31 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

LA JUNIORES SEDOTTA E ABBANDONATA, SI ACCONTENTA E SPERA - Al Mandalari, gli under di Nunzio Midili non vanno oltre lo 0-0 col Pompei in attesa della sentenza del Giudice Sportivo.

19-03-2014 19:27 -


CAMPIONATO REGIONALE JUNIORES - GIRONE A - PRIMA FASE CP MESSINA - 18^ GIORNATA
MESSINA - Campo Sportivo "Mandalari"/Giostra - mercoledi 19/03/2014 - ore 15,00



POMPEI - 0
TORREGROTTA - 0


POMPEI: Maganza, De Salvo (57´ Galletta), Laganà (60´ Pulejo), Savasta (60´ Centorrino), Messina, Popolo, Todaro, Totaro, Biondo, Russo, Foti
all.: G.Alibrandi

TORREGROTTA: Villani, Mondo (46´ Mamola), Pirrone, Mangano, Cattafi, Pino, Crimaldi (46´ Falcone), Merlino, T.Romeo, E.Romeo, Sapienza
all.: N.Midili

ARBITRO: G.Merendino di Messina

ANGOLI: 3-1 per la Pol.Pompei (p.t.1-0 per il Torregrotta)
RECUPERO: 1´ + 0´
AMMONITI: nessuno
OFF-SIDES: 5-2 per il Torregrotta (p.t.3-1)

Si chiude con un salomonico pari la stagione regolare delle formazioni Juniores di Pompei e Torregrotta, che al "Mandalari" del Rione messinese di Giostra, concludono i 90´ dell´ultimo impegno di campionato con un nulla di fatto che rispecchia sostanzialmente quanto visto in campo tra due formazioni che hanno badato più alla fase di contenimento e per lunghi tratti incapaci di affondare i colpi.
Ne è venuta fuori la classica gara di fine stagione, poco avvincente e con le rare occasioni da rete nate più da sporadiche iniziative dei singoli che da concrete geometrie di gioco.
A contribuire a ciò, le numerose assenze da un lato e dall´altro, con il Torregrotta solo per 3/11 uguale a quello della partita di andata e nelle cui file, oltre alle assenze degli squalificati Cacciotto e Morasca, si sono registrate le assenze a vario titolo dei vari Vinci, Bertino, Isgrò, Ruggeri e Sittineri.

Il punticino conquistato dai 97/98 torresi con a capo le due "chiocce" Mangano e Pirrone tuttavia non è da buttar via, dal momento che lascia ancora aperta la speranza che una sentenza positiva in merito al ricorso presentato contro il Rometta avverso la posizione irregolare di due giocatori schierati in occasione del confronto diretto dell´11 marzo, consenta alla compagine di Nunzio Midili di operare a bocce ferme il sorpasso ed acquisire così il diritto a disputare il doppio-match contro il Pistunina.

La cronaca è scarna di occasioni vere e proprie soprattutto nel primo tempo quasi soporifero e nel quale le uniche conclusioni verso la porta messinese, che recano la firma di Mangano al 10´, Emanuele Romeo al 13´ e Pirrone al 38´, risultano facile preda di Maganza, l´estremo difensore del Pompei.
Unico rischio di tutta la prima frazione di gioco in area rossoblù, il cross al 40´ di Foti appena entrato in area, ma l´esterno messinese dosa male alzo e tiro con la sfera che termina innocua dalla parte opposta.

Nella ripresa non cambia la musica ed anzi, dopo una fase di gioco nella quale il Torregrotta prova inutilmente a forzare i ritmi giungendo pericolosamente al tiro nel giro di 60" con Mangano prima (rasoterra a lato da posizione centrale) ed Emanuele Romeo dopo, con Maganza che blocca in due tempi, è la squadra dell´ex rossoblù Giacomo Alibrandi a rendersi minacciosa dalle parti di Villani (un pomeriggio quasi da spettatore per il pipelet torrese) con Centorrino che al 67´ serve Foti sulla sinistra. La conclusione in corsa da entro l´area del n.11 del Pompei si perde però abbondantemente alta.
Al 71´ sono ancora i padroni di casa a fare capolino in area torrese con Foti che dal fondo scodella a centro area dove Totaro manca l´appuntamento con la sfera.

Il Torregrotta tenta generosamente di avanzare nuovamente il proprio baricentro ma sterilmente. L´unica conclusione degna di nota arriva all´80´ e porta la firma di capitan Mangano, forse all´ultima recita nella categoria (il giocatore classe ´94, al pari del compagno Pirrone, dal prossimo anno non sarà più un fuori quota) che sugli sviluppi di una punizione dalla sinistra, raccoglie la sfera ma indirizza sull´esterno della rete alla destra di Maganza.

I minuti trascorrono senza ulteriori sussulti e lo stesso direttore di gara, capisce che difficilmente la gara si schioderà dal nulla di fatto, mandando in anticipo le squadre negli spogliatoi. Il Torregrotta, il suo punticino che serviva lo ha colto. Adesso la palla passa al Giudice Sportivo per una sentenza ormai imminente e che dovrà stabilire chi affronterà negli ottavi di finale della Fase Regionale (andata il 4 aprile, ritorno l´11 a Mili Marina) il Pistunina.

PER VEDERE LE FOTO DELLA PARTITA CLICCA QUI

Realizzazione siti web www.sitoper.it