22 Ottobre 2021
NEWS
percorso: Home > NEWS

LA JUNIORES SFIORA L´IMPRESA - A Mili Marina disco rosso per gli "under" rossoblù che mancano il pari nel finale. Per Daro Romeo (infortunio) il girone di andata si chiude qua.

28-10-2014 07:00 -
Il calcio di rigore mancato da Cacciotto al 38´


CAMPIONATO REGIONALE JUNIORES - FASE PROVINCIALE - DP MESSINA - GIRONE A - 2^ GIORNATA
MILI MARINA (ME) - "Garden Sport" - lunedi 27/10/2014 - ore 15


CITTA´ DI MESSINA - 2
TORREGROTTA - 1


MARCATORI: 35´ Scarantino (C), 62´ Codagnone (C), 81´ Trovato (T)

CITTA´ DI MESSINA: Gervasi (79´ Imbesi), Agrillo, Scarfì, Ballarò, Casale, Tiano, Libro (79´ Mirulla), Visconti, Codagnone (63´ Augliera), Scarantino (75´ Silvestri), Todaro (46´ Alessandro)
All.: L.D´Andrea

TORREGROTTA: Vinci, Cacciotto (75´ Villani), Puleo, Mamola, Mondo, T.Romeo (13´ Bellamacina), Crimaldi, Ruggeri, Trovato, Sittineri, E.Romeo
All.: M.Santoro

ARBITRO: P.Bonsignore di Messina

ANGOLI: 4-1 per il Torregrotta (p.t.3-0)
RECUPERO: 2´ + 1´
AMMONITI: 13´ Sittineri (T), 35´ Libro (CM) e Ruggeri (T), 66´ Alessandro (CM)
OFF-SIDES: 2-1 per il Torregrotta (p.t. 1-0 per il Città di Messina)


Cade ma con l´onore delle armi, il Torregrotta Juniores che sul sintetico di Mili Marina, è costretto a segnare il passo e conosce la prima sconfitta stagionale, al cospetto dei pari età del Città di Messina.
2-1 il risultato a favore dei peloritani di Lucio D´Andrea che incamerano i tre punti e restano in vetta al girone a punteggio pieno. Escono a testa alta dal campo i ragazzi di Melchiorre Santoro che al "Garden Sport" hanno fornito una prestazione dignitosa, fallendo il pari immediato dal dischetto e sfiorando nel finale e con una formazione ridotta allo stremo per via degli infortuni di Daro Romeo in avvio e di Peppe Cacciotto nella ripresa, una rimonta che avrebbe avuto del prodigioso.
Unica nota davvero stonata nel pomeriggio in riva allo Stretto, al di là del risultato in sé, il già accennato infortunio a Daro Romeo per il quale con ogni probabilità, il girone di andata può considerarsi terminato con abbondante anticipo. Il centrocampista torrese classe ´96, ha avuto infatti la peggio in uno scontro fortuito al 6´ di gioco con un avversario nella propria trequarti, rimediando la frattura di tre metatarsi del piede sinistro che rende necessaria la riduzione attraverso un intervento chirurgico cui lo sfortunato giocatore dovrà sottoporsi tra giorni.

La cronaca si apre con il Torregrotta che tenta di sorprendere l´avversario nelle battute di gara iniziali, concludendo a rete con una punizione di Cacciotto ed un tentativo di Trovato, che terminano non lontane dalla porta difesa da Gervasi.
Al 6´ il già descritto infortunio a Daro Romeo. Il centrocampista tenta generosamente di restare in partita rientrando in campo ma è costretto a gettare la spugna al 13´, sostituito dal ´99 Umberto Bellamacina.
Il Città di Messina non riesce nella prima fase del match a trovare spazi nell´attenta e grintosa retroguardia rossoblù. E´ piuttosto la squadra di Santoro a rendersi pericolosa al 22´ con una punizione di Trovato che deviata dalla barriera, fa scorrere un brivido sulla schiena di Gervasi, terminando di poco a lato alla sua sinistra.
La prima vera opportunità per i padroni di casa, arriva al 33´ e sempre su calcio piazzato. Il traversone di Libro per la testa di Ballarò, finisce di un soffio fuori alla destra di Vinci.
E´ il preludio del gol che giunge al 35´ su errato disimpegno in fase di uscita della difesa torrese, con il pallone intercettato dagli avanti messinesi. Assist sulla destra per l´accorrente Scarantino che entra in velocità palla al piede in area ospite e sorprende Vinci con una conclusione di precisione indirizzata tra palo e portiere.
Sul capovolgimento di fronte, un intervento all´interno dei 16 metri di Tiano su Ruggeri lanciato a rete dal vertice destro dell´area di rigore locale, viene giudicato irregolare dal signor Bonsignore che concede la massima punizione al Torregrotta.
Si incarica della trasformazione Cacciotto che non angola a sufficienza, consentendo a Gervasi di distendersi sulla propria sinistra e respingere. Il batti e ribatti che ne consegue, non cambia l´esito con i messinesi ad esultare per il pericolo scampato ed i tirrenici ad imprecare per l´ottima opportunità gettata alle ortiche.
Il Torregrotta tuttavia non si demoralizza e prova a minacciare ancora la porta del Città di Messina al 39´ con Ruggeri che sugli sviluppi di una rimessa laterale all´altezza dei 20 metri, manda alto di poco ed al 41´ sul secondo corner a favore dei rossoblù con Bellamacina che poco entro l´area da posizione centrale non inquadra il bersaglio.

Subito in avvio di ripresa, il Torregrotta si presenta ancora dalle parti di Gervasi con Ruggeri steso in area, ma il signor Bonsignore non se la sente di concedere un secondo penalty agli ospiti, per quanto sia apparso più netto di quello già concesso nel primo tempo .
A questo punto, esce fuori il Città di Messina che prende in mano il pallino della gara. Tocca a Libro su punizione al 48´, al neo-entrato Alessandro in contropiede al 50´ e a Visconti al 54´, insidiare Vinci, ma gli interventi dell´estremo rossoblù e l´imprecisione in fase conclusiva, non consentono alla squadra peloritana di pervenire al raddoppio. Il Torregrotta si affida alle ripartenze e in una di queste, al 56´ Sittineri pesca Trovato in corridoio centrale. La punta torrese viene però fermata per un dubbio fuorigioco.
Al minuto 62, i messinesi pervengono al raddoppio che nasce da una punizione dal limite calciata da Ballarò e diretta nell´angolo basso alla destra di Vinci che si distende come può. Sulla sua corta respinta, Codagnone arriva puntuale all´appuntamento con la sfera, anticipando il difensore e ribadendo in rete.
Il Città di Messina vede la vittoria ormai vicina e tenta di piazzare subito il colpo del k.o definitivo ad un avversario nelle cui file affiora anche un po´ di stanchezza. E´ così Vinci, il portiere rossoblù a salire in cattedra e ad evitare il tracollo con un doppio intervento ravvicinato al 67´ e chiudendo lo specchio su contropiede di Augliera al 70´.

L´infortunio al 75´ a Cacciotto (forte contusione al quadricipite) rilevato da un Villani improvvisato trequartista, appare l´ulteriore tegola su un pomeriggio sfortunato. E´ qui però che i giocatori in maglia rossoblù tirano fuori tutto l´orgoglio ed all´81´ imbastiscono dalla trequarti locale, una manovra che si sviluppa sull´out di destra, con Emanuele Romeo che giunto sul fondo mette a centroarea un pallone che taglia fuori il neoentrato portiere messinese Imbesi e superata una selva di gambe, giunge sul versante opposto al n.9 torrese che sottomisura non deve far altro che appoggiare nella rete sguarnita.
Accorciate le distanze, il Torregrotta tenta il tutto per tutto per completare la rimonta e quasi sui titoli di coda, Ruggeri ha la palla del 2-2, ma complice la stanchezza per la gara dispendiosa disputata, la sua iniziativa perde di lucidità negli ultimi 16 metri, favorendo l´intervento in extremis della difesa avversaria.
Il triplice fischio di Bonsignore, fa tirare il classico sospiro di sollievo ai padroni di casa e rimanda a casa un Torregrotta che lascia il rettangolo di gioco consapevole di aver e le carte in regola per poter dire la sua in questa stagione.

Nel resto del programma del girone A disputatosi interamente il lunedi pomeriggio, la Forza Calcio Spadaforese, resta affiancata al Città di Messina, superando 2-0 in casa lo Sporting Club. Senza ostacoli lo Sportsoccer Milazzo che alla "Pinetina" di Rometta Superiore asfalta senza pietà (7-1) la generosa Ramet. Pari con gol (2-2) ad Olivarella infine tra il San Filippo del Mela ed il Città di Villafranca, nel turno in cui lo stop imposto dal calendario ha riguardato la solida Pro Mende.
L´appuntamento adesso per i rossoblù torresi è martedi 4 alle 15, quando ci sarà da ospitare al Comunale la temibile Forza Calcio Spadaforese.

Realizzazione siti web www.sitoper.it