24 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

LE BIG ALZANO BANDIERA CORSARA - Del Cefalù il primo allungo della stagione. Le note salienti della settima giornata.

22-10-2012 17:30 -


Cefalù in fuga a suon di gol, Rocca, Igea e Spadaforese acciuffano il Montemaggiore, la Ciappazzi ringrazia il solito Leone mentre dietro, arrancano quasi tutte.
Salta il fattore campo nella settima giornata del girone B di Promozione che fa segnare ben 5 vittorie corsare, due pareggi e la sola formazione di Terme Vigliatore ad imporsi tra le mura amiche. 31 le realizzazioni (nuovo primato stagionale), 20 delle quali messe a segno dalle formazioni viaggianti, che portano a 148 il totale provvisorio in attesa del recupero tra Delfini e Collesano.

Che si trattasse di un turno molto prolifico, lo si era intuito già dal sabato degli anticipi, con 14 reti in due sole partite, il derby tutto palermitano tra Cus ed Equipecomprensorio, che segna il primo stop casalingo degli universitari ed il ritorno alla vittoria, dopo 5 sconfitte consecutive, per gli ospiti.
Niente da fare per il Patti, la cui partita dura 20´, il tempo che il Cefalù impiega per assorbire lo svantaggio iniziale firmato dagli undici metri da Catalfamo, che nonostante la tripletta, non può impedire ai suoi, di venire travolti sotto un "set" di reti che lanciano la capolista a +3 dalle inseguitrici.
C´era molta attesa per i confronti al vertice della domenica, conclusi con due vittorie esterne, quelle del solido Rocca Caprileone sul campo del Real Calcio alla sua seconda sconfitta consecutiva e l´altra dell´Igea Virtus, cui è sufficiente un tempo, il primo, per mettere in cassaforte e a tripla mandata, i tre punti sul campo di un irriconoscibile Sant´Agata.
Continua il filotto di vittorie (e sono tre) per la Spadaforese, che sbanca Palermo (fronte Delfini Vergine Maria) al termine di una gara spigolosa, nella quale oltre a 6 gol, di cui 4 dagli undici metri, si registrano anche tre espulsioni.
Unica del plotoncino di testa, a non aver vinto, è il Montemaggiore, che va vicino al successo sul campo del Torregrotta, ma due volte in vantaggio, viene raggiunto quasi sul finire e deve accontentarsi di spartire il punticino.
Soffre, ma alla fine, la spunta, la Ciappazzi che con una punizione del suo fromboliere Tonino Leone in chiusura di parziale, costringe alla resa la Mamertina.
Zona Cesarini infine, ancora una volta propizia per il Sacro Cuore Milazzo che sette giorni dopo la zampata risolutrice di Fugazzotto contro la Ciappazzi (94´), trova sui titoli di coda e grazie questa volta a Rizzo, il gol che nega la vittoria ad un Collesano che stava già pregustando il sapore del primo successo stagionale.
Si torna a giocare mercoledi 31, per dar spazio alle consultazioni elettorali per il rinnovo del Consiglio Regionale.
Per il Cefalù, ci sarà la visita del Sant´Agata. Derby verità tra Montemaggiore e Real Calcio. Giocano in casa anche il Rocca Caprileone (con la Ciappazzi), la Spadaforese (con il Cus) e l´Igea Virtus per il derby con il Torregrotta, posticipato a giovedi 1° novembre.

NEGLI ALTRI GIRONI


GIRONE A

Si sgrana la situazione al vertice del girone. Vince infatti la Pro Favara che regola 3-1 la matricola Skandenberg, mentre l´impresa della giornata è quella del Serradifalco che vìola Canicattì (0-1) e si isola al secondo posto, proprio alla vigilia del confronto al vertice con i favaresi, in programma alla ripresa del campionato. Vince il Dattilo che supera il fanalino Mussomel e si mette in scia alle prime tre. Finisce con una rete per parte, il confronto di Sciacca tra i locali ed il Città di Terrasini.

GIRONE C

Nuovamente le belpassesi padrone del girone dopo l´ultimo turno disputato, grazie al perentorio 4-1 del Belpasso sul Riviera dello Stretto ed al 2-1 del Real sul campo di Santa Venerina. Per il Real Giarre, si ferma ad... undici metri, il sogno di tornare da Santa Teresa di Riva con i tre punti in tasca (1-1 con lo Sportinsieme). Si avvicinano il San Sebastiano (5-2 nel derby sul Nicosia), Pistunina e Randazzo che fanno bottino pieno rispettivamente contro Enna a Troina. In coda, continua a girare a vuoto lo Scommettendo che cade nuovamente in casa (1-2 con la Fiumefreddese).

GIRONE D

Finisce con un pari con una rete per parte, il big-match del girone tra San Pio X ed Atletico Catania. Partenza veloce della matricola, ma meglio gli atletisti nella ripresa ed 1-1 che fa il gioco della Gymnica Scordia che come da pronostico, mette sotto il Real Ragusa (3-1). Insiste il Città di Augusta, che nel recupero fa proprio il derby con l´Hellenika. Nelle retrovie, brina alla prima vittoria in campionato la Rari Nantes che liquida di stretta misura la pratica Caltagirone, mentre continua a reggere il fanalino di coda il Real Niscemi, piegato questa volta dall´Aci San Filippo.

Realizzazione siti web www.sitoper.it