15 Luglio 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

LA LEPRE E´ BRACCATA... - Cefalù stoppato al S.Barbara. Rocca, Igea e Spadaforese si fanno sotto.

02-11-2012 08:30 -

Frena il Cefalù che adesso è braccato da vicino da Rocca, Igea Virtus e Spadaforese che sia pure con diversi livelli di difficoltà, fanno il proprio dovere tra le mura amiche, mentre il Montemaggiore viene fermato dal vento.
Diciannove le reti realizzate nel turno infrasettimanale di campionato (con una partita in meno), in una giornata che ha visto 5 vittorie casalinghe e 2 pari. Quatto i rigori concessi, tutti realizzati. Quello del momentaneo vantaggio del S.Agata sul campo del Cefalù, quello che ha aperto le marcature nella goleada del Sacro Cuore sui Delfini Vergine Maria, il provvisorio 1-0 del Patti (con il solito Catalfamo a trasformarlo, per lui 5° centro dal dischetto) nello scontro diretto in casa dell´Equipecomprensorio e infine, il penalty con il quale l´Igea Virtus ha avuto ragione del Torregrotta sui titoli di coda del derby di Ognissanti.

Passando in rassegna le gare dell´8^ giornata, non va dunque oltre il pari il Cefalù, bloccato al "S.Barbara" da un Sant´Agata determinato ad uscire indenne dal catino della capolista. Vince "in notturna" il Rocca Caprileone che con l´uno-due di metà ripresa, mette al tappeto la Ciappazzi. Insegue, rimonta, subisce, soffre, ma alla fine la spunta, la Spadaforese che solo al 94´ riesce ad aver ragione di un battagliero Cus Palermo. Tutto facile invece per il Sacro Cuore che già nel primo tempo, chiude la pratica Delfini e conclude il "tiro al bersaglio" rifilando la classica "manita" alla malcapitata matricola palermitana, formato "sparring partner".
Continua a vincere nella propria "roccaforte" del "Ducezio", la Mamertina che nella ripresa trova i due gol che rimandano battuto il Collesano.
Torna invece da Palermo con l´amaro in bocca, il Patti "riveduto e corretto" che passa in vantaggio, ma subisce allo scadere il gol del pari dell´Equipecomprensorio, che fissando il risultato sull´1-1, consegna alle statistiche il primo pareggio in campionato per ambo le formazioni.
Di rigore infine, il successo dell´Igea Virtus, che rischia il tracollo, ma dopo essere stata graziata, punisce dagli undici metri nei minuti del recupero, il Torregrotta "prodigo" di regali fuori stagione.

In classifica cannonieri, passi avanti del pattese Catalfamo (10 centri), cui risponde lo spadaforese Cannuni (7). A bersaglio anche Marandano (Rocca Caprileone), Amante (Igea Virtus) ed il duo del Sacro Cuore, Fugazzotto-Mondello, quest´ultimo in rete con una doppietta.
Per Cefalù, Igea Virtus e Spadaforese, ancora un turno senza conoscere l´onta della sconfitta.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account