24 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

ALLIEVI PRESUNTUOSI, DA BARCELLONA ARRIVANO QUATTRO SBERLE - Nella seconda giornata di campionato, gli irriconoscibili rossoblù cedono di schianto alla Promosport

28-09-2014 17:19 -
CAMPIONATO REGIONALE ALLIEVI 2014/15 - GIRONE C - 2^ GIORNATA
BARCELLONA PDG - Campo Sportivo Comunale "Zigari" - domenica 28/9/2014 ore 10,30


PROMOSPORT BARCELLONA - 4
TORREGROTTA - 0


Marcatori: 10´ La Macchia (P), 37´ e 40´+1´ p.t. Barca (P), 22´ s.t. Bucolo (P)

PROMOSPORT: Crinò, Caruso, La Macchia, Giunta, Lanza, Bartolone, Barca (22´ s.t. Castiglia), Coppolino (29´ s.t. Bucca), Milone (36´ s.t.Bafia), Bucolo (42´ s.t. Pirri), Crisafulli (40´ s.t. Spinella)
a disp.: Siracusa, Torre
all.: A.Bucco

TORREGROTTA: G.Trovato, Mondo (28´ Pruiti Ciarello), Mamola, Crimaldi (1´ s.t.Irrera), Giorgianni, Merlino, Puleo, Falcone, Trovato (43´ s.t. Donato), Sittineri, Sapienza
a disp.: Villari, Chillè
all.: P.Pino

ARBITRO: Francesco COMITO (Messina)

CORNER: 4-3 per la Promosport (p.t.3-0)
OFF-SIDES: 3-1 per la Promosport (p.t.2-1)
RECUPERO: 2´ + 3´
AMMONITI: 35´ Bertolone (P), 3´ s.t. Pruiti Ciarello (T), 25´ s.t. Mamola (T), 28´ s.t. Coppolino (P)
ESPULSO: 32´ s.t. Abate (T) per proteste


Era nell´aria anche se nel clan rossoblù si nutriva qualche segreta speranza che i campanelli d´allarme suonati nel corso della settimana, venissero messi a tacere con un approccio alla gara, di carattere e grande concretezza.
Invece accade che il Torregrotta che non ti aspetti e troppo brutto per essere vero, cade pesantemente nella domenica mattina barcellonese e al termine di una prova incolore, viene superato dai pari età della Promosport con un eloquente 0-4, a conclusione di 80´ disputati dall´undici barcellonese con piglio e decisione su ogni palla, proprio a voler mettersi alle spalle l´infausto pomeriggio di sette giorni prima a Santa Teresa di Riva. Se da un lato va risaltata la prova encomiabile di tutti i giovani ragazzi barcellonesi, d´altra parte va sottolineata con la matita blu, la gara del team torrese, quasi una "sagra degli...orrori", che comunque, al di là del punteggio di per sé pesante, va interpretata come una salutare lezione di umiltà per l´intero collettivo.
Che si tratti di una mattinata tutt´altro che di relax, lo si capisce sin dalle prime battute di gioco, nel corso delle quali, la squadra di mr.Bucca chiude quasi totalmente nella propria metà campo, il manipolo di Piero Pino costretto a difendersi con le unghie e con i denti.
Al 10´, quasi come logica conseguenza, sul primo tiro dalla bandierina, calciato dalla sinistra del fronte d´attacco barcellonese, la sfera giunge nei pressi dell´area piccola, dove l´indisturbato La Macchia non deve far altro che correggere di testa alle spalle di Trovato.
Non paga del vantaggio, la Promosport continua a pigiare sull´acceleratore ed al 14´ va vicinissima al bis con Bucolo che dapprima si vede respingere da Giorgianni appostato sulla linea di porta una prima conclusione, per poi trovare sulla ribattuta, Peppe Trovato pronto a sventare in tuffo, la conclusione di testa a botta sicura.
Al 23´ è il palo alla sinistra dell´estremo torrese a dire di no su punizione calciata da Lanza.
La prima conclusione verso lo specchio della porta locale, è firmata da Sapienza che penetra in area dalla destra e chiama Crinò ad un intervento in due tempi.
Lo stesso giovane portiere barcellonese, si esibisce al 32´ in un altro intervento pregevole su tentativo di Emanuele Trovato dalla distanza.
Al 37´ però, la partita si mette nettamente in discesa per l´undici di casa, quando Barca ricevuta palla sulla sinistra, fa fuori d´astuzia Pruiti Ciarello nel frattempo subentrato all´indisposto Mondo e dopo essersi leggermente accentrato, calcia alla destra mandando il pallone ad insaccarsi tra palo e portiere.
Nel primo dei due minuti di recupero concessi dal signor Comito, arriva anche la terza segnatura dei padroni di casa, con lo stesso Barca che lasciato solo all´interno dell´area di rigore torrese, non ha difficoltà a ribadire di testa a porta spalancata, la respinta disperata di Peppe Trovato su una prima conclusione dal vertice dell´area di Crisafulli.
La ripresa si apre con il Torregrotta più determinato e propositivo, ma le conclusioni verso lo specchio della porta difesa da Crinò, arrivano col contagocce. Per la formazione di casa, si tratta dunque solo di dover amministrare il cospicuo vantaggio, che diventa ancora più largo al 22´ quando su un errore di disimpegno all´altezza del cerchio di centrocampo, la veloce ripartenza biancorossa, consente a Bucolo di involarsi nel corridoio di destra verso la rete, inutilmente inseguito da due difensori, prima di concludere la sua azione con un rasoterra che trafigge Trovato e fissa il punteggio sul 4-0 finale che premia i giocatori di casa per l´ottima interpretazione della gara contro i rossoblù apparsi neppure la lontana copia sbiadita della squadra che aveva annichilito sette giorni prima il Messina Sud.
Ci sarebbe spazio anche per annotare la marcatura di Sittineri al 32´ ma la posizione dell´attaccante torrese sul lancio proveniente da centrocampo, ai più apparsa regolare, viene considerata diversamente dal direttore di gara, suscitando l´eccessiva protesta dalla panchina di Abate, che rimedia il cartellino rosso.

Al triplice fischio, giusta esultanza nelle file locali, sancita dalla festosa ola verso il proprio pubblico. Torna invece negli spogliatoi a testa bassa il Torregrotta che dalla sconfitta allo "Zigari" deve trarre i giusti insegnamenti e recitare il "mea culpa" per il gioco espresso e soprattutto per un primo tempo assolutamente da dimenticare. Ogni ulteriore commento è superfluo.
L´unica cosa che si può dire è che se qualcuno aveva pensato di trascorrere una mattinata di assoluto relax in riva al Longano, è stato servito.

Realizzazione siti web www.sitoper.it