13 Giugno 2021
NEWS
percorso: Home > NEWS

JUNIORES, UNA VITTORIA DAL RETROGUSTO AMARO - Il Giardini Naxos non si presenta al "Gangemi". Per gli "under" di Borelli stagione finita.

30-03-2018 17:55 -




Epilogo fuori programma nel Venerdi Santo del "Gangemi", dove salta il confronto in calendario tra le squadre juniores di Torregrotta e Giardini Naxos, che già eliminate dalla corsa per la Fase Finale Regionale, avrebbero dovuto affrontarsi nella gara di chiusura del Gruppo 2 Provinciale.
Inutile infatti la speranza di un arrivo della comitiva ospite, con il direttore di gara, il messinese Carmelo Venuto, che attesi come da regolamento i canonici 45´, espletate le formalità di rito relative al riconoscimento dei giocatori di casa, ha dovuto prendere atto della mancata presentazione della compagine jonica, lasciando così ai 17 in distinta, campo libero per trascorrere la restante parte del pomeriggio loro riservata disputando accesissime sfide di "calcio-tennis" che hanno visto tra gli altri cimentarsi anche il sempreverde tecnico rossoblù Peppe Borelli, che a dispetto delle 46 primavere, ha dato non poco filo da torcere a chiunque si trovasse di fronte.

Soltanto in una circostanza, nel recente passato, una formazione ospite aveva "disertato" l´impegno. Si trattava del match valido per la 10^ di ritorno del campionato di Promozione 2014/15, allorquando il 28 febbraio 2015, si attese inutilmente il già retrocesso Aci San Filippo.

Si chiude pertanto incamerando tre punti senza colpo ferire, la stagione della Juniores rossoblù, che conclude al terzo posto il quadrangolare di semifinale nella giornata che ha emesso i suoi verdetti, definendo il calendario delle finali provinciali che si disputeranno in gara unica sul campo delle prime classificate di ciascun girone.
Alla luce infatti dei risultati maturati sugli altri campi, Camaro (5-0 a Mili Marina sul campo del Città di Messina piazzatosi secondo grazie alla concomitante sconfitta del Real Rometta col Gescal) e Jonica (straripante 6-2 casalingo rifilato alla Messana), terminano da prime della classe e disputeranno pertanto la rispettiva finale in qualità di padrone di casa, un vantaggio relativo per i neroverdi di Filippo Romeo, chiamati alla "stracittadina" con la Messana.
Trasferta da far tremare le vene ai polsi invece per il Città di Messina che dovrà rendere visita alla "schiacciasassi" di mr.Filoramo, finora protagonista di un cammino di sole vittorie.
Già definito anche il prosieguo del programma regionale, con la vincente tra Camaro e Messana che dovrà misurarsi in un triangolare con Sinagra e Terme Vigliatore, mentre quella che uscirà fuori dal confronto in terra jonica, dovrà vedersela con le catanesi Misterbianco e Sporting Viagrande.
Questa infine l´ultima distinta stagionale presentata al direttore di gara dal tecnico rossoblù: Foti, Mondo (cap.), Arizzi, Gambino, Caselli, Merlino (v.cap), Cangemi, D´Angelo, Antonazzo, Saporita, Villari
a disp.: Cuttone, Giorgianni, Di Pietro, La Spada, Panzera


Realizzazione siti web www.sitoper.it