contro l´Aci San Filippo).

Realizzazione siti web www.sitoper.it