28 Gennaio 2021
NEWS
percorso: Home > NEWS

LA JUNIORES AVANZA A PICCOLI PASSI - GIi "under" di Nunzio Midili colgono un buon pari a Villafranca Tirrena.

28-01-2014 21:30 -
CAMPIONATO REGIONALE JUNIORES - FASE PROVINCIALE - CP MESSINA - GIRONE A - 12^ GIORNATA
VILLAFRANCA TIRRENA (ME) - Comunale "Terre Forti" - martedi 28/01/2014 - ore 15,00




ATL.VILLAFRANCA - 1
TORREGROTTA - 1




ATL.VILLAFRANCA: Schepici, Ramuglia, Tricomi, Rizzo, Cardaci, M.Previti (90´ Costa), Palella (74´ Verdura), Li Mura, Pagano, Rifici, D.Battaglia (79´ Bicchieri)
a disp.: Galeno, Celona
all.: N.Giacobbe


TORREGROTTA: Vinci, Cerasuolo (62´ T.Romeo), D.Previti, Merlino, Bertino (62´ E.Romeo), Pino, Ruggeri, Cacciotto, Sittineri (80´ Falcone), Morasca, A.Isgrò (60´ E.Trovato)
a disp.: Villani, Puleo
all.: N.Midili

ARBITRO: A.De Francesco di Messina

MARCATORI: 38´ Pagano (AV), 72´ Sittineri (T)

ANGOLI: 6-2 per l´Atletico Villafranca (p.t.3-1)
RECUPERO: 0´ + 3´
AMMONITI: 54´ A.Isgrò (T) per proteste
OFF-SIDES: 5-1 per il Torregrotta (p.t.1-0)

Terzo pareggio consecutivo per la Juniores rossoblù che dopo l´1-1 nel recupero di fine anno a S.Lucia del Mela e quello della settimana scorsa tra le mura amiche con lo Sporting Club Messina alla ripresa del campionato, fa registrare identico punteggio anche al "Terre Forti", al termine di 90´ che come da tradizione consolidata dei derby con la locale Atletico Villafranca, hanno visto le due compagini fronteggiarsi senza esclusione di colpi ma pur sempre all´insegna del massimo fair-play, dando vita ad una gara tirata e combattuta fino al triplice fischio dell´ottimo signor De Francesco.

Il match si apre al 10´ con un lancio di Isgrò per Ruggeri che batte in velocità il diretto avversario, concludendo in corsa con un tiro che si perde sul fondo.
La replica dei locali non si fa attendere ed al 16´ Rizzo, dal limite, costringe Vinci a deviare in angolo. Lo stesso Rizzo, 4 minuti più tardi su calcio di punizione da posizione più che vantaggiosa, chiama in causa il portiere rossoblù costretto a "volare" per alzare in corner un pallone che stava per insaccarsi sul sette alla sua destra.

In questa fase di gioco, favorevole ai padroni di casa, il Torregrotta rischia di capitolare al 24´ quando Pagano, servito in profondità, entra in area dal vertice destro dell´´area di rigore torrese ma angola male il tiro che si perde sul fondo alla destra di Vinci.
Il Torregrotta stenta a trovare i collegamenti, vuoi per qualche leziosità di troppo in fase di impostazione, vuoi per imprecisione in fase di appoggio, ma al 36´ si fa vivo dalle parti di Schepici con un rapido scambio Ruggeri-Isgrò-Morasca, la cui conclusione termina però alta.

Al 38´ l´Atletico passa in vantaggio e per il Torregrotta, che solo una settimana prima aveva realizzato un gol rocambolesco, giunge puntuale, il momento di dover restituire alla sorte quanto ricevuto sette giorni prima.
Nel corso di un´articolata e confusa manovra biancoverde all´altezza dei 20 metri dalla porta difesa da Vinci, Cacciotto si appresta a dare respiro alla difesa rinviando, ma il tentativo del n.8 rossoblù, rimpalla con forza sull´opposizione di Pagano. La sfera, si impenna e con la complicità del vento assume una traiettoria letteralmente impazzita che descrivendo una parabola arcuata, si insacca irrimediabilmente sotto la traversa della porta difesa da un esterrefatto Vinci e tra la comprensibile sorpresa dei presenti.


Il Torregrotta accusa il contraccolpo, con i padroni di casa che al 40´ vanno vicinissimi al raddoppio con Rifici che a conclusione di un batti e ribatti in area ospite, conclude fuori da posizione invitante.
Scampato il pericolo, la formazione di Nunzio Midili, prima dell´intervallo confeziona una ghiottissima opportunità per il pari. E´ il 42´ quando Ruggeri innesca con un lancio millimetrico Sittineri che brucia l´avversario in velocità e si presenta dinanzi a Schepici da posizione leggermente decentrata sulla destra. Il giovane attaccante classe ´98, giunto in prossimità del portiere, porge assist a Morasca che sul versante opposto non angola a dovere, trovando l´opposizione di Schepici che salva il risultato.

Chiuso il parziale sotto di un gol, il Torregrotta si ripresenta in campo per la ripresa, più determinato. Bisogna però attendere il 59´ per annotare la prima opportunità rossoblù per il pari, che si presenta sui piedi di Sittineri che servito in profondità sulla destra, entra in area ma dosa male il tentativo di conclusione sull´accenno di uscita di Schepici, con palla che termina di un soffio alta sulla traversa.
Lo stesso Sittineri si rifarà al 72´ raccogliendo una precisa "imbeccata" di Cacciotto, sulla quale questa volta l´attaccante penetra in area dal vertice destro dell´area di rigore locale e inquadrata la porta, indirizza il suo sinistro con un tocco morbido che manda la sfera ad insaccarsi nell´angolino opposto dove stavolta Schepici non può nulla, riportando il risultato in equilibrio.

Sull´1-1 la gara si accende e l´Atletico Villafranca prova a riportarsi avanti nel punteggio con Battaglia che al 78´ trova lo spiraglio per un tiro che coglie la base del palo interno della porta difesa da Vinci nella circostanza fuori causa, prima che la difesa rossoblù sventi l´insidia con la sfera che danza pericolosamente nell´area piccola.
Risponde il Torregrotta all´80´ con Emanuele Romeo il cui diagonale si perde fuori di poco.

Gli ultimi 10´ del match vedono le due squadre "allungarsi" pericolosamente, complice la stanchezza che affiora su ambo i fronti. L´occasionissima per portare a casa l´intera posta, giunge però sui piedi di Emanuele Romeo che raccoglie un rilancio dalle retrovie e si invola verso l´area di rigore avversaria, ma sul recupero di due difensori, perde l´attimo propizio per la conclusione a rete.

Il triplice fischio mette fine alle ostilità su un 1-1 sostanzialmente giusto. L´Atletico Villafranca si conferma formazione di buon livello e con alcune spiccate individualità, conservando l´imbattibilità stagionale al "Terre Forti". Per il Torregrotta, che meditava il sorpasso in classifica ai danni del Rometta bloccato ventiquattro ore prima dal Città di Milazzo, il punto conquistato mantiene invece tutto inalterato.
Si torna in campo martedi prossimo al Comunale per ospitare la Pro Mende che al "Gaetano Scirea" di S.Lucia del Mela, non è andata oltre il 2-2 con la Polisportiva Pompei, a completamento di una giornata, la seconda consecutiva, nella quale ha predominato il fattore "X" con 3 gare su 4 concluse con la spartizione della posta.
Unico match a sfuggire a questa "regola", quello dell´Annunziata, dove il Riviera Messina Nord ha atteso invano l´arrivo del Valle del Mela, rimasto in sede, con la conseguente prossima assegnazione "a tavolino" della gara ai rivieraschi ed il punto di penalizzazione cui va aggiunta la sanzione prevista per la prima rinuncia, alla squadra di Giammoro.

PER VEDERE LE FOTO, CLICCA QUI

Realizzazione siti web www.sitoper.it