15 Luglio 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

LE PRIME ACCELERANO, LA MAMERTINA SORPASSA E I DELFINI... "VOLANO" - A due terzi del cammino, il campionato si "spacca".

28-01-2013 17:00 -
Che potesse trattarsi di una giornata "casalinga" per le 16 del girone B, era ampiamente previsto, anche se non in maniera così schiacciante come testimoniano le cifre. L´en-plein delle squadre ospitanti, che non aveva ancora avuto precedenti in questa stagione, è ulteriormente confermato anche dallo "score" delle reti: 27 a 4, con le 31 realizzazioni in totale che eguagliano il top stagionale, già stabilito nella 7^ di andata.

Si chiude quindi con un turno giustamente definito da più parti, "interlocutorio", l´ultimo week-end di gennaio, con il campionato cvhe giunto a due terzi del cammino, ha detto ormai a chiare lettere che solo il Montemaggiore, stando alle cifre, può ancora sperare di inserirsi in extremis nella bagarre in chiave play-off, mentre dai 27 punti della Mamertina in giù, si gioca il campionato per la permanenza con 8 squadre interessate e l´Equipecomprensorio ed il Patti, destinate fino alla fine della stagione, a recitare il ruolo di sparring-partner degli avversari di turno.
Un solo rigore assegnato, peraltro ininfluente, quello con il quale il cefaludese Battaglia ha chiuso di fatto il tiro a bersaglio contro l´Equipe.
Andando nello specifico delle partite disputate, continua inarrestabile la corsa della capolista Rocca Caprileone, che in un derby senza storia, rifila tre "sberle" ad un Sant´Agata sempre più in odor di play-out e inanellando il 19° risultato utile consecutivo, mantiene immutato il proprio vantaggio sull´Igea Virtus che ha i suoi bei grattacapi prima di riuscire ad avere definitivamente ragione di un Cus Palermo dato per finito troppo presto.
Da copione le vittorie casalinghe, colte tutte negli anticipi del sabato, per il terzetto di inseguitrici del duo di testa. Vince senza problemi il Sacro Cuore, che infila la sesta perla consecutiva sbarazzandosi del Real Calcio. Deve attendere quasi un´ora di gioco la Spadaforese, per aver ragione del solito coriaceo Collesano. Gioca al tiro al bersaglio il Cefalù che impallina la malcapitata Equiecomprensorio che raggiunge la doppia cifra nella casella delle sconfitte fuori casa, confermandosi peraltro peggiore difesa esterna del girone (40 reti subite).
Solo una formalità per il Montemaggiore, il turno in calendario che vedeva opposti i madoniti ad un Patti ormai in brandelli, mentre non conosce più sosta la rincorsa dei Delfini, giunti alla quinta vittoria consecutiva e che questa volta di rimonta, rimandano a casa battuta una Ciappazzi orgogliosa ma sfortunata.
Vittoria infine con sorpasso in classifica per la Mamertina che al termine di una gara combattuta ed equlibratissima, regola di strettissima misura un indomito Torregrotta, il cui gol del ritrovato Alessandro Aricò, interrompe il digiuno di marcature dopo 359´, ma non riesce ad evitare la terza sconfitta di fila della compagine di Enzo Borelli.

Nel prossimo turno, febbraio si apre con le prime della classe tutte impegnate fuori casa. Si comincerà sabato con Igea, Cefalù e Spadaforese che impegnate rispettivamente con Patti, Cus Palermo ed Equipecomprensorio, domenica pomeriggio resteranno "alla finestra" in attesa di buone nuove da Terme Vigliatore (Ciappazzi-Sacro Cuore) ma soprattutto Torregrotta, dove sarà di scena la capolista.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account